Omaggio a Mogol

Omaggio a Mogol
50 anni di musica.

Omaggio a MogolRoma, Piazza del Campidoglio, 24 Settembre 2011

La bellissima piazza del Campidoglio ha ospitato uno dei concerti più emozionanti dell’anno, festeggiando uno dei grandi autori della musica italiana, ovvero Mogol.

Un autore, un artista che ha lasciato traccia nella memoria di tutti con le sue canzoni, probabilmente anche di quelle di cui ci sfugge a volte il titolo o che abbiamo sentito cantare dai big della musica italiana.

Mogol quest’anno ha compiuto i 50 anni di carriera, una vita dedita alla musica che Roma ha voluto omaggiare con un concerto in una delle più belle e autorevoli piazze della città. Un omaggio anche a tutti i cittadini romani che sono accorsi ad ascoltare la note e le parole di quelle canzoni che tutt’ora riecheggiano nelle radio, nelle strade, nei tecnologici lettori mp3.

Un successo davvero intramontabile quello di Mogol, che assieme allo scomparso Battisti, ha dato vita ad un duo memorabile; tante le canzoni di Battisti alle quali Mogol ha contribuito, ma tra i tanti artisti ci sono anche Mina, Morandi, Cocciante, Celentano, Mango, etc.

Lungo l’elenco degli artisti, così come le canzoni, come “Una lacrima sul viso”, “Che colpa abbiamo noi”, “Passeggiando in bicicletta”, alle canzoni in duo con Battisti, come “Emozioni”, “Acqua azzurra, acqua chiara”, “I giardini di marzo”, “Mi ritorni in mente”, “Pensieri e Parole”, “29 Settembre”, “Vendo Casa”, “Io e te da soli”, solo per citarne qualcuna.

Durante la serata sono state reinterpretate dagli ospiti che hanno reso così omaggio al Maestro e deliziato la piazza. Tra i cantanti, sono intervenuti Barbarossa, Lavezzi, Giuseppe Anastasi, Carlotta ed alcuni allievi del CET, l’associazione no profit fondata da Mogol in Umbria, che sviluppa i talenti sia in ambito musicale che culturale.

Roma come sempre ha accolto con calore ed entusiasmo Mogol e tutti i partecipanti; ha ascoltato, cantato, danzato sotto le stelle e si è emozionata al ricordo di quelle canzoni, che lasciano una traccia indelebile nell’animo.
Auguriamo ci siano tante altre emozioni e canzoni da ascoltare, per un personaggio che volente o dolente, è divenuto parte della nostra vita.

Tags from the story
Written By

Giornalista. In special modo seguo mostre di artisti contemporanei, spettacoli teatrali, anteprime cinematografiche e tutto ciò che mi incuriosisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *