Bacinema

Bacinema
I baci famosi nei film ritratti da grandi artisti.

BacinemaRoma, Galleria Tricomia, 27 Novembre 2011

Il bacio è un apostrofo rosa tra le parole t’amo”. Così decantava l’innamorato Cyrano, nell’omonima opera.

Un bacio è l’estasi di un suggello d’amore o di un impeto irrefrenabile, il sussulto improvviso, emozionante, sognato, trepidante, inebriante che accade tra due persone. Una magia oscura, a mio avviso, che si compie tra due persone attraverso un’alchimia di sensazioni sconosciute, ma che mescolate trasformano un istante di piacere in eternità.

Anche il cinema si è dilettato nel descrivere nel modo più veritiero possibile, il momento del bacio, memorabili sono le scene di famosi film che ripercorrono la mente, non appena viene pronunciata la parola “Bacio”.

Così gli artisti della rassegna “Bacinema”, attraverso pennelli, matite e colori, hanno ritratto quegli attimi, quelle stesse scene di baci che hanno emozionato tantissime persone.

Al progetto hanno partecipato diversi artisti, sia italiani che internazionali, che con il loro inconfondibile tratto, hanno reso ancor più preziosi ed unici questi capolavori.

BacinemaIl quadro che risalta appena si entra in galleria è “A qualcuno piace caldo” di Tanino Liberatore, con il bacio appassionato di Marilyn Monroe.

Ma numerosi sono i baci da osservare: quello di “Audrey Hepburn” nella scena finale di “Colazione da Tiffany”, sotto la pioggia, dopo aver ritrovato il suo Gatto, a cura di Stefano Casini. Dello stesso Casini anche il quadro del famoso bacio senza fiato tra Miss Rossella O’Hara e Rhett Butler in “Via col vento”.

BacinemaIl cinema italiano è anch’esso protagonista, con i baci tratti da “La dolce vita”, nella celebre scena del bagno nella Fontana di Trevi, realizzato da Filippo Sassoli, o i baci del film “L’eclisse”, dove Monica Vitti è la protagonista del quadro realizzato da Manuele Fior.

Particolari anche i quadri di Ale + Ale, dove due fiori dal corpo umano si baciano delicatamente, interpretando “Sold” e “Notorius”.

Ma tanti altri baci memorabili sono visitabili nella galleria, o per chi non facesse in tempo, può tentare di acquisire una di quelle opere d’arte emozionanti, sognando ancora un po’ il gusto di quel bacio.

Tags from the story
Written By

Giornalista. In special modo seguo mostre di artisti contemporanei, spettacoli teatrali, anteprime cinematografiche e tutto ciò che mi incuriosisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *