Il luna park di Carsten Holler

Il luna park di Carsten Holler
Enel Contemporanea vi invita a giocare.

Il luna park di Carsten HollerRoma, Museo Macro, 2 Dicembre 2011

Il bello dell’arte è che puoi esprimere quello che hai in mente, esattamente come te lo sei sempre immaginato, usando la tua fantasia e creatività. Quando poi incontri qualcuno che è in grado di permetterti di creare quella tua idea che sembrava impossibile, ecco che l’arte sboccia nella sua naturalezza.

Enel Contemporanea”, in collaborazione con il Museo Macro presenta l’opera vincitrice del concorso che ogni anno, dal 2007, premia l’artista che sa rendere l’arte un linguaggio universale e che fa riflettere sul tema dell’energia.

L’edizione del 2011 ha visto protagonisti tre artisti, ovvero Carsten Höller (Germania), Bruce Mau (Canada) e Paola Pivi (Italia), invitati a presentare un progetto inedito dal Direttore Artistico di Enel Contemporanea Francesco Bonami.

Il vincitore è stato Carsten Höller, premiato alla Biennale di Venezia, che presenta al Macro la sua opera “Double Carousel with Zöllner Stripes”, un’opera che fa sognare. Nella grande sala adibita all’opera, con le luci soffuse, ecco che compaiono due giostre in movimento. Le due giostre, installate a pochi centimetri l’una dall’altra, girano piano in modo da far accomodare i visitatori sui seggiolini, per tornare indietro nel tempo, all’età dell’infanzia.

Le luci delle giostre e le pareti con segmenti psichedelici, rendono ancora più originale e giocosa l’esperienza dell’installazione di Carsten, sempre alla ricerca di nuove percezioni sensoriali, disorientando il comportamento umano, nella logica e nella percezione.

Un tuffo nel passato, il ritorno ad un gioco antico, la sensazione di lasciarsi cullare e lasciare che i pensieri tornino alle origini, in un contesto fuori dal comune.

Un carillon di suoni e colori, per una installazione fantasiosa che fa leva sui ricordi e che rende un oggetto fantastico -come lo è la giostra- accessibile e alla portata anche di un bambino, che scommettiamo, non vorranno più scendere.

Ma non lasciatevi intimorire, aprite la porta della sala, salite sulla giostra e godetevi il vostro giro all’indietro nel tempo. Lasciatevi catturare dalla magia che ne scaturisce e lasciate rivivere il fanciullino che è in voi.

Carsten Höller, nato nel 1961 a Bruxelles, si laurea in scienze agrarie con una specializzazione in fitopatologia e una tesi sulla comunicazione olfattiva tra gli insetti, concepisce l’arte come strumento cognitivo, indagando la realtà oggettiva e utilizzando il disorientamento come caratteristica imprescindibile della maggior parte dei suoi lavori, come i funghi rotanti appesi al soffitto della Fondazione Prada, i cinque scivoli in acciaio “Test Site” installati nella Turbine Hall della Tate Modern di Londra Il New Museum di New York ha appena inaugurato la sua personale dal titolo “Carsten Höller: Experience”.

Enel Contemporanea è il progetto promosso da Enel che prevede ogni anno la realizzazione di opere sul tema dell’energia da parte di artisti di diverse nazionalità.

L’opera sarà visitabile fino al 26 febbraio 2012 al MACRO di Roma, con ingresso gratuito.

Tags from the story
,
Written By

Giornalista. In special modo seguo mostre di artisti contemporanei, spettacoli teatrali, anteprime cinematografiche e tutto ciò che mi incuriosisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *