James Taylor in concerto in Italia

James Taylor
Il cantautore sarà in tour per tutto il mese di marzo.

James TaylorRoma, Auditorium Conciliazione, 20 Gennaio 2012

Torna in Italia uno dei più emozionanti cantautori americani, ovvero James Taylor. Un tour europeo, che toccherà anche il nostro paese, nel mese di Marzo nei più bei teatri d’Italia.

Un tour che inizierà il 6 Marzo al Teatro Augusteo di Napoli, per concludersi con due date all’Auditorium Conciliazione di Roma (30 e 31 Marzo) ove appunto James Taylor incontra i giornalisti per presentare la sua tournèe.

Accompagnato da Steve Gadd alla batteria, Jimmy Johnson al basso, Jaff Babko e Larry Goldings i quali si alterneranno in alcune date al piano, James Taylor ripercorrerà durante i suoi concerti i brani più famosi e più cari al pubblico, quali “Fire and Rain”, “Country Road”, “Something in the way she moves”, “You can close your eyes”, “Sweet baby James”, alternando una decina di canzoni inedite, delle quali sta ultimando la lavorazione. In Italia ne svelerà un paio in anteprima durante il tour.

James Taylor è particolarmente affezionato alla dimensione live del suo lavoro. “Comporre musica, esibirmi di fronte al pubblico, è per me un’emozione fortissima, alla quale non intendo rinunciare. Mi piace il contatto con gli ascoltatori, amo il mio lavoro e la dimensione live è molto importante perchè mi dà la carica e mi offre emozioni indescrivibili. Una fonte inesauribile di stimoli e sensazioni: è un piacere poi suonare in un paese straordinario come l’Italia.”

James Taylor è un artista che guarda anche al sociale, come tanti altri musicisti, supporta con la propria musica ed impegno, iniziative e cause sociali. “In linea di massima, credo che molti al giorno d’oggi, come in passato, supportino cause importanti: nel mio caso anche campagne politiche. Sono stato invitato a partecipare e supportare alla campagna politica del presidente degli Stati Uniti Barack Obama per la sua rielezione: ne sono lusingato e fiero. Stimo e ammiro molto il nostro presidente”, conclude Taylor.

James Taylor è un chitarrista molto ammirato ed è per questo che nel suo sito ufficiale sono comparsi dei video in cui propone lezioni di chitarra. “Questa esperienza è nuova per me ed è nata perchè ho scoperto che molti insegnavano il mio stile di suonare la chitarra, usando anche molte delle mie canzoni. Così ho pensato che potesse essere utile a chi voleva imparare a suonare questo strumento, mettermi in gioco in prima persona: io e la mia chitarra in video. Un progetto nuovo, in cui insegno ed imparo nuove cose, che ha avuto fino ad ora molto successo: abbiamo inserito al momento quattro lezioni, ma l’intento è quello di portare avanti l’iniziativa per i prossimi due anni.

Dunque un grande chitarrista, con una tecnica, un suono e uno stile inconfondibile. “La mia tecnica è molto semplice: per comporre mi basta una penna, un foglio e un piano, oltre la chitarra naturalmente. La mia musica nasce come accompagnamento alla voce, dalla quale nascono i miei accordi e la mia musica. Non ho avuto un percorso formale come musicista, quindi quando voglio far sentire le mie idee e le mie creazioni ad altri musicisti, ricorro all’aiuto della chitarra e della voce.

In questi ultimi anni, tanti cantautori si sono proposti in questo stile, voce e chitarra, creando al contempo un nuovo modo di comporre. Ma si ricorre a qualcosa del passato o ci si rifà a qualcosa di nuovo? James Taylor non ha dubbi: “In realtà, secondo me, non c’è un modo unico di fare musica: credo che ogni cantautore attinga sempre da qualcosa che già conosce. Le emozioni, le storie che sentiamo da amici, quel qualcosa che comunque ci colpisce. Certamente, capita di creare qualcosa che nasca inconsapevole, ma tutto sommato nelle canzoni c’è sempre un pezzo di noi. Un cantautore, credo, abbia dentro di sé 20 o 30 canzoni nuove al massimo: tutto il resto sono storie che viviamo sulla nostra pelle e che si ripetono, in forme diverse”.

Nel corso della sua lunga carriera James Taylor ha vinto 5 grammy awards, 40 dischi d’oro oltre a molteplici dischi di platino, nel 1998 ha vinto il Century award il massimo riconoscimento della rivista americana Billboard, nel 2000 è stato insignito nella Rock’n’Roll Hall of Fame e nella prestigiosa Songwriter’s Hall of Fame.

Il comitato dei Grammy nel 2006 seleziona Taylor come MusiCaresPerson of the Year e nel 2008 il suo album “One Man Band” è nominato agli Emmy Award, nel maggio 2010 pubblica “Live at Troubadour” con l’amica di sempre Carole King. Nel 2011 la rivista Rolling Stone ha inserito Taylor nei 100 migliori Artisti di tutti i tempi e l’11 settembre è stato uno degli artisti invitati, dal presidente Obama, ad esibirsi durante la cerimonia a Ground Zero per i 10 anni dall’attentato alle Torri Gemelle.

Ecco le date italiane:
6 marzo 2012 ore 21 – TEATRO AUGUSTEO Napoli
7 marzo 2012 ore 21 – TEATRO POLITEAMA Catanzaro
8 marzo 2012 ore 21 – TEATRO METROPOLITAN Catania
10 marzo 2012 ore 21 – TEATRO DEL GIGLIO Lucca
12 marzo 2012 ore 21 – TEATRO LIRICO Cagliari
14 marzo 2012 ore 21 – TEATRO GRANDE Brescia
16 marzo 2012 ore 21 – TEATRO ARCIMBOLDI Milano
19 marzo 2012 ore 21 – TEATRO COLOSSEO Torino
20 marzo 2012 ore 21 – AUDITORIUM MANZONI Bologna
22 marzo 2012 ore 21 – TEATRO DELLE MUSE Ancona
24 marzo 2012 ore 21- GRANTEATRO GEOX Padova
25 marzo 2012 ore 21 – TEATRO SOCIALE Como
29 marzo 2012 ore 21 – TEATRO CARLO FELICE Genova
30 / 31 marzo 2012 ore 21- AUDITORIUM CONCILIAZIONE Roma

Tags from the story
Written By

Giornalista. In special modo seguo mostre di artisti contemporanei, spettacoli teatrali, anteprime cinematografiche e tutto ciò che mi incuriosisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *