JOHN CARTER

Un film di Andrew Stanton.

Con Taylor Kitsch, Lynn Collins, Willem Dafoe, Dominic West, Mark Strong. Thomas Haden Church, 

Samantha Morton, Polly Walker, James Purefoy, Bryan Cranston, Daryl Sabara, Ciaran Hinds Ciaran Hinds, Ciarán Hinds, Christopher Goodman.

Genere avventura, durata 132 min.

Prodotto (anche in 3D stereoscopico) nel 2012 in USA

uscita originale: 09 marzo 2012 (USA)

distribuito in Italia da Walt Disney Studios Motion Pictures Italia il giorno 07 marzo 2012.

TRAMA: John Carter è un veterano della guerra di secessione americana, che viene misteriosamente trasportato su Marte (Barsoom) dove scopre un pianeta diverso, i cui abitanti sono barbari alieni, verdi e alti tre metri. In precedenza Barsoom era un mondo simile alla Terra, diventato meno ospitale a causa della sua età avanzata: gli oceani sono evaporati e l’atmosfera si è assottigliata.

L’imbarbarimento del pianeta è dovuto anche ai continui combattimenti tra gli abitanti, al fine di sopravvivere. Lungo il suo viaggio incontra Tars Tarkas, uno degli “alieni verdi”, e salva la principessa marziana Dejah Thoris, di cui si innamora, appartenente al popolo degli “uomini rossi”.

 

Grazie alla sua forza e al suo coraggio, John Carter diventerà il leader di una guerra che divide le due diverse razze che popolano il pianeta.

John Carter, è un cercatore d’oro nonchè un ex soldato sudista, che per fuggire dagli indiani e dall’esercito statunitense si rifugia in una grotta scolpita con strani disegni dove incontra una figura misteriosa, uccidendo la quale viene involontariamente teletrasportato su Marte; qui scopre che la diversa gravità gli permette di muoversi saltando in modo strabiliante.

John Carter viene immediatamente catturato dagli abitanti di Marte, che lo battezzano Virginia (data la sua provenienza) e viene subito coinvolto nelle lotte tra tribù per la supremazia. Durante queste lotte inconsapevolmente salva la principessa del regno di Helium, e anche questo episodio contribuirà alla sua permanenza forzata sul pianeta Marte, ma alla fine riuscirà a tornare sulla terra solo quando però il suo desiderio sarà quello di rimanere sul pianeta rosso.

Film interessante dal punto di vista degli effetti speciali e della storia, considerando che questo film è tratto da un libro datato 1912 ad opera di Edgar Rice Burroughs, già autore di Tarzan, che porta il titolo di “Sotto le lune di Marte”, primo romanzo della saga di Barsoom.

 

Inutile sottolineare la bravura e l’accuratezza del character design, la naturalezza dei colori e la verosimiglianza dei personaggi alieni, nonostante l’innegabile “bruttezza” di Tars Tarkas dotato però del carisma del leader guerriero, e degli altri alieni animati con la tecnica del motion capture, dietro le cui sembianze si celano attori del calibro di Willem Dafoe (Tars Tarkas). Simpatico anche il botolo simil-cane che sceglie il protagonista come suo padrone.

James Cameron non finirà mai di stupirci, ha iniziato con Toy story passando poi per Monsters & Co., passando per l’oceano con Alla ricerca di Nemo, e attraverso lo spazio con Wall-E; chissà con cosa ci stupirà in futuro.

Written By

Segni particolari: Informatica di lungo corso, cittadina di internet, residente del web. Nasce assistente al software nei primi anni 90, poi cresce come programmatore di vari linguaggi (c, cobol, Visual Basic, sql, pl1 ecc.) evolve come analista programmatore ma poi cambia rotta, ma non troppo, ricoprendo il ruolo di recruiter (di figure informatiche ovviamente, ma non solo) poi di responsabile del personale e infine di direttore del personale di una nota testata giornalistica politico/economica. Ma non si ferma qui; quasi per caso intraprende con successo la carriera di docente informatico presso importanti aziende e clienti istituzionali nel lontano 2002 e scopre di amare non solo la cattedra ma anche i fogli di calcolo e i database relazionali di cui in breve tempo ne diventa cintura nera. Consegue la certificazione ECDL e l'abilitazione di esaminatore AICA, ed esercita anche come esaminatore ecdl dal 2004. Attualmente la docenza è la sua vita, le da molte soddisfazioni a livello professionale . Materie insegnate: pacchetto office a tutti i livelli, gestione della segreteria, d.lvo 81/2008 (salute e sicurezza). insomma, informatica di lungo corso, amante dei libri dei viaggi degli animali e della birra; attualmente docente transumante con la speranza forse utopica di trovare un pascolo fisso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *