Viglianese e Giugliarelli

Vigliarese e Giugliarelli
Il duo inaugura la manifestazione All'Ombra del Colosseo.

Vigliarese e GiugliarelliAll’Ombra del Colosseo, 17 Giugno 2012, Roma

Al via la nuova stagione del cabaret romano “All’Ombra del Colosseo”, la storica manifestazione che da oltre vent’anni ormai accompagna i romani durante tutta l’estate.

Ricchissimo il cartellone, con una varietà artistica d’alto livello, che quest’anno, in occasione degli Europei di calcio, si alterna a serate sportive per permettere la visione della Nazionale, ad ingresso libero. Sport, ma anche musica, con le serate di Lando Fiorini, La Gnometto Band e la serata finale del festival di MogolNuova Musica Italiana”.

I protagonisti delle prime serate della manifestazione sono Sergio Viglianese e Gianluca Giugliarelli, i quali portano sul palco due differenti tipi di comicità, accomunati dalla voglia di far sorridere anche sulle avversità della vita quotidiana.

Vigliarese e GiugliarelliIl primo a rompere il ghiaccio è Gianluca Giugliarelli, di rosso vestito, che narra le vicende legate al mantenimento della sua ex moglie, delle sue manie e dell’ansia dovuta ai continui flussi di denaro che confluiscono nel conto dell’ex consorte, affievolendo sempre più il proprio.

Manie, mode e vizi che la consorte non può certamente lasciarsi sfuggire. Ed ecco che lo spettatore, ridendo di gusto, o forse ridendo per l’amarezza di tante verità svelate tra una battuta e l’altra, si materializzano come un “mostro”, che si può abbattere solo ridendoci su. Storie di vita, storie di fantasia, questo resta un mistero che solo il comico può svelarci.

Lo spettacolo prosegue con la comicità di Sergio Viglianese, il creatore di uno dei meccanici più famosi di Roma, ovvero Gasparetto. Viglianese esordisce rassicurando la platea, comunicando loro che nessuno sarà coinvolto nello spettacolo.

Ad ognuno il proprio mestiere”, esclama Viglianese sorridendo.

Vigliarese e GiugliarelliE’ Viglianese difatti a far sorridere la platea con le proprie disavventure, lasciando che rilassata possa ridere, senza esserne la diretta protagonista.

Viglianese narra di episodi “epici”, di come il tempo, nemico giurato di ogni romano doc, si impossessi delle forze più misteriose dell’universo per farvi arrivare o tremendamente in anticipo o tremendamente in ritardo ad un appuntamento, salvo quando addirittura si sbaglia il giorno prefissato.

Ma Viglianese deve far i conti anche con il suo scheletro nell’armadio. Gasparetto non riesce a controllarsi ed emerge, con tanto di tuta rossa da meccanico, sul palco. Gasparetto svela i trucchi del mestiere, narra aneddoti vissuti con i vip romani, cerca di istruire (non riuscendoci) il suo aiutante Mario, che ne combina di tutti i colori.

Una serata all’insegna dell’allegria e del sano ridere. Questa è la ricetta base del successo de “All’ombra del Colosseo”.

Per consultare il calendario degli eventi, vi invitiamo a visitare il sito www.allombradelcolosseo.it.

Written By

Giornalista. In special modo seguo mostre di artisti contemporanei, spettacoli teatrali, anteprime cinematografiche e tutto ciò che mi incuriosisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *