CONTRABAND

 

GENERE: Azione, Thriller

REGIA: Baltasar Kormákur

SCENEGGIATURA: Aaron Guzikowski

ATTORI: Mark Wahlberg, Kate Beckinsale, Ben Foster, Giovanni Ribisi, J.K. Simmons, Lukas Haas, Diego Luna, Caleb Landry Jones, Robert Wahlberg, Jason Mitchell, Amber Gaiennie, Kent Jude  Bernard, David O’hara, Jackson Beals, Jaqueline Fleming, Connor Hill, Bryce Mcdaniel, Lucky Johnson, Viktor Hernandez, J. Omar Castro

FOTOGRAFIA: Barry Ackroyd

MONTAGGIO: Elísabet Ronaldsdóttir

MUSICHE: Clinton Shorter

PRODUZIONE: Blueeyes Productions, Farraday Films, Universal Pictures, Working Title Films

DISTRIBUZIONE: Universal Pictures

PAESE: USA 2012

DURATA: 110 Min

 

TRAMA: Chris Farraday aveva ormai abbandonato la vita da criminale molto tempo prima, ma dopo che suo cognato, Andy, manda per aria un affare di droga per il suo capo spietato Tim Briggs, Chris è costretto a rientrare nel giro per occuparsi di quello che sa fare meglio, ovvero organizzare il contrabbando, per risolvere il debito di Andy. Chris è un narcotrafficante leggendario e riesce a radunare velocemente una banda con l’aiuto del suo migliore amico, Sebastian, per una partita finale a Panama andata e ritorno, sperando di tornare con milioni di banconote contraffatte. Le cose precipitano in fretta con poche ore per recuperare i contanti, Chris è costretto ad usare le sue abilità un po’ arrugginite per gestirsi con successo in un organizzazione infida, una rete di brutali criminali signori della droga, poliziotti ed assassini, prima che sua moglie Kate e i suoi figli entrino nel loro obbiettivo.

Remake di Reykjavik-Rotterdam trasformato nel titolo più orecchiabile ed    evocativo     Contraband,    diretto dall’attore e regista Baltasar Kormákur che ha recitato nella versione originale.

Film d’azione ben confezionato e ben ritmato, credibile e realistico nella storia, anche gli attori sono all’altezza dei rispettivi ruoli e la colonna sonora è semplicemente perfetta.

La storia è quella  di un ex contrabbandiere fuoriclasse che decide di  cambiare vita e dedicarsi  ad un’attività legale per poter mantenere la sua famiglia, ma fatalità vuole che il giovane cognato (Caleb Landry Jones) si sia improvvisato contrabbandiere rincorrendo soldi facili, e abbia contratto un cospicuo debito con il temibile boss della droga della zona (Tim Briggs, interpretato magistralmente da Giovanni Ribisi) per cui il protagonista (Chris Farraday) dovrà rivestire ancora una volta i panni del contrabbandiere per cercare di rimediare ai guai causati dallo sprovveduto cognato.

La storia si svolge prevalentemente su di un cargo e su una banchina della zona portuale di New Orleans; non mancano colpi di scena, inseguimenti, imprevisti, doppiogiochisti, sparatorie, tensione e azione. Ben costruita e di sicuro effetto la sequenza della rapina nella parte centrale del film, il regista ha saputo ben dosare ritmo e scene spettacolari senza mai eccedere o strafare.

Bravo tutto il cast, dagli attori principali, ai secondari e caratteristi con una nota particolare alla coppia formata da Ben Foster e Giovanni Ribisi, che si sono evidentemente divertiti a interpretare i propri ruoli. Unico neo nel cast, Kate Beckinsale che non sembra particolarmente adatta al proprio ruolo.

Bella anche la fotografia piuttosto realistica e il montaggio veloce che segue il ritmo della musica di sottofondo; gli avvenimenti si susseguono senza lasciare troppo tempo per pensare, Contraband è un buon action thriller che permette allo spettatore di vivere un’avventura di un’ora e mezza di puro divertimento.

 

Written By

Segni particolari: Informatica di lungo corso, cittadina di internet, residente del web. Nasce assistente al software nei primi anni 90, poi cresce come programmatore di vari linguaggi (c, cobol, Visual Basic, sql, pl1 ecc.) evolve come analista programmatore ma poi cambia rotta, ma non troppo, ricoprendo il ruolo di recruiter (di figure informatiche ovviamente, ma non solo) poi di responsabile del personale e infine di direttore del personale di una nota testata giornalistica politico/economica. Ma non si ferma qui; quasi per caso intraprende con successo la carriera di docente informatico presso importanti aziende e clienti istituzionali nel lontano 2002 e scopre di amare non solo la cattedra ma anche i fogli di calcolo e i database relazionali di cui in breve tempo ne diventa cintura nera. Consegue la certificazione ECDL e l'abilitazione di esaminatore AICA, ed esercita anche come esaminatore ecdl dal 2004. Attualmente la docenza è la sua vita, le da molte soddisfazioni a livello professionale . Materie insegnate: pacchetto office a tutti i livelli, gestione della segreteria, d.lvo 81/2008 (salute e sicurezza). insomma, informatica di lungo corso, amante dei libri dei viaggi degli animali e della birra; attualmente docente transumante con la speranza forse utopica di trovare un pascolo fisso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *