Hall of Fame

Hall of Fame
Muri liberi per l'arte.

Hall of Fame17 Luglio 2012, Stazione della Metropolitana Monti Tiburtini , Roma

Da sempre oggetto di grandi discussioni, a causa di chi considera ancora i graffiti come atti di vandalismo e deturpazione del decoro urbano, la street art finalmente sembra aver trovato un posto in città.

Si avvia così il progetto Urban Act, messo a punto da Roma Capitale, 21 Grammi e Walls, in modo da offrire finalmente uno spazio a disposizione degli artisti di questa coloratissima e spumeggiante arte urbana.

Diversi spazi legali, appositamente ricercarti e contrassegnati dalle targhe “Hall of Fame” e “Muro Libero“, ove i writers possono allestire le proprie opere, trasformando così il writing in qualcosa di positivo e costruttivo.

I “Muri legali” sono spazi individuati da cittadini, istituzioni e associazioni, messi a disposizione dal comune a coloro che hanno intenzione di creare e condividere arte. Gli spazi sono liberi e aperti a chi vuole cimentarsi in questa nuova opportunità, sempre nel rispetto della legge e del decoro urbano.

Hall of FameI veri artisti della street art si distinguono così da coloro che invece imbrattano semplicemente la città con scritte vandaliche, avvicinando chi ha realmente voglia di esprimere la propria arte alla legalità.

In questo modo gli artisti, per tre mesi, hanno a disposizione un “Muro Legale“, dove potersi esprimere al meglio, ricreando in maniera più certosina ed accurata, il proprio progetto artistico, senza l’ansia di sentirsi un fuorilegge.

Sul sito www.urbanact.it è possibile individuare i “Muri Liberi” a disposizione e farne richiesta per il proprio progetto. Un progetto che ad ogni modo deve tener conto dell’ambiente circostante, armonizzando l’opera affinchè non sia del tutto estranea al luogo stesso.

Hall of FameUn progetto che prevede inoltre di “intercettare” il writer di domani, affinchè la cultura della legalità possa essere la scelta naturale per questo tipo di arte, evitando di cedere al “fascino” del vandalismo.

Moltissimi street artists hanno già aderito a questa iniziativa. Nei muri antistanti la stazione della Metropolitana di “Monti Tiburtini“, si possono già ammirare due lavori e riconoscibili dalla targa “Hall of Fame“.

Qui sono presenti il “Graff Dreams” ed un clown, ad opera di Trota, Orma e Thoms. Quest’ultimo ha già avuto modo di cimentarsi con le sue opere anche sui muri della stazione della Metropolitana di “Santa Maria del Soccorso“.

Largo quindi alla creatività ed all’arte in città, bombolette e vernici colorate, a disposizione del pubblico cittadino e di chi l’arte l’apprezza e la fa.

Tags from the story
,
Written By

Giornalista. In special modo seguo mostre di artisti contemporanei, spettacoli teatrali, anteprime cinematografiche e tutto ciò che mi incuriosisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *