Nudi e Felici

Nudi e Felici
Qual è il tuo stile di vita?

Nudi e Felici USCITA CINEMA: 10/08/2012
GENERE: Commedia
REGIA: David Wain
SCENEGGIATURA: Ken Marino, David Wain
ATTORI:
Jennifer Aniston, Paul Rudd, Malin Akerman, Ray Liotta, Kathryn Hahn, Lauren Ambrose, Justin Theroux, Alan Alda, Kerri Kenney, Joe Lo Truglio, Michaela Watkins, Todd Barry, Patricia French
FOTOGRAFIA: Michael Bonvillain
MONTAGGIO: David Moritz, Robert Nassau
MUSICHE: Craig Wedren
PRODUZIONE: Apatow Productions
DISTRIBUZIONE: Universal Pictures
PAESE: USA 2012
DURATA: 98 Min
FORMATO: Colore

George e Linda sono una giovane coppia che decide di acquistare un monolocale costosissimo a New York e realizzare così tutti i loro sogni. Ma George perde il lavoro e Linda non riesce a vendere il suo documentario sui pinguini. Sono così costretti a richiedere l’ausilio di Rick, il fratello di George, che gli offre un lavoro, seppur George non riesca a legarsi caratterialmente con lui. Lasciano New York per andare ad Atlanta in auto, dove emergono le prime discrepanze tra George e Linda.

Prima che l’odio e la stanchezza prendano il sopravvento, i due decidono di fermarsi a riposare nel bed & breakfast Elysium, ove in realtà vi è insediata una comunità vegana, di forte ispirazione hippies.

George e Linda vi restano soltanto una notte, ma l’aria che si respira nella comunità sembra giovare a George, ammaliato anche dalle bellezze di chi la abita, mentre Linda fa fatica a lasciarsi andare.

George e Linda ripartono per raggiungere Atlanta, ma la convivenza familiare non è delle più rosee. I due fuggono verso l’Elysium, ove la comunità li accoglie a braccia aperte.

Qui George e Linda dovranno adeguarsi alla vita di campagna, all’alimentazione vegana, al condividere i propri beni, a non avere porte e divisioni. Tutto è messo in comune ed in condivisione, vivendo dei frutti della terra, in armonia con gli animali ed il circondato.

Mentre Linda poco a poco si apre alla comunità, George inizia ad odiare la mancanza di privacy, la mancanza della tecnologia, il clima di buonismo che regna nella comunità, ma resiste finchè una ragazza della comunità non gli chiederà finalmente di poter condivide l’amore con lui. Mentre Linda si libera delle sue paure, George non riesce a condividere l’amore per un’altra donna, lasciando infine la comune, deluso dal comportamento di Linda.

Ma, la vita all’Elysium ben presto farà emergere l’ipocrisia e le falsità legate ancora allo spirito dell’uomo che è poco avvezzo a lasciarsi alle spalle le comodità della vita moderna.

Vi è così l’hippie che fregandosene della comunità ed invaghito della bella Linda, vende il terreno a una multinazionale che vuole costruirvici un casinò; vi è il fondatore che stufo della cucina vegana va a mangiare carne una volta a settimana nel vicino ristorante; vi è il nudista intellettuale che grazie alle critiche senza censure di George sforna un best-seller letterario.

La verità viene a galla poco a poco, svelando infine il vero volto di ogni personaggio.

Un film che cerca di sorridere alla crisi (seppur in forte ritardo rispetto ai tempi) con una alternativa alla vita moderna cittadina, al contempo prende in giro alcune estremizzazioni della vita da hippie.

Written By

Giornalista. In special modo seguo mostre di artisti contemporanei, spettacoli teatrali, anteprime cinematografiche e tutto ciò che mi incuriosisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *