Notte della Cabbalà

la notte della cabbalà
Festival Internazionale di letteratura e cultura ebraica.

la notte della cabbalàCampidoglio, 4 Settembre 2012, Roma

Presentata in Campidoglio, alla presenza delle più alte istituzioni capitoline della città e degli organizzatori, la V Edizione del Festival Internazionale della Letteratura e Cultura Ebraica, in scena nella zona del Vecchio Ghetto Demolito, dall’8 al 12 Settembre, a cura di Ariela Piattelli, Raffaella Spizzichino e Shulim Vogelmann.

Il tema di questa edizione è “Oltre i confini”, inteso come superare i confini tra Stati, culture e ceti sociali, oltre a temi più intimistici come in confini tra l’uomo e Dio, tra l’inconscio e la consapevolezza e tra ciò che siamo e che vorremmo essere.

Il Festival si inaugura l’8 Settembre con la Notte della Cabbalà, dalle ore 21 fino alle prime ore del mattino, con musica, arte, teatro, degustazioni, incontri letterari e danza, tutto all’insegna della cultura ebraica.

Una cultura fortemente radicata sul territorio romano, ove le tradizioni si mescolano fondendo un unico ceppo originario.

Ad aprire la serata del Festival vi è lo scrittore, pittore, regista ed intellettuale di fama internazionale Marek Halter, intervistato presso il Palazzo della Cultura dal giornalista Pierluigi Battista.

Sempre al Palazzo della Cultura, il Capo Rabbino della Comunità Ebraica di Roma Riccardo Di Segni, incontra Moshe Idel, uno dei più grandi esperti di Cabbalà al mondo.

Lungo il Portico D’Ottavia vi è una straordinaria performance dello street art Rami Meiri.

Spazio anche alla musica con il concerto di David Broza e Jewish Experience di Gabriele Coen.

Nel corso della serata anche il Jewish Flash Mob, a cura del coreografo Mario Piazza.

Il museo Ebraico e la Sinagoga sono aperti al pubblico per visite guidate all’interno di questi straordinari luoghi di cultura.

Il Festival prosegue con un workshop di Hanoch Piven dedicato ai bambini, con la creazione di ritratti utilizzando diversi materiali.

Il 10 Settembre si inaugura la mostra d’arte contemporanea dell’artista Rami Meiri, dal titolo “Visioni e colori di una città bianca”, mentre l’11 Settembre il Palazzo della Cultura ospita l’attrice Pamela Villoresi e l’autrice Lia levi sul tema del suo ultimo romanzo “La notte dell’oblio”.

Il 12 Settembre, giorno conclusivo della manifestazione, è rappresentato lo spettacolo teatrale dedicato a due grandissime donne che hanno fatto e raccontato la storia, ovvero Oriana Fallaci e Golda Meir. Lo spettacolo è a cura di Maria Rosaria Omaggio e Paola Gasmann.

Un festival della cultura, della volontà di aprirsi al mondo e far conoscere le proprie tradizioni, oltre a proporre un mezzo di comunicazione tra le varie culture e tradizioni. Un’apertura al mondo che con grande attesa e curiosità, partecipa con grande entusiasmo alla manifestazione.

Il Festival Internazionale di Letteratura e Cultura Ebraica è promosso da Roma Capitale, Regione Lazio, Provincia di Roma, Camera di Commercio di Roma, Comunità Ebraica di Roma e Ambasciata d’Israele. La produzione dell’evento è di Golda International Event e di Artix.

Il Festival e tutti gli eventi ad esso correlati, sono ad ingresso libero, fino ad esaurimento posti.

Per curiosità, potete consultare il sito www.festivaletteraturaebraica.it.

Tags from the story
Written By

Giornalista. In special modo seguo mostre di artisti contemporanei, spettacoli teatrali, anteprime cinematografiche e tutto ciò che mi incuriosisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *