Mia Martini

Mia Martini
Nasce la fondazione in omaggio a Mia Martini.

Mia MartiniPalazzo Valentini, 30 Ottobre 2012, Roma

Presentata presso il Palazzo Valentini, nella sala Peppino Impastato, la nascita della Fondazione Mia Martini, in omaggio alla memoria dell’indimenticabile artista Mia Martina.

L’iniziativa, fortemente voluta da Leda Bertè, la sorella maggiore di Mia Martini, con il Patrocinio della Provincia di Roma, ha lo scopo di rendere omaggio alla straordinaria figura della grande artista, sia come interprete e musicista, sia come donna.

Una vita e una carriera intensa quella di Mia Martini che nelle sue canzoni ha sempre raccontato storie, tra gioie e sofferenze, ma con una forza espressiva unica nel suo genere.

Grazie alla Fondazione si può scoprire anche una Mia Martini autrice. Difatti sono stati raccolti attraverso donazioni, diversi documenti autoriali e musiche che la Fondazione sta catalogando, dal quale emerge un animo sensibile ma al contempo ben strutturato, ove la forza delle sue composizioni derivano per l’appunto dalla semplicità nella scrittura.

Testi che tracciano in modo indelebile il vissuto di Mia Martini.

La Fondazione Mia Martini abbraccia inoltre alcuni progetti dedicati alle donne.

Il primo è dedicato alle giovani cantanti e cantautrici, mettendo a loro disposizione un vero e proprio archivio contenente oggetti, vestiti, dischi, testi e canzoni ovviamente, per riportare alla luce non solo il ricco repertorio di Mia Martini ma anche per sviluppare nuovi progetti discografici.

In aggiunta, sarà istituito un concorso musicale dedicato alle cantautrici di tutta Italia, selezionando tra le più meritevoli, le voci che comporranno una compilation di canzoni di Mia Martini, con pezzi noti ed inediti.

Un altro progetto del quale si occuperà la Fondazione Mia Martini è “Ipazia 2.0”, con lo scopo di formare delle figure che possano aiutare le donne a scegliere ed a prevenire, in modo che possano saper difendersi da situazioni nocive, talvolta mortali.

Lo scopo è quello di formare almeno un operatore in ogni comune d’Italia, quindi ottomila operatori.
Un progetto ambizioso che sicuramente troverà riscontri nelle istituzioni e di grande interesse per le donne stesse, fornendo loro degli strumenti necessari per la propria conoscenza e difesa personale.

La fondazione è ad ogni modo aperta a vagliare proposte ed iniziative, ma soprattutto invita le persone che sono state vicine a Mia Martini ad unirsi in questa iniziativa.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito ufficiale della Fondazione, ovvero www.fondazionemiamartini.it.

Tags from the story
,
Written By

Giornalista. In special modo seguo mostre di artisti contemporanei, spettacoli teatrali, anteprime cinematografiche e tutto ciò che mi incuriosisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *