Benedette foto!

Benedette Foto
Carmelo Bene visto da Claudio Abate.

Benedette Foto Palazzo delle Esposizioni, 4 Dicembre, Roma

Una retrospettiva fotografica concepita nei ruggenti anni ’60 e ’70, forse inconsapevolmente all’epoca, ma di grande importanza storica per l’artista “rivoluzionario” del Teatro Italiano, ovvero Carmelo Bene, documentato nelle straordinarie foto di Claudio Abate.

Il percorso espositivo realizzato all’interno del Palazzo delle Esposizioni narra attraverso le immagini, le concezioni teatrali tradizionali stravolte dalle nuove idee di Carmelo Bene.

Le 120 fotografie esposte, sia in bianco e nero che a colori, sono scattate tra il 1963 ed il 1973 ed immortalano sia attimi prelevati durante le prove delle rappresentazioni teatrali, sia attimi di spettacolo in scena. Le ultime fotografie esposte invece sono tratte dal lungometraggio “Salomè” del 1972, tutte rigorosamente a colori, che esprimono una esplosione di colori e luci, in una giocosa esposizione con le figure degli attori.

Benedette Foto Le fotografie sono tratte dalle opere “Cristo 63”, “Salomè da e di Oscar Wilde”, “Pinocchio ’66”, “Il Rosa e il Nero da di a G. M. Lewis”, “Nostra Signora dei Turchi”, “Salvatore Giuliano. Vita di una rosa rossa”, “Arden of Feversham”e “Don Chisciotte”.

Le fotografie di Claudio Abate non fanno altro che sottolineare con chiarezza, le figure e gli oggetti, nella loro dimensione sul palco, tra lo spazio. Gli scatti evidenziano alcune celebri invenzioni sulla scena da parte di Carmelo Bene, come l’utilizzo delle luci, lasciando gli attori tra la luce ed il buio, ricreando un’atmosfera del tutto particolare sul pubblico, o come l’importanza dei costumi e di alcuni trucchi, come quello ideato per delle maschere mosaicate di bigiotteria, facendo così risplendere ancora di più i volti degli attori stessi.

Benedette Foto Un teatro sicuramente provocatorio ed innovativo per l’epoca, che ha suscitato sia scalpore che grande afflusso di pubblico, dividendo la critica dell’epoca.

Le fotografie di Claudio Abate ci catapultando in quell’atmosfera dove osare, creare e stupire è quasi d’obbligo, seppur non alla portata di tutti.

Carmelo Bene è stato l’artefice di una vera e propria rivoluzione della scena teatrale del Novecento. Attore, regista teatrale e cinematografico, scrittore, fin dagli esordi concepisce la scena come un luogo della messa in crisi degli elementi linguistici che la compongono, affrancando il teatro della ripetizione a favore dell’irripetibilità dell’evento, rendendolo quasi unico.

Claudio Abate è tra i principali esponenti della fotografia d’autore.

La mostra è visitabile fino al 3 Febbraio 2013.

Tags from the story
,
Written By

Giornalista. In special modo seguo mostre di artisti contemporanei, spettacoli teatrali, anteprime cinematografiche e tutto ciò che mi incuriosisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *