Tesori albanesi

Tesori Albanesi
Il tesoro del patrimonio culturale albanese in mostra.

Tesori Albanesi Complesso del Vittoriano, 20 Novembre 2012, Roma

La mostra “Tesori del Patrimonio Culturale Albanese” , allestita presso il Complesso del Vittoriano, propone un percorso artistico che partendo dall’Età Preistorica (dal IV Millennio a.C. Al VII-VI secolo a.C.) attraversa l’Età Antica (dal V Secolo a.C. All’Alto Medioevo) sino a giungere all’Era Bizantina (dal XVI sec. d.C.).

La mostra, suddivisa in queste tre ere e percorsi artistici, svela il ricco patrimonio culturale dell’Albania, terra che sorprende per i suoi ricchi reperti, oltre 50 in mostra, provenienti dai musei più importanti del Paese e per la prima volta in Italia.

La mostra è realizzata in occasione del centenario dell’Indipendenza dell’Albania, premiata dall’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana e promosso dal Ministero degli Affari Esteri e del Ministero del Turismo, Cultura, Gioventù e Sport della Repubblica d’Albania.

Tesori Albanesi Questa eccezionale collezione di reperti, presenta vasi in creta e terracotta, gioielli di finissima fattezza dalle linee contemporanee, busti e teste di statue antichissime. Spuntano inoltre elmi e scudi in bronzo di rara manifattura artigianale, intagliati in ogni dettaglio.

Si prosegue con statuine, ornamenti sacri e monete, per poi giungere alle tele di un inconfondibile stile bizantino, con icone rappresentanti le figure della Madonna con Bambino e Gesù Cristo, sempre in tema cristiano.

Le tele sono ad opera dell’artista Onufri e per la prima volta sono esposte in Italia.

Tesori Albanesi La mostra svela così un bellissimo patrimonio “nascosto” dell’Albania, permettendo al pubblico italiano di scoprire una Albania inedita ed inaspettata, dalla matrice fortemente europea, grazie alla sua posizione geografica che la pone al confine tra l’Europa e l’Oriente, da cui attinge cultura ed arte.

Una mostra davvero sorprendente, con manufatti che sembrano (ad occhio forse inesperto) molto simili a quelli dei nostri antenati etruschi e romani. Una forte similitudine artistica ed artigianale che rende così il popolo albanese molto simile a quello italiano.

Una mostra che esalta la cultura e l’arte albanese, ricca di tradizioni che si sono tramandate da generazione in generazione.

Un bel riscatto per il popolo albanese che dimostra radici culturali profonde e ben radicate nel panorama europeo, ma non solo.

La mostra è visitabile fino al 6 Gennaio 2013 ad ingresso libero, presso il Complesso del Vittoriano di Roma, mentre dal 23 Gennaio al 7 Aprile 2013 la mostra sarà ospitata a Torino, presso Palazzo Madama.

Written By

Giornalista. In special modo seguo mostre di artisti contemporanei, spettacoli teatrali, anteprime cinematografiche e tutto ciò che mi incuriosisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *