FLIGHT

1Titolo: Flight

Paese di produzione: Stati Uniti d’America

Durata: 139 min

Genere:  drammatico

Regia: Robert Zemeckis

Sceneggiatura: John Gatins

Produttore: Robert Zemeckis, Steve Starkey, Jack Rapke, Walter F. Parkes, Laurie MacDonald

Produttore esecutivo: Cherylanne Martin

Casa di produzione: Parkes/MacDonald Productions, ImageMovers

Distribuzione (Italia): Paramount Pictures

Fotografia: Don Burgess

Montaggio : Jeremiah O’Driscoll

Effetti speciali:  Scott Willis, Michael Lantieri

Musiche:  Alan Silvestri

Scenografia:  Nelson Coates

Costumi:  Louise Frogley

Trucco : Quintessence Patterson

Cast: Denzel Washington; Tamara Tunie; John Goodman; Kelly Reilly;Melissa Leo; Don Cheadle; Nadine Velazquez; Bruce Greenwood; Brian Geraghty

TRAMA: In un mattino d’autunno il South Jet 227 parte da Orlando, al comando di Whip Whitaker, per quello che dovrebbe essere un volo di routine. L’aereo però s’imbatte presto in una turbolenza ed entra in una forte tempesta, poi una serie d’inesplicabili guasti meccanici lo fanno precipitare a spirale verso il basso. Whip decide che l’unica possibilità che ha di salvare il volo è compiere una difficile seppur pericolosa manovra. In una manciata di minuti, individua uno spazio di terra adiacente una chiesa dove tentare l’atterraggio. L’impatto è sconvolgente, ma Whip, con un colpo incredibile e ingegnoso, riesce ad atterrare in modo abbastanza sicuro da salvare tutte meno sei delle 102 anime a bordo. Per il suo miracoloso atterraggio, i media acclamano Whip come un eroe. Ma la causa del disastro non è completamente chiara ai suoi superiori, anche se Whip è sicuro che se non ci fosse stato lui l’aereo si sarebbe schiantato e tutti sarebbero morti. Una formale indagine conoscitiva viene aperta nei confronti del comandante Whitaker.

Flight, è stato definito un film drammatico, oppure un disaster movie d’alta quota ma Flight, film del regista Robert Zemeckis,  non è nulla di tutto ciò … Flight è un film in continua evoluzione in continua crescita, in continuo sviluppo, fino alla sua apoteosi finale. Difficile dire se il merito di un’ottima pellicola come questa sia di Robert Zemeckis, il regista, oppure di Denzel Washington  fatto sta che l’interpretazione che Denzel Washington, protagonista del film che interpreta Whip Whitaker, un pilota d’aerei di linea lo rende davvero avvincente.

Il personaggio principale Whip Whitaker interpretato da Denzel Washington, è un pilota di linea eccezionale ma anche forte bevitore ed aggiungiamoci anche con una “collaterale” dipendenza da cocaina, a questo mix esplosivo aggiungiamoci anche una buona dose di falsità verso se stesso e il rifiuto di ammettere che droga e alcol siano un effettivo problema. Tutto il film ruota su queste due problematiche e sul non ammettere di avere di un problema, anzi due, che causano al protagonista non pochi guai.

Man mano che la storia prosegue, il protagonista cerca di affrontare il problema delle dipendenze svuotando ogni bottiglia, ogni lattina di birra nello scarico del lavandino, ma i buoni propositi oltre a lastricare le vie dell’inferno di solito durano poco ed ecco che il nostro protagonista ricade nel vizio e  per questo motivo ci rimette l’unica amica e compagna di sventura che al momento cerca di aiutarlo; senza contare che in passato sempre per lo stesso problema ha finito col divorziare e con creare col figlio di 15 anni un brutto rapporto conflittuale.

Verso la fine però il film sembra prendere una piega diversa per andare verso un finale del tutto inaspettato, in cui il protagonista opera una maturazione quasi improvvisa, una sorta di presa di coscienza che lo porterà a dover sopportare coscientemente le inevitabili conseguenze del suo gesto.

Flight è un film per il quale Denzel Washington è in lista per l’Oscar 2013 come miglior attore, una sfida avvincente visto che alcuni degli altri attori che  concorreranno all’Oscar 2013 sono: Bradley Cooper (Il lato positivo); Lewis (Lincoln), Hugh Jackman (Les Misérables) e Joaquin Phoenix (The Master).

Written By

Segni particolari: Informatica di lungo corso, cittadina di internet, residente del web. Nasce assistente al software nei primi anni 90, poi cresce come programmatore di vari linguaggi (c, cobol, Visual Basic, sql, pl1 ecc.) evolve come analista programmatore ma poi cambia rotta, ma non troppo, ricoprendo il ruolo di recruiter (di figure informatiche ovviamente, ma non solo) poi di responsabile del personale e infine di direttore del personale di una nota testata giornalistica politico/economica. Ma non si ferma qui; quasi per caso intraprende con successo la carriera di docente informatico presso importanti aziende e clienti istituzionali nel lontano 2002 e scopre di amare non solo la cattedra ma anche i fogli di calcolo e i database relazionali di cui in breve tempo ne diventa cintura nera. Consegue la certificazione ECDL e l'abilitazione di esaminatore AICA, ed esercita anche come esaminatore ecdl dal 2004. Attualmente la docenza è la sua vita, le da molte soddisfazioni a livello professionale . Materie insegnate: pacchetto office a tutti i livelli, gestione della segreteria, d.lvo 81/2008 (salute e sicurezza). insomma, informatica di lungo corso, amante dei libri dei viaggi degli animali e della birra; attualmente docente transumante con la speranza forse utopica di trovare un pascolo fisso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *