Alberto Sordi

Un volto, mille italiani.

Roma, Sala delle Bandiere, Campidoglio, 11 Febbraio 2013

Sono trascorsi 10 anni dalla scomparsa di Alberto Sordi. Una perdita che ha lasciato un vuoto sia nel mondo dello spettacolo, sia nel cinema che nella sua amata città, Roma.

Il 25 Febbraio 2003 Alberto Sordi ci lasciava e per quella stessa data Roma Capitale intende omaggiare il più possibile la sua memoria, grazie a una serie di eventi che si svolgeranno in questi giorni di febbraio, ma non solo. Roma Capitale intende dedicare tutto il 2013 alla memoria del grande attore, attraverso tutte le manifestazioni di carattere culturale della città, compresa quella estiva dell’Estate Romana.

Dal 14 al 25 Febbraio quindi Roma sarà il palcoscenico per una serie di eventi dedicati ad Alberto Sordi.

Il 15 Febbraio si inaugura al Complesso del Vittoriano una mostra a lui dedicata, con i suoi effetti personali, le fotografie ed i suoi scritti per mettere in risalto il suo legame con la città di Roma, il suo (forse) unico grande amore della sua vita, oltre a una devozione completa al suo lavoro.

Il 16 Febbraio in Villa Borghese si inaugura il “Viale Alberto Sordi” , strada a lui dedicata, sita accanto alla Casa del Cinema. Durante la cerimonia di inaugurazione vi sarà inoltre la Banda della Polizia Municipale, un legame artistico e affettivo che Alberto mostra in alcuni suoi film, dove interpreta appunto dei vigili urbani.

Presso il Macro Testaccio La Pelanda, all’interno del Festival “C’era una Volta. Gioco e Giocattolo”, si omaggerà l’Alberto Sordi doppiatore, attraverso la pellicola “I Diavoli Volanti”, ove i protagonisti sono Stanlio e Ollio. Alberto Sordi ha prestato la sua voce ad Oliver Hardy.

Il 23 Febbraio, presso l’Auditorium di Roma, l’orchestra Gerardo Di Lella Grand’Orchestra eseguirà le partiture originali dei film e dei brani che furono trasmessi nel 2004 su RaiDue, in occasione del primo anniversario dalla sua scomparsa.

Il 23 e 24 Febbraio saranno trasmessi al Teatro di Tor Bella Monaca e Teatro Biblioteca Quarticciolo il film “Amore mio aiutami”, in coppia con Monica Vitti, mentre alla Casa Del Cinema si proietterà “Bravissimo”.

Alle ore 11 del 24 Febbraio presso la Chiesa degli Artisti di Piazza del Popolo, si terrà una messa in sua memoria, trasmessa anche in diretta dalla Rai.

Nella serata del 24 Febbraio invece, il Colosseo sarà protagonista assieme ad Alberto. Sulle sue mura saranno trasmesse le immagini ed alcuni spezzoni di film, ove Alberto stesso si racconterà attraverso una sorta di documentario-intervista. Si avrà quindi modo di vedere ed ascoltare la sua voce, come se fosse ancora qui tra noi.

Il 25 Febbraio invece, presso la Galleria Alberto Sordi, si proietterà il film “Un Americano a Roma”.

In collaborazione con RadioRai e l’azienda della mobilità di Roma, si potrà inoltre ascoltare sulle linee dei bus e della metro la voce di Alberto Sordi, nel ruolo di speaker, in svariate trasmissioni radiofoniche alle quali ha partecipato, nelle giornate del 23-24-25 Febbraio.

Un Alberto Sordi dalle mille sfaccettature e dai mille volti. Alberto è amato così tanto poiché ha rappresentato l’italiano in ogni situazione. Dal soldato all’impiegato, dal giornalista al dottore, dal popolano all’aristocratico, dal romano all’americano.

Alberto Sordi, grazie all’amore per il suo lavoro ha saputo far sorridere, sognare e riflettere gli italiani, raccontando storie ove ognuno poteva scovare un pezzetto del proprio essere.

Ma non solo.

Il suo rapporto con la sua amata città, Roma, è stato così intenso da lasciare traccia nei suoi film, nei suoi scritti e nelle sue memorie.

Un amore ricambiato che quest’anno potrà finalmente venire alla luce, con festeggiamenti che coinvolgeranno tutti i cittadini ed i turisti, all’insegna della memoria e del divertimento.

Quanno se scherza, bisogna esse seri”, così affermava il grande Alberto. E noi lo saremo.

Tags from the story
Written By

Giornalista. In special modo seguo mostre di artisti contemporanei, spettacoli teatrali, anteprime cinematografiche e tutto ciò che mi incuriosisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *