LETTO DI OSSA di Patricia Cornwell

letto ossa

 

Titolo: Letto di ossa

Autore: Patricia Cornwell

Editore: Mondadori

Pagine: 390

Trama: Alberta, Canada. Quando una famosa paleontologa scompare da uno scavo in cui ci sono i resti di un dinosauro, Kay Scarpetta capisce immediatamente che questo sarà il suo nuovo caso. Nel frattempo a Boston viene ritrovato un corpo che rivela degli indizi legati alla sparizione della paleontologa, in particolare delle tracce di creature risalenti all’era dei dinosauri, nonché ad altri casi insoluti che sembrano non avere niente in comune tra loro. Cosa e chi c’è dietro tutto questo? E di chi si può fidare Kay Scarpetta? Il collega investigatore Pete Marino e il marito Benton Wesley sono entrambi insoddisfatti per come stanno andando le cose al Cambridge Forensic Center e la nipote Lucy ha un atteggiamento più riservato e misterioso del solito. Sentendosi tradita da quelli più vicini a lei, Kay teme questa volta di essere davvero sola di fronte a un nemico scaltro, potente e temibile che sembra impossibile sconfiggere.

Libro interessante e ben sviluppato, ma purtroppo non per l’intera stesura del romanzo; compaiono i consueti personaggi che fanno da contorno a tutti i libri che hanno come protagonista l’ormai famosa anatomopatologa Key Scarpetta e che i lettori hanno imparato a conoscere dettagliatamente nei romanzi precedenti; ci sono quindi il fedele marito Benton, l’ex agente Pete Marino e l’ormai consueta e onnipresente nipote Lucy, ovviamente compaiono anche nuovi personaggi e qualcuno particolarmente giovane e aitante che fa girare un po’ la testa anche alla dottoressa Scarpetta. Durante il romanzo succede che Lucy ritrova l’anima gemella perduta qualche romanzo fa, Marino scopre la passione del bricolage e realizza fili di lucine colorate con mignon a forma di teschio con cui decora la propria casa, ricompare Sock, il cane adottato dalla protagonista e reduce dal romanzo precedente, e qui perfettamente ambientato con la sua nuova famiglia, in questo romanzo Key Scarpetta adotta anche una gattina, che come Sock, ha perso la sua padroncina in modo ugualmente tragico, dimostrando ancora una volta, una sensibilità particolare verso gli animali, specie i più sfortunati.

Questo ventesimo romanzo inizialmente è brioso e coinvolgente, e la trama appare intricata al punto giusto, ma verso il finale è come se lentamente si esaurisse la verve iniziale e la conclusione finale lascia molto interrogativi irrisolti. Resta comunque innegabile la passione per la scienza e l’introspezione psicologica della scrittrice che sono i punti di forza di questa collana di libri gialli.

Anche se il finale lascia il lettore un po’ interdetto, e forse sarebbe stato opportuno una spiegazione finale più ampia, Patricia Cornwell rimane comunque una delle scrittrici che ha dato una svolta nuova al genere thriller, inventando un genere nuovo e soprattutto rivoluzionando il clichè del protagonista non più maschile ma femminile, che però ricopre un ruolo maschile, ha il grado di colonnello nell’esercito e si destreggia abilmente tra bisturi e sega striker al tavolo da dissezione, quanto tra abiti seducenti e tacchi vertiginosi alle prese con una cena romantica.

Written By

Segni particolari: Informatica di lungo corso, cittadina di internet, residente del web. Nasce assistente al software nei primi anni 90, poi cresce come programmatore di vari linguaggi (c, cobol, Visual Basic, sql, pl1 ecc.) evolve come analista programmatore ma poi cambia rotta, ma non troppo, ricoprendo il ruolo di recruiter (di figure informatiche ovviamente, ma non solo) poi di responsabile del personale e infine di direttore del personale di una nota testata giornalistica politico/economica. Ma non si ferma qui; quasi per caso intraprende con successo la carriera di docente informatico presso importanti aziende e clienti istituzionali nel lontano 2002 e scopre di amare non solo la cattedra ma anche i fogli di calcolo e i database relazionali di cui in breve tempo ne diventa cintura nera. Consegue la certificazione ECDL e l'abilitazione di esaminatore AICA, ed esercita anche come esaminatore ecdl dal 2004. Attualmente la docenza è la sua vita, le da molte soddisfazioni a livello professionale . Materie insegnate: pacchetto office a tutti i livelli, gestione della segreteria, d.lvo 81/2008 (salute e sicurezza). insomma, informatica di lungo corso, amante dei libri dei viaggi degli animali e della birra; attualmente docente transumante con la speranza forse utopica di trovare un pascolo fisso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *