Chi erano i Jolly Rockers?

Chi erano i Jolly Rockers
Lillo e Greg tra musica e divertimento.

Chi erano i Jolly RockersRoma, Teatro Olimpico, 2 Aprile 2013

Chi erano i Jolly Rockers?” oltre ad essere il titolo dello spettacolo di Lillo e Greg, è anche la domanda ricorrente a cui si cerca di dare una risposta in questo docu-teatro musicale.

I Jolly Rockers sono una band nata negli anni ’50 alla forsennata ricerca del successo.

Seppur talentuosi, i Jolly Rockers non riescono ad agguantare la fama, i loro dischi non sono in classifica, ogni più grande occasione sfuma o per cataclismi ambientali o poiché arrivano sempre nel momento sbagliato, quando la fama viene raccolta da qualcun altro.

I Jolly Rockers non riescono a sfondare neanche grazie all’aiuto del misterioso Dr. Phenex, un adoratore della musica che propone loro un patto affinchè li aiuti a diventare famosi, a costo della loro anima.

Così, inizia la carriera dei Jolly Rockers che per decenni, dagli anni ’50 fino a giungere agli anni ’90, le tentano tutte per sfondare nel mondo della musica, ogni volta cambiando stile musicale e riciclandosi sempre come nuova band, lasciando impercettibili tracce nella storia della musica del rock. I Jolly Rockers sono legati alla figura del Dr. Phenex, in realtà un povero diavolo, che da troppi anni ormai li trascina con sè, finchè improvvisamente i Jolly Rockers diventano finalmente famosi, ma in un modo incredibile.

Chi erano i Jolly Rockers?” è uno spettacolo musicato in parte da Claudio Gregori e dalla band dei Jolly Rockers, in scena assieme agli stessi attori, ed in parte formato dalle canzoni che hanno fatto la storia del rock.

Assieme a Claudio “Greg” Gregori, autore del docu-teatro ed a Pasquale “Lillo” Petrolo, il quale interpreta il Dr. Phenex, vi è anche Max Paiella, una delle voci della band.

Lo spettacolo, in un camaleontico gioco di costumi e musiche, si catapulta all’interno delle svariate epoche musicali, partendo dal blues afro, affondando nelle radici in quello che sarà il rock’n roll per antonomasia, passando dal beat alla psichedelia, fino a giungere al metal ed alla musica elettronica.

Chi erano i Jolly Rockers?” è uno spettacolo allo stesso modo divertente, con gag e battute esilaranti che ormai hanno il classico marchio di fabbrica del duo Lillo&Greg. Uno stile inconfondibile, una certezza per coloro che seguono da tanti anni i due attori, ma che sanno al contempo rinnovarsi, conquistando anche un pubblico sempre nuovo e curioso.

Difatti lo spettacolo non è un’opera prima, anche se è stato molto rinnovato nella scena e nei costumi.

La scenografia, una enorme chitarra adagiata sul palcoscenico è a cura di Andrea Simonetti. I costumi, talvolta molto enfatici, caratterizzano ancora di più la musica sprigionata dalla band, rispecchiando il mood degli attori che si divertono ad interpretare una band blues, una band hippies, una band hard rock, una band elettronica.

Stupefacente il richiamo agli AC/DC, la mitica band australiana, quando Lillo, il Dr. Phenex in scena, indossa giacca e pantaloncini corti, con un cappello al quale sono applicati due cornetti rossi, mentre il pubblico esplode in un tripudio di applausi quando Lillo comincia a saltellare sul palco, seguendo le stesse movenze di Angus Young.

Chi erano i Jolly Rockers?” è uno spettacolo coinvolgente, sia per via della musica, sia per le situazioni comiche e divertenti ricreate al suo interno, in un clima da concerto.

Grazie anche alle sorprendenti luci che seguono la musica e lo stile della band nelle varie epoche, il Teatro Olimpico si trasforma in una sala da concerto, dal blues al rock più indiavolato, ove è quasi impossibile rimanere fermi e non lasciarsi coinvolgere.

Tra gli spettatori vi sono anche dei figuranti ballerini che ad ogni canzone si gettano in pista per ballare, tra gli occhi incuriositi del pubblico.

Con un ritmo trascinante, “Chi erano i Jolly Rockers?” vi condurranno con piacere e meraviglia alla scoperta della storia della musica rock e dei protagonisti, tra intermezzi documentati ed interviste, talvolta interpretati dagli stessi attori presenti sul palcoscenico e da alcuni amici, lasciando talvolta la parola a Renzo Arbore e Marco Presta.

Il camaleontico Max Paiella offre il meglio di sé nella doppia veste di musicista dannato e musicista un po’ ingenuo, alla ricerca di quella fama tanto agognata.

Lillo e Greg con questo spettacolo confermano la loro sorprendente capacità di giocare con la musica, la comicità e la storia, facendo confluire all’interno dello spettacolo anche degli episodi realmente accaduti.

Uno spettacolo che vi sorprenderà e che vi farà scatenare dalle vostre poltrone. Piano piano vi ritroverete in piedi senza rendervene conto, a ballare sulle note dei Jolly Rockers.

Lo spettacolo, con la regia di Mauro Mandolini, sarà in scena fino al 21 Aprile, sempre presso il Teatro Olimpico.

Written By

Giornalista. In special modo seguo mostre di artisti contemporanei, spettacoli teatrali, anteprime cinematografiche e tutto ciò che mi incuriosisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *