White&White

White e White
Nel dialogo tra Corea e Italia.

White e WhiteRoma, Museo Carlo Bilotti – Aranciera di Villa Borghese, 28 Marzo 2013

Il Museo Carlo Bilotti, sito all’interno della bellissima Villa Borghese, ospita la mostra “White&White nel dialogo tra Corea e Italia”, organizzata dal National Museum of Contemporary Art, Korea, curata da Vittoria Basi e Haeng-Ji Kim.

La selezione delle opere è a cura della stessa Vittoria Basi e di Hyung-Min Chung.

La mostra, con protagonista proprio il bianco, si propone come punto comune di due culture differenti, come quella italiana e coreana.

La mostra “White&White” offre una riflessione sulle due culture alle soglie di profondi cambiamenti sociali, sul valore artistico e storico di avanguardia occidentale ed orientale.

White e WhiteIn esposizione sono presenti opere di giovani artisti emergenti italiani che sperimentano l’arte contemporanea attraverso il concetto del monocromo bianco, accanto ad opere provenienti dalle maggiori collezioni museali coreane.

Il bianco è inteso come desiderio di contatto con la realtà e l’intuizione o la percezione della stessa.

Le opere presenti sono uniche a loro modo. Vi sono installazioni video, pannelli con figure geometriche puntinate punto dopo punto, una enorme foglia assemblata e saldata da piccoli segmenti di ferro, che insieme ricordano una rete.

Una libreria composta di elementi bianchi anch’essi ovviamente, ove libri immaginari fanno bella mostra.

White e WhiteLe sculture dalla forma ovale e poste all’interno della sala, dai giochi di luce ed ombre che grazie a delle strisce riproducono un calciatore che salta, per poi finire nel padiglione ove sembra esser riprodotto un orecchio, che ascolta ogni minimo rumore.

Curioso anche la tela, simile a un telaio, dal quale provengono suoni ascoltabili attraverso le cuffie messe a disposizione dal museo.

Il bianco come filo conduttore di un’arte insolita, a volte quasi impercettibile, ma al contempo affascinante.

Un percorso espositivo da vivere attentamente, in ogni sfumatura e particolare, senza tralasciare le vibrazioni che il bianco e le opere producono assieme.

La mostra è visibile fino al 2 Giugno 2013.

Written By

Giornalista. In special modo seguo mostre di artisti contemporanei, spettacoli teatrali, anteprime cinematografiche e tutto ciò che mi incuriosisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *