Il Protocollo

Il Protocollo
Va in scena la vita al femminile.

Il Protocollo Roma, Teatro dell’Orologio, 26 Maggio 2013

L’essere femminile si sa, è un universo ancora tutto da scoprire. Ogni donna racchiude all’interno del proprio universo svariate sfumature ed essenze. Molto difficile quindi trovare una donna uguale all’altra.

Ma, ci sono dei gesti, piccoli gesti forse a volte così naturali e scontati dei quali non ci rendiamo neanche conto, che caratterizzano nel loro insieme l’universo femminile.

Avete mai osservato bene le donne ed i loro gesti? Se siete degli attenti osservatori, questo spettacolo non farà altro che puntare un riflettore su ciò che avete notato anche voi, altrimenti vi aprirà letteralmente la mente.

Il Protocollo” è uno spettacolo del tutto particolare, ma piacevolissimo da vedere ed ascoltare.

Davanti lo spettatore vi è un palcoscenico con quattro scrivanie bianche, mentre tutto il resto della scenografia è volutamente in nero. Le luci si spengono e una musica da inizio allo spettacolo. Per un attimo si perde la cognizione del tempo e del luogo. Immersi nel buio gli spettatori attendono uno degli eventi più affascinanti della vita di un essere umano, ovvero la nascita.

Ed è così che quattro spermatozoi uniti all’ovulo femminile danno vita a quattro bambine. Le quattro figure femminili raccontano così la vita della donna, in gesti e con diverse musiche in sottofondo.

Quattro donne che eseguono i medesimi gesti, provano le stesse emozioni, affrontano gli stessi problemi e ne rendono partecipe il pubblico. Sin dall’infanzia, quando l’unico pensiero è quello del gioco e della pappa, crescendo man mano affrontando i primi amori, le primi liti, i primi compiti in classe, la prima volta, gli esami, la ricerca continua di un lavoro, il matrimonio, la nascita di un figlio, la perdita di una persona casa, fino a giungere al proprio epilogo. Le quattro essenze femminili mettono in risalto quattro aspetti caratteriali, difatti una è schiva, l’altra meticolosa, la terza effervescente e la quarta energica.

Gesti, oggetti e musiche che raccontano dalla nascita alla morte, l’esistenza femminile, secondo i canoni sociali e le aspettative altrui. Per questo vi sembrerà quasi tutto noto. Sarà che gli occhi femminili di chi scrive hanno riconosciuto quei gesti, sarà che forse ci si aspetta che le donne siano così.

Eppure le donne son davvero un mistero tutto da scoprire.

Lo spettacolo “Il Protocollo” è ideato e diretto da Igor Grcko, mentre le protagoniste sul palco sono Francesca Renzi, Alessandra Coronica, Isabel Zanni ed Emanuela Ventura. Quattro giovanissime attrici che impersonano altrettante figure femminili, sottolineando ognuna la propria caratteristica e versatilità.
Divertentissimi i momenti d’infanzia, dove la fanno da padrona le sigle dei cartoni animati, struggenti quelli degli anni dell’adolescenza con in mente il film “Il tempo delle mele”, esagitati quelli degli anni per la passione per il rock ed il punk!

Uno spettacolo che saprà emozionarvi e condurvi attraverso i ricordi e le sensazioni della vostra vita.

Uno spettacolo altamente consigliato agli uomini che, seppur non udiranno parlare le attrici, sapranno ben comprendere l’universo femminile che li circonda. Magari imparando anche a rispettarlo e ad amarlo come si conviene.

Written By

Giornalista. In special modo seguo mostre di artisti contemporanei, spettacoli teatrali, anteprime cinematografiche e tutto ciò che mi incuriosisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *