Teatro Trastevere

Una stagione per tutti

Roma, Teatro Trastevere, 24 Settembre 2013

Presentata la nuova stagione teatrale del Teatro Trastevere che giunto al quarto anno di attività, propone un cartellone ricco ed interessante non solo per gli appassionati di teatro, ma di sicuro interesse nel soddisfare anche coloro che vi si affacciano sporadicamente.

La nuova stagione del Teatro Trastevere prenderà vita dal 15 ottobre 2013, coinvolgendo il pubblico romano e non, puntando tutto sulla qualità degli spettacoli.

Una particolare attenzione è dedicata alla scena italiana, non disdegnando però ciò che accade anche all’estero.

Presso il Teatro Trastevere sarà possibile avere una panoramica degli spettacoli più interessanti della scena teatrale contemporanea, coinvolgendo gli autori più rappresentativi della nuova letteratura internazionale, come Y. Reza con “Il Dio del Massacro” e C. Palahniuck con “Fight Club delle Cattive Compagnie”.

Per quanto concerne lo humor britannico, protagonista sarà l’ironica drammaturgia di Coward con “Spirito Allegro”, Ayckbourn con “Confusioni”, Benfield con “Tesoro non è come credi” e Dyer con “Il Sottoscala”.

Spazio anche alla drammaturgia italiana più classica con un’attualissima rivisitazione della “Mandragola” di Machiavelli ed il più grande autore umoristico italiano A. Campanile con lo spettacolo “La pillola rossa”, arricchita dalla scena contemporanea.

Si parte dal tema del ricordo affrontato da A. Di Somma con “Non è Vero Niente”, fino ad arrivare a quello dell’artista e i suoi travagli, affrontato da Laconi, Fiorucci e Giuliacci in “Una Rondine dal Messico”, le poetiche avventure di A. Corazzi in “Tutto il mare in una conchiglia” e la messa in scena di tematiche sociali affrontati da Palese e Arata per i “14 bottoni”.

Incentrate sui rapporti sentimentali saranno le commedie nostrane, dalle coppie comicamente detective di “Spettegolezzi” di Fabrizio Caperchi e Giulia Cacciatore, al gioco sentimentale ed onirico de “Due ex e una provetta” per la regia di G. Di Colore, dalle tragicomiche crisi coniugali di “Buonanotte Tesoro” di D. Zuliani, ai flashback amorosi di “Non è una storia d’amore”, fino all’eros comico di “Sessolosè” di V.Viti e gli esilaranti equivoci de “Il Matrimonio che non t’aspetti” di E. Banella.

Il Teatro Trastevere sarà dunque, attraverso i suoi spettacoli, lo specchio della contemporaneità, dando vita a quella magia teatrale che solo il palcoscenico può scaturire.

Per maggiori informazioni sugli spettacoli vi consigliamo di consultare il sito www.teatrotrastevere.it.

Tags from the story
Written By

Giornalista. In special modo seguo mostre di artisti contemporanei, spettacoli teatrali, anteprime cinematografiche e tutto ciò che mi incuriosisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *