UN PIANO PERFETTO

Una commedia romantica...e troppo perfetta.

REGIA: Pascal Chaumeil
TITOLO ORIGINALE: Un plan parfait
GENERE: Commedia
SCENEGGIATURA: Béatrice Fournera, Laurent Zeitoun, Yoann Gromb.
ATTORI: Diane Kruger – Dany Boon – Alice Pol – Robert Plagnol – Jonathan Cohen – Bernadette Le Saché – Etienne Chicot – Laure Calamy – Malonn Lévana – Olivier Claverie – Jean-Yves Chilot – Muriel Solvay – Damien Bonnard
MONTAGGIO: Dorian Rigal-Ansous
FOTOGRAFIA: Glynn Speeckaert
DISTRIBUZIONE: Medusa
PAESE: Francia, 2012
DURATA: 104 Min

TRAMA: Una famiglia sembra essere perseguitata da una maledizione: tutti i primi matrimoni finiscono con un divorzio. Allora una delle donne di famiglia, prima di convolare a nozze, escogita il piano perfetto: sposare un perfetto sconosciuto (per poi divorziare ed esaurire la maledizione) prima di sposarsi in seconde nozze con l’amore della sua vita.

Una piacevole commedia romantica di scuola francese. E’ questo il nuovo film diretto da Pascal Chaumeil (che aveva debuttato alla regia nel 2010 con l’apprezzatissimo “Il Truffacuori”), con la presenza di attori del calibro di Diane Kruger e Dany Boon, prodotto del fenomeno cinematografico francese dello scorso anno, Quasi amici.

C’erano tutti gli ingredienti per offrire al pubblico un film ironico e intelligente, come nella migliore tradizione della commedia francese. Intendiamoci, il lungometraggio è certamente piacevole, si ride grazie alla bravura di un attore come Dany Boon (già protagonista di “Giù al Nord” e di “Niente da dichiarare”), ma manca l’elemento della imprevedibilità, che avrebbe donato sicuramente ben altro spessore al film.

La trama risulta abbastanza semplice: Isabelle (Diane Kruger) è una bellissima dentista, fidanzata con uomo bello e ricco, in attesa di sposarsi. Terrorizzata dalla maledizione che colpisce la sua famiglia di appartenenza (i Lefebvre, tutti divorzi al primo matrimonio), insieme alla sorella decide di ingegnarsi in un piano diabolico: corteggiare e sposare il “perfetto sfigato”, un redattore di guide turistiche di nome Jean-Yves (Dany Boon), per divorziare e convolare a seconde nozze con il suo fidanzato.

Ma come si può facilmente immaginare, i viaggi della coppia di neo-sposini, prima in Africa e poi in Russia, non mancheranno di generare gag divertenti ma, soprattutto, apriranno una breccia nel cuore della bella Isabelle, pronta a tuffarsi in una vita più imprevedibile e fantasiosa di quella che aveva immaginato.

Written By

Lavora da oltre quindici anni nel campo del web e della comunicazione digitale. È un project manager e ha conseguito un Master in Politiche Sociali dopo essersi laureato all'Università degli Studi di Roma "La Sapienza" in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali. Prima, si era diplomato come perito di elettronica e telecomunicazioni. Se questo percorso non vi sembra lineare, allora leggete anche i suoi articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *