Renzo Arbore

Renzo Arbore
... My American Way!

Renzo ArboreRoma, Eataly, 23 Ottobre 2013

Presentato presso Eataly, il tempio del cibo d’eccellenza del Made in Italy in Italia e nel mondo, il nuovo disco di Renzo Arbore dal titolo “… my American way!”, edito dalla Gazebo Giallo e Sony Music contenente ben 15 canzoni.

I brani sono stati scelti e selezionati tra quelli che secondo l’insindacabile giudizio di Renzo Arbore rappresentano al meglio la musica e la cultura italiana nel Mondo.

Canzoni riarrangiate in una chiave di lettura musicale tipica dello stile che ha contraddistinto l’artista nel corso della sua carriera, con poche note ma essenziali.

Un artista che ha portato in giro per l’Italia e per il mondo la musica napoletana, americana, messicana, francese, cubana e naturalmente alcune celebri canzoni italiane.

Arbore ritiene particolarmente affascinanti le canzoni ballad scritte dai più grandi compositori della musica italiana, i quali hanno saputo mescolare la passione per il jazz e la grande musica americana assieme alla vena melodiosa e sentimentale tipicamente italiana.

Tra i tanti Arbore ricorda Domenico Modugno, Tony Renis, Cesare Andrea Bixio, Carlo Alberto Rossi, Pino Massara e Redi, ai quali ha reso omaggio in questo straordinario disco inserendo alcune delle sue canzoni preferite, con la complicità dei suoi musicisti “Swing Maniacs“.

Un tempo gli americani attingevano molto al repertorio italiano per interpretare a loro modo le nostre canzoni, come hanno fatto due grandi della musica americana, ovvero Nat King Cole con la canzone “Non dimenticar” e “Signorina Capuccina” ed infine Frank Sinatra con “Luna Rossa” e “Anema e core“.

Ed è proprio per questo che nasce l’album “..my American way!”, un modo per stimolare la memoria e suscitare curiosità, oltre a far conoscere internazionalmente la bellezza delle canzoni del nostro repertorio storico italiano.

Le canzoni presenti nel disco sono “I Know it’s over” (E se domani), Ciao Ciao Bambina (Piove), My Clarinet (Il Clarinetto), How Wonderful To Know (Anema e Core), Cappuccina (Permettete Signorina…), I’m Getting Lost Again (Se tu non fossi qui), The Matress (Il Materasso) special guest Isabella Rossellini, Don’t Forget (Non Dimenticar), Tonight I’ll Say a Prayer (Il Posto Mio), A Pretty Love Song (Non dimenticar le mie parole) special guest Isabella Rossellini, Botch a Me (Ba.. Ba.. Baciami Piccina), Tell Me, You Will Love Me Forever (La Strada Nel Bosco), Please Don’t Go (Non Partir) Smorza ‘e Llights ed infine Stay Here With Me (Resta Cu’ Mme).

Nel disco sono presenti gli “Arboriginals“, ovvero dei talenti eclettici e generosi, uniti dalla grande passione per le canzoni e per le “canzonette”, che non sono “cerebrali” e “sofisticate” ma che hanno invece una grande qualità, ovvero quello di essere frutto di un’autentica ed emozionante ispirazione.

Un progetto accomunato a quello di Eataly, non a caso, per la promozione della cultura italiana nel Mondo, sposato appieno da Oscar Farinetti, CEO di Eataly, unendo le forze di due progetti apparentemente diversi tra loro, ma con la stessa tenacia, creatività e quel tocco di Made in Italy che tanto è apprezzato nel mondo.

Un disco presentato per l’occasione già presso il punto Eataly di New York, apprezzatissimo dal pubblico americano e non solo.

Arbore presenterà il nuovo disco anche a Torino, il 17 dicembre.

Nel frattempo prosegue con il suo tour “Renzo Arbore L’Orchestra Italiana”, esibendosi l’8 novembre presso la città di Assisi al Teatro Lyrich, il 9 novembre a Padova al Teatro Geox, mentre il 16 e il 17 dicembre è a Torino presso Teatro Alfieri.

Tags from the story
Written By

Giornalista. In special modo seguo mostre di artisti contemporanei, spettacoli teatrali, anteprime cinematografiche e tutto ciò che mi incuriosisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *