La cultura del vino in Italia

La Cultura del vino in Italia
Verso l'Expo 2015.

La Cultura del vino in ItaliaRoma, Complesso del Vittoriano, 25 Ottobre 2013

L’Italia è la patria del vino. Sin dall’antichità il nostro Paese e la nostra Terra hanno prodotto diverse varietà di vini, per una coltura e cultura sul vino che ha contagiato tutto il mondo.

Il vino è quindi divenuto una bandiera del Made in Italy, tanto amato ed imitato nel mondo, tanto da avere un intero padiglione all’interno della importantissima manifestazione dell’Expo 2015 che si terrà a Milano tra poco più di un anno.

Il Complesso del Vittoriano dedica quindi al vino una mostra alla scoperta della cultura vinicola, dei vini, delle terre produttrici e di tutta la cultura scaturita dalle viti e dall’uva.

All’inaugurazione della mostra ha presenziato il Ministro delle politiche agricole alimentali e forestali Nunzia De Girolamo, che ha sottolineato quanto sia importante questa vetrina per l’Italia e la sua cultura eno-gastronomica.

La Cultura del vino in ItaliaIl vino è più che mai parte integrante della nostra cultura sin dai tempi più remoti. Attraverso la cultura del vino si può ripercorrere la storia e gli avvenimenti d’Italia e si possono individuare i territori, delineandone i paesaggi che da Nord a Sud sono caratterizzati da variegate viti che rendono il vino un prodotto con infinite declinazioni, evidenziandone lo stile e la biodiversità.

Il vino è presente inoltre nella nostra letteratura, nelle arti figurative, nel teatro e nel cinema. Un vero protagonista che accompagna da generazioni gli italiani, la nostra storia e quella di coloro che si avvicinano alla scoperta di questa pregiata bevanda.

La Cultura del vino in ItaliaIl percorso espositivo si snoda in diverse aree tematiche, a partire dal connubio tra il vino con il mito e la religione. In questa area vi sono reperti archeologici provenienti dalla Mesopotamia, dall’Egitto e dall’antica Grecia, per non disdegnare naturalmente i popoli italici e le culture pre-romane che con il vino hanno sempre avuto diverse affinità. Qui vi sono anfore e vasi, ma anche litografie e disegni.

Non mancano inoltre sezioni con litografie, fotografie e disegni che raccontano l’Italia e le sue regioni, ognuna con una propria identità culturale. Arricchiscono questa area anche diversi libri provenienti dalla Biblioteca Internazionale La Vigna, ma anche le parole dei poeti che hanno cantato ed elogiato il vino, con proiezioni di testi e versi decantati da Paola Pitagora in video totem.

Nel cuore centrale dell’esposizione vi sono anche tutte le regioni d’Italia, con le fotografie delle terre che caratterizzano il vino e la loro provenienza, così come le botti ed i boccali che nel corso degli anni si fanno più fantasiosi e ricercati.

La Cultura del vino in ItaliaUna collezione di brocche e vasi ove il vino poteva essere immerso ed assaporato nelle antiche osterie o nelle case dei signori più benestanti. Ma il vino ha fatto compagnia a tutti, senza differenza di rango sociale.

In un’area multimediale invece si possono scoprire le varie fasi della preparazione del vino, ma naturalmente anche della coltivazione della vite. Adiacente quest’area vi è anche una sorta di piccola sala video, dedicata invece al connubio tra vino e cinema, con spezzoni di film che in qualche modo hanno saputo rendere omaggio a questa straordinaria bevanda.

La mostra, realizzata grazie alla collaborazione con il Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari, del MUVIT Museo del Vino di Torgiano, della Biblioteca Internazionale La Vigna, della Fondazione Dino ed Ernesta Santarelli e Rai Teche, è visitabile dal pubblico ad ingresso libero fino al 30 Novembre 2013.

Written By

Giornalista. In special modo seguo mostre di artisti contemporanei, spettacoli teatrali, anteprime cinematografiche e tutto ciò che mi incuriosisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *