Intervista alla band CIBO

Cibo
I Cibo sono una rock, punk, stoner e hardcore band di Torino. Il 4 Febbraio è uscito il loro disco “Incredibile” per l'etichetta INRI, distribuzione Audioglobe.

CiboCibo, un nome che evoca gustosi pensieri nella mia mente. Come mai avete scelto questo nome?
Il cibo è parte fondamentale delle nostre vite, noi mangiamo bene e tanto. Ci piace sporcarci con salse e sughi; siamo letteralmente ossessionati da pizze, lasagne e dolciumi!

All’epoca eravamo convinti che con un nome così stupido le persone ci avrebbero ricordato più facilmente ed effettivamente così è stato. Sarebbe oltremodo carino chiamare il proprio cane “cibo”, farebbe molto ridere!

Da oltre 10 anni nell’underground torinese, quali “ricette” si apprestano ad elaborare i Cibo per il loro fans?
A dir la verità i 10 anni non li abbiamo ancora compiuti, ma manca veramente poco.

La ricetta è bene o male sempre la stessa da anni, ovvero prendere un batterista muscoloso e campione di batterie e farlo soffriggere molto delicatamente, aggiungere un basso vellutato e incalzante e mescolare.

A freddo, in una ciotola, mettere due bei chitarristi virtuosi e ignoranti e sbatterli assieme. Unire il tutto e far cuocere a fuoco lento.

Dopo 16 ore di cottura il piatto è quasi pronto, ma manca il tocco finale, ovvero un cantante neo-melodico imprestato dal metal vestito nei modi più assurdi. Ecco a voi i CIBO, cotti e mangiati!

Incredibile” è il vostro ultimo lavoro. Come nasce questo nuovo lavoro discografico?
Incredibile” è il nostro nuovo mirabolante lavoro uscito per INRI, etichetta torinese, il 4 febbraio scorso.

Paolo Pavanello (chitarrista dei Linea77) ci ha visto suonare live al Taurus (R.i.p.) locale vicino Torino ed è rimasto piacevolmente colpito proponendoci in seguito, con l’aiuto anche di Davide Pavanello (Anti-Anti, Linea77), di far uscire appunto “Incredibile” per la loro etichetta.

Il disco nuovo in realtà non è propriamente nato, ci è stato portato in saletta prove dalla cicogna, lo abbiamo trovato dentro la grancassa sotto ad un cavolo. Per questo è INCREDIBILE!

Rock, punk e demenziali, i vostri pezzi raccontano in modo dissacrante il viver quotidiano, in un contorto mondo che ormai è divenuto un palco sul quale mettere in scena una tragicomica dietro l’altra.
La musica è una cosa troppo seria per essere presa sul serio, un po’ come la vita quotidiana. Bisogna imparare a prendersi meno sul serio, altrimenti si rischia di diventare troppo seriosi e talvolta seriali.

Siamo seriamente convinti inoltre che essere tristi e seri soprattutto di sera quando ci sono i concerti di rock duro faccia male alla musica italiana, sul serio!

Qual è il pezzo al quale siete più legati e suggerite di ascoltare per farvi conoscere ai nostri lettori?
Domanda complicata alla quale noi CIBO non sappiamo rispondere, quindi suggeriamo di ascoltare tutto il disco “Incredibile” e ad alto volume, in modo da entrare in un loop di simpatia e pazzia, tipico del favoloso mondo dei CIBO.

Potremmo, altrimenti, rispondere a questa domanda come avrebbero risposto i Nickelback, ovvero: “Il pezzo a cui noi Nickel (si chiamano così in simpatia tra di loro) siamo sicuramente più affezionati è quello che scriveremo domani“.

Discopiede” è invece il titolo di una vostra canzone, contenuta sempre in “Incredibile“, che sta viralmente attivando la fantasia dei vostri fans, grazie a tantissime foto ed omaggi reverenziali-feticisti. Qual è la foto più strana che avete ricevuto o individuato nel web?
Sulle foto inviateci non possiamo ancora sbilanciarci in quanto c’è un concorso, con tanto di notai, ancora aperto e dove la lotta è fino all’ultimo durone!

Il concorso consiste nell’inviare a noi CIBO tramite Facebook (www.facebook.com/ciboband) foto imbarazzanti dei propri piedi.

I protagonisti delle tre foto più bizzarre e divertenti vinceranno il disco “Incredibile“, una nostra maglietta trendy, un ciuffo di peli del petto di Pelù ed i sandali di Niccolò Fabi.

Naturalmente attendiamo anche le vostre foto dei piedi (e la tua Sara) e ne approfittiamo per ringraziare tutti i pazzi che ci stanno mandando le foto: sono stupendissime!

Tutto questo porterà all’uscita del nostro singolo e video del brano “Discopiede“, se ne vedranno di belli (piedi intendiamo)!

Ossessionati da tutto ciò che è intimamente anomalo, strano, impulsivo, pazzo, deviato e spiazzante. Questo è in breve ciò a cui attingete per ispirarvi musicalmente?
Suonare un pezzo in faccia alla gente di rock duro e incazzato che parla di docili cani, pantaloncini freschi o banchetti regali non ha prezzo!

Prendiamo spunto un po’ da tutto e tramutiamo in figure quello che la nostra musica ci suggerisce; ad esempio, un riff di chitarra cattivo e pesante trovato in sala prove sarà facile accostarlo alla figura di un brutale vichingo o di un grosso camion!

In passato così sono nati brani come “Conan il Barbaro” o “La spietata legge della frutta“. In “Incredibile” siamo riusciti a far parlare i cani nel brano “Incantesimo“.

Per scoprire come però, bisogna ascoltarlo!

Ma anche durante i vostri live non mancano occasioni per stupire, sorprendere e forse irritare. Volete raccontarci un episodio al riguardo?
Puntiamo tutto sui live, sono la dimensione dove ci troviamo meglio ed è proprio per questo che abbiamo scelto di registrare in presa diretta l’intero album.

Prima di ogni nostra esibizione c’è sempre la curiosità tra il pubblico di sapere come Giorgiorico (voce) si travestirà e come interagirà con loro. Una sera qualcuno dalla folla durante un concerto ci chiese ad alta voce del perchè Giorgiorico si fosse vestito da paperotto e Giorgiorico rispose: “Qua qua qua (verso della papera) ma non lo vedi che sono un paperotto vero io? Perché lo chiedi a me? Cosa vuoi che ne sappia… qua qua qua!

Ecco, in quel momento preciso il nostro cantante era diventato un papero a tutti gli effetti!

Prossime date per (non) mancare ai vostri concerti?
Stiamo programmando tutte le date che da fine febbraio in avanti ci porteranno in giro per l’Italia a presentare il disco nuovo e preannunciamo che faremo tappa in almeno 32 regioni italiane, promesso!

Seguiteci a tal proposito su internet (www.icibo.it) siamo attivi su tutti i social e aggiorneremo a breve tutte le date future.
Progetti imminenti?
A breve un featuring con Luca Carboni il quale biascicherà quattro parole in bolognese su un nostro pezzo che tratterà di muli e anziani, inoltre avremo un famoso rapper italiano (non possiamo ancora fare nomi) che ha scelto noi CIBO per fare finalmente outing, presentandosi con noi sul palco, svelandolo al mondo intero.

Non dimentichiamo la data benefit a Bogotà con l’amico Bono degli U2, sempre attivo nel sociale.

Saranno periodi ed emozioni INCREDIBILE.

Tags from the story
Written By

Giornalista. In special modo seguo mostre di artisti contemporanei, spettacoli teatrali, anteprime cinematografiche e tutto ciò che mi incuriosisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *