Pop Icons

Pop Icons
Le fotografie di Terry O'Neill

Pop Icons  Roma, 17 Aprile 2014, Fondazione Roma Museo, Palazzo Cipolla

In concomitanza con la mostra dedicata a Andy Warhol, Palazzo Cipolla ospita una straordinaria mostra fotografica composta da scatti tutti rigorosamente in bianco e nero, del fotografo londinese Terry O’Neill, che negli anno ’60 della “Swinging London”, ha immortalato numerosi personaggi del mondo dello spettacolo, del cinema, della musica e dello sport.

Un fotografo che si è trovato al momento giusto nel posto giusto, afferma lo stesso O’Neill, dove nei favolosi anni ’60 a Londra sembrava succedesse ogni giorno qualcosa di rivoluzionario, qualcosa che avrebbe cambiato inesorabilmente il corso dei tempi.

Non è un caso quindi che le fotografie di Terry O’Neill siano esposte in concomitanza con le opere di Andy Warhol, poiché entrambi hanno vissuto un’epoca straordinaria, irripetibile, rivoluzionaria e fortemente vivace, immortalando nei loro obbiettivi fotografici e nelle coloratissime tele di Warhol, i personaggi che tutt’oggi sono ancora delle icone intramontabili, come ad esempio il re del rock Elvis Presley.

La sua straordinaria abilità nel gestire le pubbliche relazioni, unita alla sua discrezione ed all’uso di una macchina fotografica con un agevole obiettivo da 35mm, ha aiutato O’Neill ad entrare in completa sintonia con le persone ritratte, immortalandole così nel pieno della loro naturalezza, in uno stile inconfondibile ed unico.

Pop IconsGrazie quindi alla complicità ed al rapporto di grande vicinanza con gli artisti dello star system, Terry O’Neill realizza straordinari ritratti fotografici di una bellezza unica, con estrema sensibilità e naturalezza.

Tra le fotografie in mostra si può ammirare la prima fotografia dei Beatles, realizzata negli studi di Abbey Road in occasione dell’uscita del loro primo album Please Please Me. La stessa fotografia passa alla storia per essere il primo scatto che ritrae un gruppo musicale che compare sulla copertina di un periodico britannico.

Terry O’Neill ha la fortuna di fotografare inoltre i Rolling Stones, David Bowie ed Elton John. Non mancano inoltre i ritratti di Clint Eastwood, Paul Newmann, Sean Connery e Robert Redfort, nonchè Frank Sinatra, Bono Vox degli U2, Elizabeth Taylor, Audry Hepburn, Brigitte Bardot, Ava Gadner e Marlene Dietrich.

Terry O’Neill, classe 1938, sognava di diventare un batterista jazz, ma la sua carriera fotografica inizia nel dipartimento di fotografia della British Airways, fotografando i viaggiatori in aeroporto.

Nel 1959 inizia a lavorare per il Daily Sketch, per poi volare a 26 anni ad Hollywood.

Pop IconsLa magia degli scatti di Terry O’Neill conducono il visitatore in uno straordinario viaggio, alla scoperta dei volti che hanno caratterizzato in primis uno straordinario periodo artistico, in contesti assolutamente insoliti ed intimi, rispetto alla stratosferica confusione che ha sempre circondato gli stessi protagonisti.

La mostra è promossa dalla Fondazione Roma, prodotta ed organizzata da Arthemisia Group e da 24 Ore Cultura – Gruppo 24 Ore ed è curata da Cristina Carillo de Albornoz.

La mostra è visitabile fino al 28 Settembre 2014.

Written By

Giornalista. In special modo seguo mostre di artisti contemporanei, spettacoli teatrali, anteprime cinematografiche e tutto ciò che mi incuriosisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *