Festival Internazionale della Danza

Festival Internazionale della Danza
La Danza protagonista.

Festival Internazionale della DanzaRoma, 9 Aprile 2014, Accademia Filarmonica Romana

Presentata presso l’Accademia Filarmonica Romana la nuova edizione del Festival Internazionale della Danza, nato dalla collaborazione tra il Teatro Olimpio e Accademia Filarmonica Romana, giunto ormai alla quarta edizione.

Dal 17 Aprile e fino al 26 Giungo, il cartellone prevede l’esibizione di quattro compagnie che al meglio rappresentano il panorama artistico della danza.

Ad inaugurare la rassegna il 17 Aprile vi è lo spettacolo “Amarcord”, di Luciano Cannito, rappresentato al San Carlo di Napoli, alla Scala di Milano, al Massimo di Palermo e negli Stati Uniti al Metropolitan di New York ed all’Orange County di Los Angeles, giungendo così per la prima volta a Roma, fino al 20 aprile. Nello spettacolo vi sono la Compagnia Danzitalia e Rossella Brescia nel ruolo di Gradisca, per un balletto liberamente ispirato all’omonimo film premio Oscar di Federico Fellini, ambientato nella Rimini della prima metà degli anni Trenta, tra le due Guerre.

Dal 29 aprile all’11 maggio va in scena al teatro Olimpico lo spettacolo “Comics” nel nuovo allestimento che Emiliano Pellisari ideato, appositamente per il Festival Internazionale della Danza. Dopo i successi di “Inferno”, “Cantica” e “Paradiso”, Pellissari affida agli eccezionali danzatori-acrobati della NoGravity Dance Company questo piccolo capolavoro ispirato al mondo dei fumetti e di tante piccole e grandi storie fantastiche dove il gesto atletico e la comicità creano un mix di divertimento e sorpresa, dove i sogni più inseguiti dall’uomo si realizzano.

Il 27 e 28 Maggio torna in scena anche la compagnia Aterballetto con lo “workwithinwork”, un capolavoro di William Forsythe sulla musica di Luciano Berio, guidata dai ritmi incalzanti del primo volume dei Duetti per due violini che Berio ha composto fra il 1979 e il 1983.

“Rain Dogs” è invece la seconda coreografia in programma, creazione dello svedese Johan Inger che nasce sulle note dell’omonimo album di Tom Waits, un jazz-blues contaminato da sonorità dinamiche e sperimentali con incursioni folk e rock.

A concludere il festival lo spettacolo di Ashai Lombardo Arop, giovane danzatrice, attrice e coreografa italiana di origine africane, vincitrice del premio TAT – Talenti a Teatro organizzato dal Teatro Olimpico, uno spettacolo in prima assoluta, nato su commissione della Filarmonica e del Teatro Olimpico, che prenderà vita nei Giardini dell’Accademia Filarmonica Romana il 26 giugno, dal titolo “Hieros Gamos. Sacro vincolo” affidato alla Etno-Contemporary Dance Company.

Lo spettacolo affronta il tema delle polarità ierogamiche, ovvero l’unione sacra fra mascolino e femminino attraverso il corpo.

Un elemento essenziale della perfomance è la musica di Michele Maione che per l’occasione si affiderà al ritmo delle percussioni, del tamburo in particolare, simbolo arcaico del ventre materno, prendendo spunto dal linguaggio musicale del Sud Italia, del Medio Oriente e del nord Africa, a cui verranno affiancate sequenze di musica elettronica e una voce dal vivo.

Diversi sono gli eventi collaterali che arricchiranno questa edizione del Festival, come quello che inaugura la manifestazione il 17 aprile, ovvero l’incontro con gli artisti del cast di “Amarcord” prima della messa in scena dello spettacolo.

Il 1 maggio invece, dalle ore 12, i giardini Giardini dell’Accademia Filarmonica si aprono al pubblico per il tradizionale pic-nic, mentre alle 15 vi sarà l’incontro con Sandro Cappelletto ed Emiliano Pellisari, coreografo e ideatore di “Comics”.

Il 28 maggio, dopo lo spettacolo di Aterballetto, vi è l’aperitivo musicale sulle note di Tom Waits, in omaggio a Rain Dogs di Inger, la coreografia presentata al Festival dalla compagnia di Reggio Emilia e realizzata sulla musica del cantautore americano.

Il calendario completo del Festival si può consultare sui siti www.filarmonicaromana.org e www.teatroolimpico.it.

Written By

Giornalista. In special modo seguo mostre di artisti contemporanei, spettacoli teatrali, anteprime cinematografiche e tutto ciò che mi incuriosisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *