Festival della Letteratura di Viaggio

Festival della letteratura di viaggio
Foto di Raffaella Midiri
Il viaggio inizia dal cuore
Festival della letteratura di viaggio
Foto di Raffaella Midiri

Roma, 16 Settembre 2014, Società Romana Nuoto
Fotografie di Raffaella Midiri

La conferenza stampa di presentazione della nuova edizione del Festival della Letteratura di Viaggio è di per sé un viaggio a sorpresa, nel cuore della Capitale, ove scorre il fiume grazie al quale la città è nata e si è evoluta nel corso dei secoli, ovvero il Tevere.

Ospiti della Società Romana Nuoto, giornalisti ed addetti ai lavori si imbarcano letteralmente sul barcone attraccato, sede della società che da più di un secolo ha vita proprio sul fiume, che ha aiutato i romani e gli abitanti del Lazio ad imparare a nuotare ed a vivere più a stretto contatto con il loro fiume.

Festival della letteratura di viaggio
Foto di Raffaella Midiri

Visionare la città solcando le acque del Tevere, seppur non siano limpide e cristalline, è qualcosa di veramente eccezionale. Un viaggio che affrontiamo grazie a un battello che ci conduce dal ponte all’altezza dell’Ara Pacis, fino a giungere nei pressi dell’Isola Tiberina, per poi tornare di nuovo al punto di partenza. Un viaggio esplorativo e forse non del tutto immaginabile per coloro che ancora non hanno scoperto la vitalità del fiume e dei suoi abitanti, come le anatre, i gabbiani e le nutrie, in un ecosistema talvolta in bilico, dovuto all’inquinamento e a qualche carcassa di vecchie barche rovesciate e dissestate a causa delle ultime piene del Tevere.

Ad ogni modo, il viaggio e la visione di Roma è così affascinante da venire risucchiati dalla magnificenza del fiume, dalla sua storia e da tutto ciò che abbraccia lungo tutto il suo percorso, come Castel Sant’Angelo, il Cupolone in lontananza e l’Isola Tiberina.

Ciò che caratterizza il Festival della Letteratura di Viaggio è proprio il racconto del mondo, attraverso molteplici linguaggi, come naturalmente la letteratura, la geografia, la fotografia, il giornalismo, il cinema, il teatro, il disegno ed anche il food. Quest’ultimo protagonista anche a fine della conferenza stampa, con una degustazione di prodotti a chilometro zero.

Festival della letteratura di viaggio
Foto di Raffaella Midiri

La VII edizione del festival, promosso dalla Societa Geografica Italiana, si svolge dal 25 al 28 settembre presso Palazzetto Mattei, sito in Via della Navicella, ma molti altri sono i luoghi ove la manifestazione prende vita.

Questa edizione si caratterizza in tre momenti, ove sono oltre quaranta eventi a popolarlo. Nella prima fase, svoltasi durante il “PreFestival” dal 18 al 24 Settembre, hanno avuto luogo dibattiti, incontri, eventi in varie sedi della città, mentre il fulcro centrale della manifestazione si è svolto tra il Museo Preistorico Etnografico Luigi Pigorini, il Museo di Roma Palazzo Braschi e Palazzetto Mattei con i giardini di Villa Celimontana, ove ha sede la Società Geografica Italiana, per concludere con un circuito di eventi collaterali che si svolgeranno fino al 16 novembre.

Festival della letteratura di viaggio
Foto di Raffaella Midiri

Il PreFestival riunisce sotto di se sempre più eventi sparsi in tutta la città, in special mondo nelle periferie, grazie alla presenza delle Biblioteche di Roma, ben radicate e distribuite sul territorio.

In questo frangente si è offerto un ampio risalto alla figura del Dante e della sua “Comedia”, in una sorta di maratona nel circuito bibliotecario, con itinerari interculturali nel cuore multietnico della Capitale, visite guidate nelle case-museo degli scrittori Alberto Moravia, Luigi Pirandello, Johann Wolfgang Goethe, John Keats e Percy B. Shelley.

Festival della letteratura di viaggio
Foto di Raffaella Midiri

Non manca il Laboratorio di scrittura e fotografia in viaggio, con molteplici incontri che vede la partecipazione di giornalisti e photoeditor di importanti testate italiane, mentre si aprono tre nuovi laboratori, ovvero quello sul documentario in viaggio, un sulle scritture, disegni e letture dedicato ai bambini e ispirato alle Mille e una notte, e quello di Storytelling diffuso per blogger e narratori che descrivono il territorio laziale.

Come di consueto vi è spazio per il Premio intitolato a Ryszard Kapuściński dedicato al reportage, giunto alla terza edizione, in collaborazione con la Famiglia Kapuściński, Feltrinelli Editore e l’Istituto Polacco di Roma, mentre il Premio Societa Geografica Italiana La Navicella d’Oro è assegnato allo scrittore Claudio Magris.

Festival della letteratura di viaggio
Foto di Raffaella Midiri

Oltre a questi premi, sono istituiti il premio per il miglior progetto presentato nell’ambito del Laboratorio di Scrittura e Fotografia in Viaggio e quello dedicato ai blogger di viaggio.

Per quanto concerne le mostre, vi è al Museo di Roma Palazzo Braschi la collettiva fotografica “Destination Hope”, a cura dell’agenzia Parallelozero sui viaggi nel mondo per raccontare il diritto alla salute, mentre al Museo Nazionale Preistorico Etnografico Luigi Pigorini è allestita la mostra “Eritrea. Il Paese Rosso” con il sostegno del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Festival della letteratura di viaggio
Foto di Raffaella Midiri

Tra gli ospiti di questa edizione si segnalano Claudio Magris, Gianni Berengo Gardin, Simonetta Agnello Hornby, Michele Mari, Walter Siti, David Van Reybrouck, Ettore Mo, Bernardo Valli, Paolo Rumiz, Walter Veltroni, Sandra Petrignani, Paolo Di Paolo, Valerio Massimo Manfredi e molti altri ancora. La scrittrice Dacia Maraini sarà presente con una video-intervista esclusiva, realizzata dal Festival.

Il viaggio è appena iniziato, non vi resta che seguirne le tracce e raccontare la vostra visione del mondo.

Written By

Giornalista. In special modo seguo mostre di artisti contemporanei, spettacoli teatrali, anteprime cinematografiche e tutto ciò che mi incuriosisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *