Fantascienza. 1950 – 1970

Fantascienza
L'iconografia degli anni d'oro.

FantascienzaRoma, 15 Ottobre 2014, Mercato Rionale Unità

Si è inaugurata presso il Mercato Rionale “Unità”, sito nell’omonima piazza, la mostra “Fantascienza. 1950-1970. L’iconografia degli anni d’oro”.

Dal 15 Ottobre fino al 23 Novembre, i mercati rionali del II Municipio di Roma, ovvero Unità, Vittoria, Pinciano e Savoia, saranno i protagonisti con questa mostra dedicata all’iconografia del fantascientifico, datata dal 1950 al 1970, comprendente immagini legate al mondo del fumetto, dei libri, dei manifesti, delle riviste, delle pubblicità, delle figurine e anche dei quaderni scolastici.

La mostra è composta da 280 immagini e si divide in quattro temi, ognuno sviluppato all’interno di ogni singolo mercato rionale.

Presso il mercato di Cola di Rienzo vi è il tema “Space Opera. Il mito dell’invasione”, presso il mercato di piazza Gimma vi è il tema “Space Opera. Il mito del viaggio”, presso il mercato di via Antonelli vi è il tema “Robot. Il mito della creazione” ed infine al mercato di via Sabotino vi è il tema “Il Futuro visto ieri. Il mito della frontiera”.

FantascienzaImmagini grandi che si fanno largo tra i banchi del mercato, così da arricchire dei luoghi fondamentali per la comunità, ma che nel corso degli anni hanno perso un po’ della loro fondamentale funzione.

Il progetto quindi intende riportare al centro delle attività della comunità romana il mercato, una piazza ove incontrarsi con tutta calma, scambiare opinioni e riscoprire la bellezza sia del mercato e sia dei prodotti agricoli della filiera del Lazio.

Il Progetto di Valorizzazione dei Mercati Rionali Storici di Roma è promosso da U.P.V.A.D. e Co.Ri.De – associazione e consorzio di servizi degli operatori romani – in collaborazione con Roma Capitale – Municipio Roma Centro e Municipio Secondo, CAR-Centro Agroalimentare Romano e Arsial-Regione Lazio.

Una iniziativa senz’altro insolita ma di grande interesse, che potrà così far riscoprire ai romani e non, l’importanza e la straordinaria valenza dei mercati rionali, rendendoli di nuovo competitivi ed attrattivi, attraverso una serie di attività legate al mondo della cultura.

Il curatore e l’ideatore della mostra è Marco Panella, il quale ha scelto le immagini per raccontare attraverso vari linguaggi e la vastissima produzione dell’epoca, il tema iconografico della fantascienza.

Autori come Isaac Asimov, Theodore Sturgeon, Arthur C. Clarke, Robert A.Heinlein, Ray Bradbury ispirano gli artisti che illustrano le varie copertine, come quelle di Curt Caesar, Carlo Jacono, Guido Buzzelli, Benedettucci, Enzo Cassoni, Luigi Garonzi, Ed Emshwiller, Luigi Rapuzzi, Mario Todarello, Gianni Renna e Karel Thole.

FantascienzaDagli Stati Uniti giungono Flash Gordon, Buck Rogers e Brick Bradford, mentre un filone italiano si sviluppa con la serie Saturno contro la Terra, sceneggiata da Cesare Zavattini e Federico Pedrocchi e disegnata da Scolari; Virus ideato sempre da Pedrocchi e disegnato da Walter Molino; Misterix di Paul Campani; Alex l’eroe dello spazio e Nolan il pioniere dello spazio di Guido Buzzelli; Raff pugno d’acciaio di Mario Guerri e Vittorio Cossio; Razzo disegnato da Platania; le strisce Dick Saetta, Tony Comet e poi, ancora, il primo Alan Ford di Lorenzo Sechi (Max Bunker), che nasce nel 1963 come spaziale moderno e, nel 1968, l’Astronave pirata di Guido Crepax.

Non manca neanche il fumetto, con la produzione bonelliana e disneyana.

Appuntamento quindi al mercato, per una sensazionale mostra che vi farà (ri)vivere la splendida iconografia fantascientifica degli anni ’50 e ’70.

Tags from the story
, ,
Written By

Giornalista. In special modo seguo mostre di artisti contemporanei, spettacoli teatrali, anteprime cinematografiche e tutto ciò che mi incuriosisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *