Il mio testimone di nozze

Il mio testimone di Nozze
Quando è l'amore a scegliere.

Il mio testimone di NozzeRoma, 12 Ottobre 2014, Teatro Brancaccino

Benni e Lily stanno insieme da dodici anni ormai ed è giunto per loro il momento di convolare a nozze, soprattutto perchè Benni è un illustratore di successo, anche se i suoi vengono chiamati “pupazzetti”, mentre Lily sta per trasferirsi alla Regione per un impiego dirigenziale più importante.

Benni vuole assolutamente come testimone per le sue nozze il suo vecchio e caro amico Thomas, che però non vede e sente da due anni, da quando cioè ha lasciato la sua compagna, nonché migliore amica di Lily, la quale per questo ne è rimasta amareggiata e delusa.

Thomas accetta ben volentieri di rivedere i suoi amici e di far da testimone di nozze a Benni e così si reca presso la coppia, ma non da solo. Si presenta con una giovanissima studentessa di psicologia, dall’aspetto molto avvenente, seppur si mostri per la sua leggerezza di spirito. Lily va su tutte le furie, non solo perchè il confronto con la giovane ragazza la fa sentire più vecchia di quel che è, ma anche perchè tra le due si instaura subito un rapporto conflittuale, che viene sedato da Benni, quando decide di mostrare alla giovane ragazza i disegni conservati nel suo studio, quelli che lo hanno reso celebre, lasciando così Thomas e Lily da soli, in salotto, facendo riemergere così un passato inaspettato, con un finale ancor più sorprendente.

La brillante commedia è scritta da Jean-Luc Lemoine, con l’adattamento e la regia di Pino Quartullo. Una commedia che gira intorno alla figura della coppia, di quell’amore di routine che non è più amore, ma soltanto una abitudine, che non sprigiona più quelle scintille, ma che bensì lasciano scorrere tutto, come se il domani non avesse niente altro di eccitante da proporti.

Non solo amore ma anche amicizia. Nella commedia c’è spazio anche per l’amicizia, per quella amicizia che però talvolta, viene anche tradita in nome dell’amore, sperando che quell’amore sia quello vero.

La commedia francese è stata rappresentata per la prima volta in Italia, proprio al teatro Brancaccino di Roma, con una scenografia fumettosa in bianco e nero ideata da Marco Raparelli che ben identifica il contesto della coppia che sta per convolare a nozze, in contrapposizione con il colore ed il calore della coppia formata da Thomas e dalla giovane studentessa che, sembra sprizzare allegria e passione da tutti i pori.

Ad interpretare i personaggi vi sono Siddharta Prestinari, presto protagonista anche in spettacoli con Vanessa Incontrada e Attilio Fontana, mentre al cinema è stata diretta tra gli altri da Liliana Cavani, Alessio Maria Federici, Ivano De Matteo. Vi è Marco Fiorini, protagonista di tanti successi teatrali della Compagnia Bonalaprima insieme a Marco Falaguasta e Lillo&Greg. I due interpretano Lily e Benni.

Alberto Bognanni è stato il protagonista di “Ho ammazzato Berlusconi!”, con il quale ha vinto il premio Massimo Troisi, interprete di fiction di successo, come “Elisa di Rivombrosa” e “Romanzo Criminale – la serie“. La giovane Monica Volpe è nota invece per il film di Natale di Lillo & Greg “Un Natale Stupefacente” e voce di Bettina in “Django” di Tarantino e di Kimberly in “Come ti spaccio la famiglia”. I due sono Thomas e Elynea.

Una commedia divertente, con battute pungenti e contestualizzate nell’ambiente romano, che rendono ancora più vicina e realistica una storia esilarante, dove alla fine sono i sentimenti a regnare.

Written By

Giornalista. In special modo seguo mostre di artisti contemporanei, spettacoli teatrali, anteprime cinematografiche e tutto ciò che mi incuriosisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *