Il Vizietto, La Cage aux Folles

Il Vizietto
Enzo Iacchetti e Marco Columbro conquistano il Teatro Sistina.

Il ViziettoRoma, 23 Ottobre 2014, Teatro Sistina

Successo annunciato per lo spettacolo “Il Vizietto – La cage aux folles”, con protagonisti Enzo Iacchetti e Marco Columbro, i quali riportano a gran richiesta la commedia al Teatro Sistina di Roma, con la regia di Massimo Romeo Piparo.

Lo spettacolo teatrale, famoso anche per la trasposizione cinematografica del 1978 con l’indimenticabile Ugo Tognazzi, narra della commovente storia d’amore di Albin e Renato, il primo la star Zazà del night club “La cage aux folles” sito in Costa Azzurra, mentre il secondo è il proprietario del locale.

La coppia che, nonostante il “vizietto” di Renato, ovvero quello di aver provato da giovane una frequentazione femminile dalla quale nasce suo figlio Laurent, vive in armonia, con i soliti battibecchi da innamorati e da star, fin quando un bel giorno Laurent annuncia al padre Renato la volontà di volersi sposare con Ann, una dolcissima ragazza, figlia però dell’onorevole Sant’Ann de Que, dalla mentalità bigotta e retrograda, che durante la sua compagna elettorale promette la chiusura di locali immorali, come quello per l’appunto della coppia.

Ambientato negli anni ’70, con bellissimi costumi tra lustrini e paiettes, tacchi a spillo e boa di piume, “La cage aux folles” irrompe con il suo messaggio universale d’amore, smantellando a poco a poco i pregiudizi, per una commedia divertente ed irriverente nella sua formula di presentazione, a metà tra spettacoli direttamente proposti da “La cage aux folles” ed i suoi ballerini ed attori, ed i retroscena di una vita quotidiana, tra amore e pregiudizi ancora da sconfiggere.

Una commedia che, già quarant’anni fa, lanciava un messaggio forte, contro ogni discriminazione sessuale, un tema purtroppo ancora molto attuale in Italia, ma che grazie alla commedia si spera possa sensibilizzare ancora di più le persone riguardo questa delicatissima situazione.

Enzo Iacchetti stupisce nella sua interpretazione di Albin/Zazà, tra bellissime canzoni, momenti divertenti ma anche momenti commoventi, specialmente durante l’intonazione di “Sono quel che sono”, una dichiarazione del proprio essere, senza alcun timore. Davvero un momento toccante.

Marco Columbro è il perfetto partner che con il suo ruolo, riesce a dare quella concretezza e sicurezza al personaggio di Renato, ma pur sempre dal cuore d’oro.

Una coppia perfetta che non lascia rimpiangere gli storici attori del film “Il Vizietto”, ma che anzi, arricchisce ancora di più questa commedia, con le loro personali interpretazioni.

I due attori sono accompagnati da un cast di ballerini e performer in dei bellissimi e ricercatissimi costumi a cura di Nicoletta Ercole, con le coreografie di Bill Goodson, che lasciano in dubbio il pubblico fino alla fine dello spettacolo.

Menzione speciale anche per il maggiordomo / dama di compagnia Jacob interpretato da Russell Russell che con le sue esilaranti battute ed incursioni, irrompe in alcuni momenti particolarmente divertenti.

Ottima prova anche per Martino Iacchetti, figlio di Enzo Iacchetti che ha partecipato ai provini per il ruolo sotto mentite spoglie, così da non destare sospetti ed evitare inutili raccomandazioni. Martino è davvero talentuoso nel canto e nella recitazione.

Un successo dunque annunciato quello di “La cage aux folles”, opera teatrale di Jean Poiret che viene messe in scena per la prima volta nel 1973, dalla quale sarà poi tratto il film “Il Vizietto” di Edouard Molinaro nel 1978, con protagonisti Michel Serrault e Ugo Tognazzi, ed infine il musical americano nel 1983 a cura di Jerry Herman e Harvey Fierstein.

Lo spettacolo è in scena al Teatro Sistina di Roma fino al 2 Novembre 2014.

Written By

Giornalista. In special modo seguo mostre di artisti contemporanei, spettacoli teatrali, anteprime cinematografiche e tutto ciò che mi incuriosisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *