La Mostra, spettacolo teatrale con Simona Marchini

La Mostra
Simona Marchini racconta l'arte ne "La Mostra", con la regia di Gigi Proietti.

La MostraRoma, 12 Novembre 2014, Teatro Sistina

Simona Marchini e Gigi Proietti fanno il loro ingresso al Teatro Sistina di Roma sorridenti e pieni di energia, con una straordinaria voglia di raccontare sia il loro spettacolo e sia cosa li spinge ancora a farne di teatro.

Il loro ingresso non è come quello dei classici divi inarrivabili, come la loro carriera forse indurrebbe a pensare, ma è come quello di due persone “comuni”, disponibili e pronte a cominciare il loro racconto, interrotto soltanto dalle domande dei giornalisti presenti per l’occasione, finalmente un momento per aver a disposizione chi il teatro lo ha vissuto, masticato ed innovato, lasciando una traccia indimenticabile sui palcoscenici di tutta Italia.

Lo spettacolo “La Mostra” nasce proprio così, dal racconto tra i due attori, o meglio, dai racconti di Simona Marchini, che torna al Teatro Sistina con questo divertente spettacolo ove vi è protagonista l’arte, quegli stessi racconti che hanno divertito moltissimo anche Gigi Proietti, quando li ha ascoltati una sera a cena da un’amica in comune.

Nulla forse nasce per caso, ma quegli aneddoti, legati all’esperienza di Simona Marchini ed alla galleria d’arte “Nuova Posa” (divenuta col tempo un centro culturale ed espositivo) fondata dal papà dell’attrice nel 1959, sono diventati così un’opera teatrale.

Un’opera incentrata naturalmente sull’arte, ove si cerca di “provocare” il pubblico con una domanda alquanto scottante, ovvero capire se l’arte sia utile o inutile, chiedendosi inoltre se gli artisti servono a qualcosa.

Naturalmente la Marchini crede fortemente nell’utilità dell’arte e dell’artista che si pone al servizio della stessa, ma nella contemporaneità di oggi è ancora tanta la strada da affrontare affinchè la stessa arte sia (ri)valutata e considerata come una ricchezza, non solo in termini economici, ma anche in termini puramente artistici.

Uno spettacolo che saprà far sorridere, grazie ai ricordi ed ai personaggi che saranno interpretati da Simona Marchini, ma saprà anche far riflettere il pubblico, domandandosi veramente cosa l’arte può fare nelle vite delle persone, oltre che diventandone magari dei sostenitori.

Lo spettacolo andrà in scena dal 19 al 30 Novembre presso il Teatro Sistina di Roma, con la regia dello straordinario Gigi Proietti. Il testo è scritto da Simona Marchini e Claudio Pallottini, mentre le scene ed i costumi sono a cura di Susanna Proietti, con le musiche di Andrea Bianchi.

Durante lo spettacolo saranno inoltre esposte alcune opere provenienti dalla “Nuova Pesa”. Tra i numerosi artisti che in passato vi hanno esposto, ricordiamo Jannis Kounellis, Jurgen Klauke, Rebecca Horn, Hidetoshi Nagasawa, Shirin Neshat, Nobuyoshi Araki, Daniel Spoerri, Michele Zaza, Fabio Mauri, Gino De Dominicis, Marilù Eustachio, Felice Levini, Pietro Fortuna, Giuseppe Salvatori, Vittorio Messina, H.H. Lim, Stefano Di Stasio, Paola Gandolfi e Andrea Fogli.

Written By

Giornalista. In special modo seguo mostre di artisti contemporanei, spettacoli teatrali, anteprime cinematografiche e tutto ciò che mi incuriosisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *