Chagall, Love and Life

Chagall
La romanticissima mostra di Chagall, improntata su amore e vita, in esposizione presso il Chiostro del Bramante, fino al 26 luglio 2015.

Roma, 16 Marzo 2015, Chiostro del Bramante

Chagall Romanticismo, poesia, vibranti colori che emergono dai bozzetti in bianco e nero, sovrastando le pareti lasciate appositamente in bianco, quasi al buio, nel valorizzare le opere che prendono vita, si animano e coinvolgono chi le osserva in pura estasi.

L’arte di Marc Chagall è in mostra al Chiostro del Bramante con circa 140 opere provenienti dall’Israel Museum di Gerusalemme, per una mostra romantica, piena di vita e di colori, con quel tratto sognante che ha saputo ben rappresentare l’amore, la vita e la gioia.

Marc Chagall esprime attraverso le sue opere l’amore che ha provato per sua moglie Bella, per la quale ha anche illustrato dei libri pubblicati dopo la sua prematura scomparsa, in una poetica pittorica inconfondibile che ha saputo conquistare critica e pubblico. Un tratto sognante, legati dal tema dell’amore e della vita, che conducono il visitatore in una mostra affascinante, con stupore e meraviglia, un linguaggio universale riconosciuto ed amato, sempre fedele al suo stile.Chagall

Il percorso espositivo si snoda attraverso otto sezioni tematiche, in cui affiorano le influenze che hanno caratterizzato la poetica pittorica dell’artista. Chagall assimila nelle sue opere la cultura ebraica, in special modo quella della tradizione visiva dei manoscritti ornati dai quali trae elementi visivi ed a volte mistici; attinge dalla cultura russa, grazie alle immagini popolari dei luboki e quelle religiose delle icone; infine attinge dalla cultura occidentale, dai grandi artisti della tradizione, da Rembrandt a quelli d’avanguardia.

Le opere presenti spaziano dal tema delle radici dell’artista, ispirate alla sua città natale, ovvero Vitebsk, in Bielorussia, descritta con amore e nostalgia nella serie “Ma vie”; racconta dell’incontro con l’amata moglie Bella, grazie alle illustrazioni esposte contenute in alcuni libri scritti dalla sua consorte.

Una sezione è dedicata alle illustrazioni della Bibbia, ove sono appunto gli incontri tra Dio e l’uomo ad ispirare fortemente questa serie di opere.

Ampio spazio anche alle incisioni, ove sono esposte diverse opere realizzate con diverse tecniche litografiche ed incisorie.

ChagallIn questo percorso espositivo viene posto in luce anche il rapporto di Chagall con l’arte e la letteratura, ma il grande tema dell’amore è forse quello che più colpisce con la sua semplicità, quanto per il suo linguaggio universale. Chagall celebra il tema dell’amore con le opere “Gli Amanti”, “Coppia di amanti e fiori”e “Coppia di Amanti con Gallo”.

Non mancano inoltre ritratti di famiglia e di amici, tra i quali spiccano “Ritratto del Dottor I.A. Eliashev” e di “Ala Eliashev, ed infine un “Autoritratto con sorriso” e “Autoritratto con smorfia”.

Non solo opere in mostra, ma interattività con l’artista. Nella primissima sala è possibile visionare le opere che prendono vita, forma e colore dalle pareti; successivamente si accede a una stanza dei timbri, dove poter divertirsi nel timbrare un libro o una cartolina; timbri che ricordano la celebre stamperia Mourlot di Parigi dove Chagall lavorava ai suoi antichi torchi; stamperia frequentata anche da Picasso, Matisse, Braque e Giacometti.

ChagallAl piano superiore invece si può entrare in una stanza blu ove sono poste delle calamite raffiguranti alcune opere di Chagall, riposizionabili a scelta, creando così un proprio quadro di Chagall.

Infine, nella sala finale, è possibile “entrare” nel quadro “La passeggiata”, una delle opere più importanti di Chagall, grazie a una proiezione che permette di riflettere il visitatore in uno schermo assieme alla tela ed immortalare l’istante con una foto o un semplice “selfie”.

Chagall – Love and Life” gode del patrocinio di Roma Capitale ed è curata da Ronit Sorek, prodotta da DART Chiostro del Bramante e Arthemisia Group, in collaborazione con l’Israel Museum.

La mostra è aperta al pubblico fino al 26 luglio 2015.

La poetica ed il romanticismo di Chagall saprà senz’altro donare ai cuori dei visitatori fantastiche sfumature di colori, tornando ad innamorarsi non solo di uno straordinario pittore, ma a celebrare ogni giorno di più l’amore e la vita.

Written By

Giornalista. In special modo seguo mostre di artisti contemporanei, spettacoli teatrali, anteprime cinematografiche e tutto ciò che mi incuriosisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *