Billy Elliot, il musical

Billy Elliot
Debutta al Teatro Sistina di Roma il musical Billy Elliot, con le musiche firmate da Elton John.

Roma, 29 Aprile 2015, Teatro Sistina

Billy ElliotDebutta al Teatro Sistina di Roma il musical “Billy Elliot”, spettacolo che fa capolino in Italia per la prima volta.

Sotto la regia di Massimo Romeo Piparo, che firma anche l’adattamento in italiano e la produzione dello spettacolo, “Billy Elliot” si appresta a divenire un gran successo.

Il piccolo showcase allestito per la stampa ha presentato non solo il numerosissimo cast ma anche il protagonista che interpreta sul palco del Teatro Sistina Billy Elliot, ovvero Alessandro Frola.

Alessandro è una promettente e talentuosa promessa del mondo della danza, giovanissimo ma con un eccezionale curriculum alle spalle. Alessandro, come ogni ragazzo della sua età che si rispetti, è emozionatissimo per questo spettacolo, ma al contempo già dimostra una elevata capacità di rapportarsi con i professionisti e con umiltà, si sta preparando ad affrontare il pubblico del Teatro Sistina.

Alessandro ha deliziato la stampa con la canzone “Pura Energia”, ballando anche sulle note delle musiche composte dal leggendario Elton John. Musiche semplici ma che arrivano a toccare le corde del cuore, così come questa storia, ambientata nell’Inghilterra degli anni ’80, quando la Thatcher diviene “bersaglio” delle “unions” di operai e lavoratori che lottano per i loro diritti e al contempo per non perdere il proprio posto di lavoro. In questo clima di tensioni e lotte, dove gli adulti si aggrappano con forza a quella crudele realtà che cerca di strappare via ogni certezza del presente, si inserisce la storia di Billy Elliot e del suo sogno. Il sogno di danzare, di poter diventare un ballerino, anziché pugile come vorrebbero il papà ed il fratello.

Contro ogni pregiudizio, contro ogni difficoltà, con gli occhi rivolti al futuro, senza separarsi mai dal suo sogno, ma saltandoci dentro con un leggiadro passo di danza.

Una storia attualissima quella di “Billy Elliot”, in un momento storico ove il quale il pubblico non faticherà nel riconoscersi, anzi. Tutto sembrerà ancora più realistico che mai, senza dimenticare la tenacia e la voglia di sognare del bambino protagonista.

Uno spettacolo che saprà far sognare a occhi aperti, grazie alle bellissime musiche di Elton John, eseguite dal vivo dall’orchestra diretta dal Maestro Emanuele Friello.

Ad accompagnare Alessandro in questo musical vi sarà inoltre Luca Biagini nel ruolo del padre Jackie Elliot, Sabrina Marciano nel ruolo di Mrs. Wilkinson (la maestra di danza che scopre il grande talento di Billy), Cristina Noci nel ruolo della nonna, Donato Altomare ed Elisabetta Tulli, il fratello Tony e la mamma di Billy.

Insieme ad Alessandro Frola, vi saranno anche i giovanissimi Christian Roberto, il quale interpreta Michael, l’amichetto di Billy, e Simone Romualdi che interpreta Kevin. Christian avrà inoltre il ruolo di Billy nel secondo cast.

Sul palcoscenico del Sistina anche le Children Tappers, la classe di danza delle bambine dove Billy scopre la sua passione.
Infine il cast si compone anche 30 performer coreografati da Roberto Croce. Le scene invece sono curate da Teresa Caruso, mentre i costumi sono a cura di Cecilia Betona e l’impianto luci a cura di Umile Vanieri.

Basato sull’omonimo film di Stephen Daldry del 2000, “Billy Elliot The Musical” ha debuttato nel West End (Victoria Palace Theatre, Londra) nel 2005 ed è stato nominato per nove Laurence Olivier Awards, il massimo riconoscimento europeo per i Musical, vincendone ben quattro.

Il musical sarà in scena al Teatro Sistina di Roma dal 5 Maggio e per il momento fino al 24 Maggio 2015. Non si escludono date successive in quanto già si registra il tutto esaurito nelle prime date in programmazione.
Per maggiori informazioni sull’acquisto dei biglietti vi invitiamo a consultare il sito www.ilsistina.it.

Written By

Giornalista. In special modo seguo mostre di artisti contemporanei, spettacoli teatrali, anteprime cinematografiche e tutto ciò che mi incuriosisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *