FUORICLASSE QUARTA TAPPA

AL VALERIA DANCE DI LARIANO

FUORICLASSE – CONCORSO NAZIONALE PER GIOVANI TALENTI

Lariano (RM), Valeria Dance, 11 marzo 2016

Fuoriclasse 4a 1

E con questa sono quattro! Non finisce più di stupire, questo concorso, per serietà e professionalità di tutte le componenti: organizzazione, conduzione, giuria, concorrenti. Location prescelta stavolta Lariano, precisamente il Valeria Dance, sala da ballo ampia ed accogliente.

Ricorderei come di consueto che in questa selezione ci sono tre discipline e tre categorie previste per tutta la durata delle eliminatorie: le discipline sono canto, ballo e musica mentre le categorie sono suddivise per fasce di età, con la fascia Junior che va dai 6 agli 11 anni di età, la Senior che va dai 12 ai 18, e infine la Over che va dai 18 ai 40. Ogni serata produce tre qualificati per le finali nazionali e altrettanti per le finali regionali, uno per categoria. Ricordo anche che i finalisti regionali possono tornare in gara tutte le volte che vogliono nel tentativo di agguantare la finale nazionale. In caso di punteggio ex aequo entrambi gli elementi vanno di diritto a disputare la finale che si sono guadagnati.Fuoriclasse 4a 2

La serata in questione porta alcune novità di calendario: le finali regionali sono in programma il 18 agosto 2016 in una o più piazze del Lazio ancora da definire, mentre le finali regionali, come ricordo sempre in diretta televisiva e cast da definire ma sicuramente con personaggi molto in vista, si svolgeranno dal 7 all’11 settembre 2016 a Tortoreto Lido, in Abruzzo. Beh, essendo inizio settembre e dunque ancora estate, anche il mare darà il suo contributo nel fornire una cornice spettacolare all’evento conclusivo.

Prima di tutto i vincitori di tappa:

FINALISTI NAZIONALI

JUNIOR: il duo dei Two Worlds (Samuele e Serena), che hanno eseguito un doppio numero di ballo, samba e paso double

SENIOR: Maicol Imperia, già finalista regionale, che con la sua tastiera ha eseguito Accordeon prestige

OVER: non assegnatoFuoriclasse 4a 3

FINALISTI REGIONALI:

JUNIOR: ex aequo tra Piergiorgio Bergo, che alla batteria ha suonato Boulevard of broken dreams dei Green Day, e Laura Dezzi, che ha “messo in scena” una sorta di musical ispirato a Gli Aristogatti

SENIOR: Lorenzo Bovolenta, nell’esecuzione di un ballo misto dubstep / hip hop

OVER: non assegnato

Come sempre ho piacere di citare tutti gli altri in ordine di apparizione, assolutamente tutti ben oltre la soglia della sufficienza e tutti ammirevole per l’impegno e la costanza, dal momento che molti di loro tornano dalle tappe Fuoriclasse 4a 4precedenti e mostrano sempre nuove qualità:

Giada Caruso, finalista regionale junior, che ha cantato Ma che freddo fa di Nada

Elisabetta Lipari, senior, che ha cantato A natural woman di Aretha Franklin

Silvia Taccini, junior, che ha cantato Margherita di Riccardo Cocciante

Ilaria Graziosi, finalista regionale over, che ha cantato Sei bellissima di Loredana Bertè

Anastasia Fracassi, junior, che ha cantato Per tutta la vita di Noemi

Giorgia Sgrilletti, finalista nazionale senior, che in veste di semplice ospite fuori concorso ha cantato Tu si’ ‘na cosa grande di Domenico ModugnoFuoriclasse 4a 5

Erika Flamini, finalista regionale junior, che ha ballato sulle note di Sugar di Robin Schulz

Clarissa Carta, senior, che ha cantato Stai fermo lì di Giusy Ferreri

Sophia Barzotti, senior, che ha cantato Hello di Adele

Alessandra Badulescu, junior, che ha eseguito dei passi di danza moderna sulle note di Whip my hair di Willow Smith

Alessio Bergo, senior, che ha cantato, e anche molto interpretato, Eri piccola così di Fred Buscaglione

Chiara Valle, finalista regionale junior, che ha cantato Nessuno di Mina

Noemi Bellini, finalista regionale senior, che ha cantato One & only di Adele

Francesca Petrungaro, finalista nazionale over, che come ospite ha cantato Io son per te l’amore di Emma Marrone

Emanuele Viti, finalista nazionale junior, che come ospite ha suonato alla tastiera River flows in you di Yiruma

Veronica Flamini, finalista nazonale senior, che come ospite ha cantato Tough lover di Christina AguileraFuoriclasse 4a 7

Molti di questi ragazzi sono già delle piacevolissime costanti di questo concorso, fa davvero piacere vederli insistere anche quando non vincitori, si vede che hanno un vero desiderio di annusare il palco tutte le volte che possono, anche per migliorarsi, e ne è prova tangibile anche il ritorno dei vincitori in qualità di ospiti.

Segno che il gruppo è giusto, non trapelano rancori, uno per tutti e tutti per uno e poi vada come deve andare, d’altronde lo scarto tra vincitori e vinti è sempre infinitesimo, possono proprio farcela tutti, ogni volta. E tutti appoggiano tutti.

E confermo anche la sensazione di sempre: alcuni sono giovanissimi ma tengono la scena come degli adulti navigati. La preparazione c’è SEMPRE! Ivano Trau e Catiuscia Siddi, i guru di questo concorso, evidentemente ci vedono benissimo!Fuoriclasse 4a 6

Altra piacevole sorpresa di questa serata, la doppia conduzione: al “solito” Fabrizio De Luca si è affiancato stavolta Emanuele Puddu, in prestito dalla giuria, e la coppia è sembrata condividere il palco da una vita, divertenti nello sfottersi e spalleggiarsi sempre l’uno con l’altro, memorabili quando il presidente di giuria Raoul Morandi, in piena sete di “vendetta” per essere stato burlescamente preso in giro da loro, li obbliga ad un improvvisazione hip hop col concorrente Lorenzo Bovolenta, che poi risulterà finalista regionale senior. Non fanno una piega, obbediscono al maestro e strappano risate.

I concorrenti, loro gli eroi della serata come sempre, nonostante la giovane età spaziano dagli anni ’60 ai nostri giorni con la selezione dei pezzi da proporre, musica leggera ma anche qualche picco rock che al sottoscritto non dispiace di certo, ma sono encomiabili per la grinta messa in mostra, di fronte ad una giuria orfana nell’occasione di un paio di elementi abituali ma sempre vigile.Fuoriclasse 4a 8

Non ci si può che divertire ancora con questo concorso.

Prossimo appuntamento domenica 20 marzo 2016 al mitico 2.0 di Pomezia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *