La nuova stagione teatrale del Teatro Eliseo

teatro eliseo
Luca Barbareschi presenta la nuova stagione teatrale del Teatro Eliseo ed il Piccolo Eliseo, assieme ai protagonisti degli spettacoli.

Roma, Teatro Eliseo, 15 Giugno 2016

teatro eliseoLuca Barbareschi presenta alla stampa nel rinnovato teatro Eliseo, la nuova stagione teatrale, comprendente anche quella del Piccolo Eliseo.

La platea è gremitissima e si fatica a trovare posto. Molti restano anche in piedi. Il Teatro Eliseo, dopo i primi inizi incerti, ha ripreso a crescere ed a conquistare il pubblico, sia con i suoi spettacoli sia con le nuove politiche introdotte da Luca Barbareschi, diventando di nuovo un punto di riferimento in città, non solo legato al mondo teatrale, ma abbracciando diverse attività culturali.

La prima stagione teatrale sotto la guida di Luca Barbareschi registra oltre ottantremila presenze, per i ventiquattro spettacoli che sono andati in scena sia all’Eliseo che al Piccolo Eliseo. Non sono mancati inoltre concerti (ben cinquantadue), presentazioni letterarie (venti), lezioni di storia e di arte (quindici) e molte altre attività.

Sulla scia quindi di quello che è stato fatto nel primo anno, continua il lavoro intrapreso dalla nuova gestione, sia sotto il profilo artistico che culturale, ma con altre grandi novità in arrivo.

Nella nuova stagione proseguiranno gli incontri con scrittori, giornalisti e studiosi, per dibattere sui temi di attualità, torneranno anche i concerti della domenica in collaborazione con il Saint Louis College of Music di Roma.

Per quanto concerne gli spettacoli, il Piccolo Eliseo ospiterà lo spettacolo “Paradiso 2.0 – Un atto di Dio” di David Javerbaum, tratto da un libro di successo legato a un celebre account Twitter. Nello spettacolo saranno protagonisti Roberto Ciufoli, nel ruolo del Creatore, alle prese con la creazione del nuovo universo. La regia è curata da Nicoletta Robello Bracciforti e debutterà il 14 dicembre.

Il 28 Marzo 2017 invece debutta “Rosalind Franklin – Il segreto della vita“, scritto da Anna Ziegler, diretto ed interpretato da Filippo Dini con Asia Argento, quest’ultima al suo esordio teatrale nel ruolo della prima scienziata che fotografò il DNA.

Chiara Noschese invece dirige “Cosmetica del nemico“, della scrittrice Almélie Nothomb con protagonista Kaspar Capparoni, in scena dal 12 aprile 2017.

Spaccanapoli Times” è una divertentissima commedia ove viene raccontata l’Italia di oggi, tra passato e presente, dal punto di vista di quattro fratelli napoletani, in scena dal 18 Aprile 2017.

Molti degli spettacoli in programmazione avranno come tema principale le periferie. Come in “American Buffalo“, di David Mamet, adattato da Maurizio de Giovanni ed intepretato e diretto da Marco D’amore, dal 28 settembre.

Altrove“, scritto e diretto da Paola Ponti per Massimo de Lorenzo, Constance Ponti e Mario Russo, racconta invece di quanto ci si senta emarginati quando si è ancora adolescenti. Lo spettacolo è in scena dal 16 novembre.

Anche lo spettacolo “Risorgi” di Duccio Camerini è ambientato in periferia, all’ombra di un giubileo, in scena dal 30 novembre.

Animali da bar” è lo spettacolo di Gabriele Di Luca, targato Carrozzerie Orfeo e vincitore del premio Hystrio Twister 2016, in scena dall’11 gennaio 2017, con la regia di Alessandro Tedeschi, Gabriele Di Luca e Massimiliano Setti, ove i protagonisti saranno personaggi ai margini della società.

L’ora di ricevimento” è ambientato a scuola, ove Fabrizio Bentivoglio è un professore in “trincea” contro il degrado ed il razzismo. Il testo è di Stefano Massini, mentre la regia è di Michele Placido. Lo spettacolo è in scena dal 7 Marzo 2017.

Scannasurine” è il soprannome del protagonista dell’omonimo spettacolo, interpretato da Imma Villa, per la regia di Carlo Cerciello, su testo di Enzo Moscato. Ambientato in un vicolo dei Quartieri Spagnoli, lo spettacolo andrà in scena dall’8 marzo 2017.

Ombretta Calco” è invece lo spettacolo di Sergio Pierattini e racconta di una donna alla ricerca della felicità. Protagonista Milvia Marigliano, con la regia di Peppino Mazzotta, in scena dal 24 maggio 2017.

Non sono testi contemporanei, ma anche classici. Torna in scena “Il giuoco della parti” di Luigi Pirandello, per la regia di Roberto Valerio con Umberto Orsini ed Alvia Reale, in scena dal 1 novembre.

A quattrocento anni dalla sua pubblicazione va in scena il più visionario e travolgente personaggio della letteratura mondiale, ovvero il Don Chisciotte di Miguel De Cervantes, con Luca Barbareschi, Chiara Noschese, Gianluca Gobbi, in un adattamento di Roberto Cavosi, in scena dal 13 dicembre.

In scena anche il mito di Edipo raccontato attraverso due testi di Sofocle, ovvero “Edipo Re“, per la regia di Andrea Baracco, ed “Edipo a Colono“, per la regia di Glauco Mauri. Protagonist Glauco Mauri e Roberto Sturno, in scena dal 31 gennaio 2017.

Andrea Baratto firma lo spettacolo “Romeo e Giulietta” di William Shakespeare, con Lucia Lavia, Antonio Folletto ed Alessandro Preziosi nel ruolo di Mercuzio, in scena dal 14 febbraio 2017.

L’isola degli schiavi” è un testo classico ma ancora di fortissima attualità, firmato da Ferdinando Ceriani, raccontando la piccola utopia umana descritta da Pierre de Marivaux ed interpretato da Stefano Fresi e Giovanni Anzaldo, in scena dal 22 marzo 2017.

Per i “nuovi classici”, andrà in scena dal 27 settembre lo spettacolo “Americani” (Glengarry Glen Ross) del Premio Pulitzer David Mamet, con un cast formato da Sergio Rubini, Gianmarco Tognazzi, Francesco Montanari, Roberto Ciufoli, Gianluca Gobbi e Giuseppe Manfridi.

Qualcuno volò sul nido del cuculo” è lo spettacolo di Dale Wasserman, nell’adattamento di Maurizio de Giovanni, ed interpretato da Daniele Russo ed Elisabetta Valgoi, con la regia di Alessandro Gasmann, in scena dal 10 gennaio 2017.

Lacci” invece è un racconto emozionante di Domenico Starnone, interpretato da Silvio Orlando per la regia di Armando Pugliese va in scena dal 25 gennaio 2017.

Carlo Cecchi, insieme a Andrée Ruth Shammah, mette in scena un’altra storia d’amore in cui si ride di gusto, ovvero “Il lavoro di vivere” di Hanoch Levin in scena dal 15 febbraio 2017.

Una storia di inferno coniugale è quello descritta da Friedrich Dürrenmatt in “Play Strindberg“, con Maria
Paiato, Franco Castellano e Maurizio Donadoni, protagonisti di un incontro di boxe in undici round, per la regia di Franco Però in scena dal 9 maggio 2017.

Per la poesia invece, ci saranno altrettanti fascinosi spettacoli ed iniziative, come “Io sono Misia“, protagonista Lucrezia Lante della Rovere, diretta da Frascesco Zecca, in scena dal 26 ottobre.

teatro eliseoOmaggio anche ad Alda Merini con l’interpretazione di Anna Foglietta, diretta da Alessandro Gassmann in un testo di Claudio Fava, dal titolo “La pazza della porta accanto“, in scena dal 22 novembre.

La più lunga ora” è invece lo spettacolo dedicato a Dino Campana, poeta, pazzo e viaggiatore, interpretato da Vinicio Marchioni, Milena Mancini e Ruben Rigillo, in scena dal 3 maggio 2017.

Per maggiori informazioni sugli spettacoli e le modalità di acquisto dei biglietti e degli abbonamenti, vi rimandiamo al sito ufficiale del Teatro Eliseo.

Tags from the story
,
Written By

Giornalista. In special modo seguo mostre di artisti contemporanei, spettacoli teatrali, anteprime cinematografiche e tutto ciò che mi incuriosisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *