Una spia e mezzo

53015

 

DATA USCITA: 14 luglio 2016

GENERE: Azione , Commedia

ANNO: 2016

REGIA: Rawson Marshall Thurber

ATTORI: Dwayne Johnson, Kevin Hart, Ike Barinholtz, Aaron Paul, Amy Ryan, Megan Park, Ryan Hansen, Danielle Nicolet

SCENEGGIATURA: David Stassen, Rawson Marshall Thurber

FOTOGRAFIA: Barry Peterson

MONTAGGIO: Michael L. Sale

MUSICHE: Ludwig Goransson, Theodore Shapiro

PRODUZIONE: New Line Cinema, Bluegrass Films, Principato-Young Entertainment

DISTRIBUZIONE: Universal Pictures

PAESE: USA

DURATA: 107 Min

 

Dwayne Johnson e Kevin Hart, rispettivamente la “spia” ed “il mezzo” (ovvero l’agente della CIA, ex ciccione liceale, e il contabile ex star del liceo) sono una coppia divertentissima impegnati a salvare il mondo. Certo che vedere “the Rock” nei panni effeminati, insicuro, con magliette con unicorni e arcobaleni è già di per se divertente, unito poi all’impacciato “mezzo” Kevin Hart, ex promessa del college, pauroso, diventa ancor più divertente.maxresdefault

La trama di per sé è semplice: quello che una volta era vittima di bullismo a scuola è diventato poi un letale agente della CIA. Alle prese con un caso top secret, decide di avvalersi dell’aiuto di un suo ex compagno di scuola diventato ormai un semplice impiegato dopo i “gloriosi” tempi del college.

Ma il film, apparentemente un film di spionaggio, tocca ben poco l’argomento, si percepiscono invece storie di “aspettative e bullismo”.Screenshot (23)

 

Il film si apre con la scena della cerimonia di diploma quando Calvin Joyner (Kevin Hart) viene premiato per aver conseguito l’eccellenza in diversi settori scolastici, da quello sportivo a quello teatrale. Durante l’evento si consuma un atto di bullismo ai danni di Robbie Wheirdicht (Dwayne Johnson), gettato nel centro della palestra, dove si stava svolgendo la cerimonia, completamente nudo, solo Kevin Hart gli porge una mano aiutandolo a coprirsi. Dopo questa breve introduzione lo spettatore viene catapultato nel presente: Calvin non è riuscito a mantenere le aspettative che si era prefissato al liceo e si ritrova ora a svolgere un lavoro nella norma, ad essere un semplice contabile ed ad avere una relazione d’amore noiosa con la stessa ragazza dal liceo. Robbie nel frattempo ha cambiato nome in Bob e, dopo essersi gettato a capofitto nel body building, è diventato una montagna di muscoli dedita allo spionaggio.

Bob pur avendo superato i suoi problemi di peso con la palestra ed essere diventato un’arma letale, comunque non riesce ad affrontare il passato che ritorna frequentemente anche nel film.

I due si ritrovano quando Bob coinvolge Calvin una missione sconvolgendo così la sua triste, banale e monotona vita.una spia e mezzo

Da lì scene di azione, comiche e di ricordi si susseguono fino ad al finale dove Bob rivive tutto il passato durante una riunione con gli ex compagni di scuola ma lo affronta in maniera diversa uscendone vincitore.

Così Bob diventa portavoce di un messaggio positivo per il pubblico.

Il film è carino, forse si ci aspettava qualcosa di più ma rimane comunque un film divertente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *