CRONACHE DI UN MONDO STRAMBO di Laura Schirru

Titolo: Cronache del Mondo Strambo
Autore: Laura Schirru
Genere: Fantasy
N.Pagine: 58

Trama:

Tra principesse, ladri gentiluomini, stregoni cattivi e draghi sputafuoco, Laura Schirru ci racconta due storie che sono una panoramica ironica e coinvolgente sugli stereotipi del Fantasy classico.

Ebook molto divertente  e scorrevole, le due storie si svolgono nei canoni della letteratura fantasy anche se in questo caso rivisitata in chiave decisamente comica; gli ingredienti ci sono tutti come in qualsiasi fantasy che si rispetti: c’è lo stregone malvagio, c’è la principessa bellissima da salvare, ci sono i paladini, il drago, i cavalli parlanti, il bosco oscuro, la strega che ci vive ecc.

Annovero questo ebook tra le letture d’evasione, poco impegnativa e rilassante, in quanto la storia si legge in modo scorrevole, senza inutili arzigogoli e castelli letterari.

Nel primo racconto il finale è piuttosto imprevedibile e assurdo, come imprevedibile e assurda è la fine del povero destriero parlante del protagonista.

Decisamente piuttosto fuori dai canoni anche il protagonista che ci si aspetta bello, aitante, onesto, giovane e forte come qualunque paladino che si rispetti, d’altro canto la principessa è come sempre bellissima come ci aspetta da qualunque principessa delle favole.

Nel secondo racconto il ritmo è meno incalzante, i personaggi sono in numero minore, ma la storia è ugualmente divertente ma un po’ più sottotono rispetto alla prima decisamente più frizzante. In questo racconto il personaggio del drago lo definirei molto sui generis e per certi versi una sorta di grillo parlante dal fiato pesante, o meglio una Cassandra fantasy.

Anche per questo racconto il finale è alquanto gustoso e imprevedibile, e lascia un interrogativo aperto: chi sarà il prescelto dalla principessa? A questo interrogativo purtroppo non sa rispondere nemmeno il drago.

Written By

Segni particolari: Informatica di lungo corso, cittadina di internet, residente del web. Nasce assistente al software nei primi anni 90, poi cresce come programmatore di vari linguaggi (c, cobol, Visual Basic, sql, pl1 ecc.) evolve come analista programmatore ma poi cambia rotta, ma non troppo, ricoprendo il ruolo di recruiter (di figure informatiche ovviamente, ma non solo) poi di responsabile del personale e infine di direttore del personale di una nota testata giornalistica politico/economica. Ma non si ferma qui; quasi per caso intraprende con successo la carriera di docente informatico presso importanti aziende e clienti istituzionali nel lontano 2002 e scopre di amare non solo la cattedra ma anche i fogli di calcolo e i database relazionali di cui in breve tempo ne diventa cintura nera. Consegue la certificazione ECDL e l'abilitazione di esaminatore AICA, ed esercita anche come esaminatore ecdl dal 2004. Attualmente la docenza è la sua vita, le da molte soddisfazioni a livello professionale . Materie insegnate: pacchetto office a tutti i livelli, gestione della segreteria, d.lvo 81/2008 (salute e sicurezza). insomma, informatica di lungo corso, amante dei libri dei viaggi degli animali e della birra; attualmente docente transumante con la speranza forse utopica di trovare un pascolo fisso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *