Evita, l’opera rock con Malika Ayane

evita
Presentato presso Casa Argentina il musical Evita, con protagonista Malika Ayane, per la regia di Massimo Romeo Piparo.

evitaCasa Argentina, sita a due passi dal Teatro Sistina, ha ospitato la presentazione del musical Evita, di Andrew Lloyd Webber e Tim Rice, che vede protagonista la cantante Malika Ayane, con l’adattamento italiano a cura di Massimo Romeo Piparo.

Questa è una delle novità dell’allestimento curato dal regista, opera che torna in scena a vent’anni dall’edizione cinematografica di Alan Parker del 1996, interpretato da Madonna, Antonio Banderas e Jonathan Pryce, ottenendo tantissimi premi, tra cui l’Oscar e il Golden Globe per la migliore canzone, ovvero You Must Love Me nel 1997. Vent’anni trascorsero anche dalla prima rappresentazione a cura dello stesso Massimo Romeo Piparo.

Nelle vesti di Eva Peròn è stata fortemente voluta Malika Ayane, cantante milanese con una formazione iniziale del suo percorso artistico presso il Conservatorio e La Scala di Milano. Una formazione che ha sicuramente agevolato da un certo punto di vista il calcare il palcoscenico in un musical, ma che al contempo l’ha vista di nuovo studiare appositamente per meglio affrontare un impegno di questa natura.

Il musical è liberamente ispirato alla vita della carismatica Eva Peròn, la quale è stata una delle protagoniste della storia della politica argentina; una donna forte ed ambiziosa che è partita dal suo paesino Los Toldos, dalle umili origini campagnole, giungendo nella città di Buenos Aires sino ad arrivare ai vertici del potere, grazie anche all’incontro con il marito Juan Domingo Peròn, il quale successivamente diventò il presidente dell’Argentina.

Una figura femminile forte, ambiziosa, rivoluzionaria, che ha permesso alle donne argentine di acquisire il diritto di voto ad esempio, ma battendosi anche in altre molteplici battaglie.

María Eva Duarte de Perón è stata un’attrice, politica, sindacalista e filantropa argentina, seconda moglie del Presidente Juan Domingo Perón e First Lady dell’Argentina dal 1946 fino alla morte nel 1952, avvenuta per un tumore, a soli 33 anni.  Nel corso degli anni Eva Perón divenne potente all’interno dei sindacati pro-peronisti, perorando la causa dei diritti dei lavoratori e dei più poveri.

Piparo cura non solo la regia ma anche l’adattamento in italiano, traducendo tutti e 27 i testi che ne compongono l’opera originale.

Attraverso Evita il pubblico potrà scoprire così le tappe fondamentali dell’indimenticabile Eva Peròn, tra luci ed ombre, grazie anche all’orchestra diretta da Emanuele Friello che eseguirà tutti i brani dal vivo.

Le scenografie sono affidate a Teresa Caruso, mentre i costumi sono realizzati da Cecilia Betona, per le coreografie di Roberto Croce.

Nel cast, oltre a Malika Ayane, vi sono anche Filippo Strocchi nel ruolo del Che, Enrico Bernardi e Tiziano Edini in quelli di Juan Peròn e Augustìn Magald.

evitaLa prima assoluta dello spettacolo andrà in scena il 9 Novembre al Teatro della Luna di Milano, ma alcune anteprime col pubblico si terranno nella città di Bari al Teatro Team nelle giornate del 4, 5 e 6 Novembre, per proseguire verso il Politeama Genovese di Genova dal 29 Novembre, al Teatro Verdi di Firenze dal 6 Dicembre, dal 14 Dicembre 2016 al 15 Gennaio 2017 al Teatro Sistina di Roma, chiudendo il tour al Politeama Rossetti di Trieste, in scena dal 18 Gennaio 2017.

Written By

Giornalista. In special modo seguo mostre di artisti contemporanei, spettacoli teatrali, anteprime cinematografiche e tutto ciò che mi incuriosisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *