PRINCIPIUM “THE SHOW BURLESQUE”

Serata fantastica a firma Amalia Vox

PRINCIPIUM “THE SHOW BURLESQUE”principium

Roma, Teatro L’Aurea, 7 dicembre 2016

Con Claudio Gnomus, Amalia Vox, Melanie The Contess, Molly Rose, Simon Chery, Velvet Madonna, Sweet Vanitym, Perla Monroe

Foto Giuseppe Mariotti

 

Il 7 dicembre e’ andato in scena al teatro L’Aurea a Roma, PRINCIPIUM “The Show Burlesque”, organizzato, creato e fortemente voluto dalla mente eclettica di Amalia Vox, una performer burlesque con l’arte nel sangue oltre che nella voce, in collaborazione con Claudio Gnomus, attore e presentatore educato e garbato traghettatore dello spettacolo stesso, condotto in maniera eccelsa e regalando cosi’ la giusta visione agli spettatori delle acts portate in scena dalle performers.

img-20161210-wa0021Complice l’atmosfera prenatalizia la magia del burlesque ha avvolto i presenti accompagnata dall’introduzione dello stesso Gnomus, fornendo spiegazione di cosa stavamo per vedere, preparando le papille oculari agli spettatori, informandoci che stavamo per assistere alla realizzazione di favole, di sogni, dove tutto e’ possibile, persino far comparire una valigia piena di soldi sotto la sedia di uno spettatore invitandolo poi a verificare. Favole appunto, per adulti.

In questo preludio, e’ entrata in scena una meravigliosa e misteriosa creatura “Amalia Vox”, sulle note “I feeling good” di Michael Buble’, completamente vestita di nero con una mascherina sugli occhi, muovendosi sinuosamente, giocando con il vedo e non vedo, invogliando lo spettatore a non perdersi neanche un singolo momento di quell’act…Indumento dopo indumento,in un crescendo di magia ed attesa, lasciando per ultimo elemento proprio la mascherina…img-20161210-wa0018

Subito dopo la prima esibizione ancora sognanti,  con una musica natalizia e’ comparsa sul palco una deliziosa creatura vestita da mamma Noel, la stage kitten Melanie The Contess dai capelli rosso fuoco, che sorridendo e giocando con i nostri sguardi  ha riempito il suo sacco con i costumi della performer precedente, trasformando quel momento di recupero in un cammeo di gioia, grazie alla sua divertente e dolce mimica facciale ed una bellissima  burrosa presenza scenica…

A seguire, la  stupenda Molly Rose, e’ comparsa ai nostri occhi con un abito di scena bluette  meraviglioso, regalando sensualita’ ed eleganza degne di una diva di altri tempi, trasformando gli indumenti in personaggi che hanno vita propria con cui interagire, con cui colloquiare, stabilendo tramite loro un contatto con gli spettatori incantati da tali movenze,in  un tripudio di blu, di lustrini, e da una sensualissima bocca glitterata di rosso.

img-20161210-wa0035Poi ecco comparire sulle note natalizie, un’altra bravissima stage Kitten: Simon Cheri, con un abito in tema che ricordava un fiocco di neve, ad ogni recupero divertententi campanelli ci accompagnavano nei suoi movimenti invitandoci al sorriso. La magia ed il sogno e’ proseguita con la magistrale esibizione musicale della pianista Elisabetta Orienti, creando un atmosfera fuori del tempo, sospesa fra il reale e la favola come ci era stato promesso da Claudio Gnomus.

Per risvegliarci da tutto questo, e’ entrata in scena una performer con una carica adrenalinica unica: Velvet Madonna. Atmosfera di cabaret anni 30, caschetto nero, cappellino a tuba, giacchino Frac, splendide gambe in calze a rete e sorriso smagliante, la sua act e’ stata pura energia da cardio palma.img-20161210-wa0020

L’entrata in scena del presentatore Claudio Gnomus successiva ad ogni performance, oltre  a fornire spiegazione di quella successiva, serviva ad essere traghettati quasi per mano nel concetto stesso che ogni performer voleva comunicare, cosi’ da essere gia’ dentro l’esibizione stessa, godendo in pieno di ogni momento.

L’atmosfera del Natale ci ha avvolti quando sul palco e’ comparsa lei: Sweet Vanity, vestita con un meraviglioso costume a forma di albero di natale, con tanto di sfere appese, ed aiutata dalla stage kitten Melanie in veste di babbo natale, ha ricevuto il suo dono agognato: un boa di piume, con cui ha giocato nella sua act, togliendo l’abito da albero, rivelando una curatissima lingerie e deliziando i presenti in sala.

img-20161210-wa0033Momenti di risate calorose quando le due stages kittens si sono ritrovate a “litigarsi” costumi da recuperare e le attenzioni del pubblico, e lo stupore su di noi si e’ dipinto quando Simon Cheri ha improvvisato  un bellissimo ” Tip Tap”, ballo quasi dimenticato ai giorni nostri e seguirle i piedi era quasi ipnotico.

Claudio Gnomus ha poi presentato una prorompente e sexy performer: Perla Monroe. Il suo ingresso sul palco ha lasciato tutti meravigliati ed attoniti perche’ nessun personaggio  le si poteva attribuire di piu’:  Jessica Rabitt, lei e’ infatti la sua personificazione. L’ingresso sul palco con uno sfavillante abito rosso ed un sorriso meraviglioso ha messo a tappeto chiunque non creda che la femminilita’ e la sensualita’ non sia un’arma potentissima. Jessica (Perla) ha giocato con il suo Roger Rabitt, un peluche tenero, come fosse reale, e suscitando l’invidia ed il gaudio dei signori presenti in sala, usandolo come copertura di alcune parti del corpo.img-20161210-wa0017

L’ultima esibizione della serata e’ stata quella di Amalia Vox, con un gioco di ventagli di piume, e la sua meravigliosa voce,in una visione quasi eterea, piacere per gli occhi e per l’udito. Dopo tanto sognare, act dopo act, come tutte le cose belle purtroppo destinate a finire, le performers ci hanno salutato candidamente vestite, con un palloncino bianco a forma di cuore in mano, a ricordarci il simbolo della leggerezza, del gioco, della favola e del sogno, sottolineando il tutto con una pioggia di glitter sui presenti, che si sono ritrovati sugli abiti uscendo dal teatro, e pieni di sogni regalati nel cuore.

img-20161210-wa0022Magistrale Amalia Vox, hai colto nel segno regalando uno show curato sotto ogni aspetto. Alla prossima perche’ ai sogni non si rinuncia facilmente e tu ed il tuo team ne avete regalati tanti!

Sophie Sapphire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *