Il Crowdfunding nel settore culturale e creativo

il crowfunding per la cultura
Tra fundraising e marketing.

il crowfunding per la culturapp. 176 con 28 ill. col., 1° ed.
2017
Ricerche / RICERCHE
978-88-317-2747-1
Libro 23,00 Euro

Il convegno che si è tenuto il 23 Febbraio presso la sede dell’Associazione Civita di Roma ha visto radunarsi alcuni dei protagonisti del crowdfunding e del fundraising che hanno raccontanto come queste pratiche e strumenti innovativi e creativi possono in modo concreto dare vita a progetti culturali, sostenendoli economicamente.

Una nuova forma di mecenatismo culturale che si anima dal basso, in condivisione con i fruitori che anche con una modica cifra, permettono di realizzare persino grandi progetti culturali.

Tutto è iniziato con piccoli progetti, legati magari al mondo dell’editoria e della musica, per poi espandersi sempre di più in tutti i settori. Allora perchè non sfruttare lo stesso meccanismo anche con l’arte, di cui il nostro Paese è un ricco?

Il convegno ha cercato di porre l’attenzione sulle potenzialità concrete del crowdfunding nel settore culturale. A moderare il dibattito Marilena Pirrelli, giornalista di ArtEconomy24-Il Sole 24Ore, a cui hanno partecipato tra i tanti, raccontandone l’esperienza diretta e il successo di questo tipo di iniziative Marinella Logli, Direttore Generale della Fondazione TIM – WithYouWeDo, Angelo Rindone, Fondatore e CEO di Produzioni dal Basso e Jessica Tanghetti, fondatrice e CEO di BeArt.

Durante il convegno è stato presentato anche il libro “Il crowdfunding nel settore culturale e creativo”, realizzato dal Centro Studi dell’Associazione Civita e edito da Marsilio Editori, dedicato al tema del crowdfunding artistico-culturale e volto a diffonderne la conoscenza e la prassi.

Una guida pratica ed attuale per capire ed applicare il crowdfunding nel settore culturale, raccontando in modo analitico e pratico, studiando i casi di successo, come addentrarsi in questo settore e applicarlo nella cultura.

Il libro aiuta senz’altro coloro che vogliano intraprendere questo percorso, sia come ideatore che donatore, approfondendo dunque le meccaniche e le intenzioni.

Utilissime e preziose informazioni che possono dar vita a un circolo propositivo di progetti culturali, conoscendo i fattori di rischio e quelli critici, affinchè il progetto possa avere successo, ma anche nella scelta della piattoforma giusta dove presentare il progetto.

Naturalmente, ad accompagnare ogni progetto ci sono spesso anche figure professionali che curano le strategie e la crescita dello stesso, in modo da raggiungere l’obbiettivo prefisso.

Una guida dunque attuale da avere sempre a portata di mano e da consultare in ogni momento della vostra campagna di raccolta fondi.

 

Written By

Giornalista. In special modo seguo mostre di artisti contemporanei, spettacoli teatrali, anteprime cinematografiche e tutto ciò che mi incuriosisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *