CHERRY SEASON

Il burlesque anima il Foollyk, accogliente locale del quartiere Trieste


LE CHERIES CERISES – FRUITS PASSION – THE SHOW BURLESQUE
Cherilocandina

Con Alice Moon, Jeannie Nitro, Sophie Sapphire, Ann Da Loos, Curvy Chanel, Spicy Cookie, Otto Passerotto

Foto Daniele Cama

Foollyk, 8 aprile 2017

 

Esilarante, divertente, spettacolare! Questi sono gli aggettivi che meglio si addicono allo spettacolo a cui hanno preso parte le Chéries Cerises l’8 Aprile al Foolyk, piccolo pub di Roma, in Vicolo della Fontana n 1.

Premesse della serata: esibizione di Body Art e rappresentazione di un piccolo spettacolo diAliceJeannie Burlesque.
Accompagnati da delle musiche evocative che creano un atmosfera di scoperta a luci basse, vediamo Alice Moon, la Body Painter che, armata di pennello e colori, disegna in maniera decisa e allo stesso tempo delicata, il corpo della modella Jeannie Nitro, la quale privata dei suoi veli posa con una naturalezza e austerità degna di nota.
L’arte di questa Body Painter viene incorniciata per motivi tutt’altro che futili, ella è infatti in prima linea nella lotta della violenza sulle donne, simbolicamente rappresentata appunto dalla fierezza con cui le modelle si mostrano svestiste in modo non volgare ma pronto per essere vestito di colori, meglio rappresentata nella mostra Chimera, tenuta dall’artista stessa. Nel giro di poco meno di un’ora, la pittrice riesce a rendere il corpo della donna una tela da disegno finemente decorata, con papaveri e rami che riportano i colori principali della serata e anticipano l’esibizione successiva, quella che si svolgerà all’interno della sala adiacente.

Il locale si presenta subito suggestivo, con tavolini che riempiono quasi la totalità della sala e un arco dal quale si intravede un telo nero, che farà da sfondo all’esibizione.

Su ogni tavolo cioccolatini che riportano il rosso, colore madre di questa serata, lo stesso con cui si identificano le artiste rappresentate da delle ciliegie, uno dei frutti che richiamano più di altri l’erotismo, la passione… proprio come ci suggerisce il nome dell’esibizione Fruit Passion; troviamo anche un bigliettino da visita sulla rivista (proprio quella che state leggendo in questo momento) in cui loro stesse tengono delle rubriche su temi collegati a questa arte che diventa uno stile di vita nel momento in cui si prende coscienza del proprio potenziale fisico e mentale, nella concezione più ancestrale dell’essere Donna.

Otto1Lo spettacolo si apre con il presentatore Otto Passerotto, colui che condurrà tutta la serata in maniera ironica e allo stesso tempo rappresentativa dell’uomo medio che apprezza, si sente attratto e allo stesso tempo si irrigidisce alla vista di sottane sapientemente messe in movimento da donne coscienti del proprio charme. L’iniziazione dello spettacolo è dato da un cambio di vesti, non delle ballerine come si potrebbe pensare, ma del presentatore stesso che si lascia guidare in balia delle femmine seducenti che gli danno l’outfit appropriato per condurre questo tipo di serata.Spicy

La Stage kitten d’eccellenza – valletta che gestisce il cambio di scena raccogliendo i costumi e preparando il palco per la successiva esibizione -,  nonché una delle indiscusse protagoniste della serata è Spicy Cookie, dolce e piccante proprio come il suo nome, in una veste indubbiamente sensuale, ma con quell’aria un po’ svampita e ingenua che scatena da sempre iconicamente le fantasie maschili riguardo la donna sexy proprio per l’apparente inconsapevolezza del proprio potenziale fisico nei confronti dell’altro sesso resa in una chiave autoironica.
Menzionata la cornice con cui gli ospiti della serata sono stati accolti, le esibizioni centrali della serata sono state svolte da tre donne molto diverse tra loro, idealizzando una propCurvy2ria identità proprio sul personaggio costruitosi ad hoc dal proprio modo di essere e vedere l’essere femmina.

Tutte le artiste si sono esibite giocando con il pubblico, rendendo parte integrante dello spettacolo l’interazione con tutti, perchè il burlesque non è un mero spogliarello ma una comunicazione non verbale tra la ballerina e l’altro che percepisce lo charme della donna attraverso movimenti delicati mai volgari ma trasudando quella carica erotica che viene stimolata nello spettatore da quella parte della coreografia  che non è studiata a tavolino ma improvvisata nel momento in cui l’interazione diviene reale e il confine viene segnato dalle reazioni del momento stesso: un’esibizione in cui il pubblico diventa parte integrante e segna il limite in cui l’artista si può spingere.

Merce1Queste piacevoli tentazioni si chiamano Ann Da Loos, che esprime la sua sensualità con movenze sapienti tipiche dell’ esperienza, la mogliettina astuta e quasi pericolosa che fa del suo modo di essere una femme fatal un marchio di fabbrica dell’immaginario maschile; Sophie Sapphire, Donna longilinea e raffinata che trasmette la sua eleganza e sensualità attraverso la movenza misteriosa di maschere e veli che danno al suo personaggio un’identità quasi sacra e al contempo profana, nel momento in cui i veli cadono e la sua femminilità si scopre nell’essenzialità del proprio corpo; Curvy Chanel, che, attraverso le sue curve generose e rese aromoniose dal tonfo delle stoffe che cadono, dal fruscio dei veli che si muovono con consapevolezza e maestria sul suo corpo, sono l’espressione dell’essere Femmina in situazioni quotidiane come la preparazione di un pasto o eventi goliardici come il Cabaret.Sophie1

Il burlesque è quindi un’arte con sfumature satiriche e parodistiche che si esplica nella conoscenza del proprio corpo, consapevolmente spogliato e mosso, rendendo sensuale il corpo femminile in maniera universale, poichè l’erotismo viene scatenato dalla consapevolezza del proprio modo di essere Donna, a patto che sia personale e non trasmissibile allo stesso modo in ogni situazione e corpo.

Esilarante, divertente, spettacolare! Questi sono gli aggettivi che non possono mancare nella descrizione di questa serata.

Jessica Sann

gruppo

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *