CHERRY SUMMER PARTY A FURBARA

Il burlesque approda all'Isola Azzurra Club per il secondo anno

Furbara 06082017CHERRY SUMMER PARTY

Con Sophie Sapphire, Ann Da Loos, Viridi Flora, Baby Love, Spicy Cookie, conduce Otto Passerotto

Foto Danilo Franco

Isola Azzurra Club, Furbara (RM), 6 agosto 2017

 

Per il secondo anno la femminilità si impossessa dell’Isola Azzurra Club, villaggio vacanze dell’aeroporto militare di Furbara, avendo evidentemente lasciato il segno dopo il debutto della scorsa estate. In effetti più di qualcuno, a richiesta di Otto Passerotto durante il suo divertente preambolo, sostiene di avere un piacevole ricordo della serata dell’edizione precedente.

Tra una facezia e l’altra Otto Passerotto introduce la serata che si andrà a degustare, ma viene “sorpreso” dall’entrata in scena di Sophie Sapphire e Ann Da Loos, due sventole confermatissime dallo scorso anno a furor di popolo, che iniziano a “contenderselo” e perfino a spogliarlo pezzo a pezzo, salvo poi arrivare al dunque e ricevere una buffa sorpresa…DSCN3863

DSCN3880Quindi è la volta di una new entry, Viridi Flora, in una maestosa interpretazione della Dea Hera, perfettamente congeniale per altezza, piglio, sensualità e determinatezza; l’abito da dea conferisce ancor più teatralità ad un corpo gia di per sè prorompente.

Dunque è tempo di calare i ritmi e dunque entra in scena Ann Da Loos per una sensualissima danza orientale, raggiunta qualche attimo dall’altra new entry, Baby Love; le due si scambiano sguardi, complicità, gesti di ogni tipo in un’esplosione di colori come sempre i tecnici dell’Isola Azzurra sanno realizzare.

Tra un numero e l’altro le incursioni di Spicy Cookie, l’avvenente stage kitten, che raccoglie letteralmente i pezzi delle artiste rimasti in scena, e le continue, divertenti prese in giro con Otto Passerotto in un rapporto che a poco a poco si manifesta come una sorta di “amore-odio” tra i due… una sorta di Cip & Ciop, o Tom & Jerry se preferite.DSCN3888

Eccola, dunque, Sophie Sapphire, colei che per prima ha voluto questa serata, nei panni di una bellissima Cenerentola, ma anche qui non manca la sorpresa finale… anche qui il finale della storia viene, diciamo così, rielaborato, e ad un tratto Cenerentola si fa piuttosto dispettosa… e coinvolge nelle sue piccole cattiverie lo chef del villaggio Vittorio Ferrazza, la cui entrata in scena è accompagnata da un boato tipo gol decisivo della Champion’s League…

Di nuovo Ann Da Loose, sempre impertinente nella sua provocazione lenta ma costante, mai eccessiva ma sempre ammaliante, col suo iberico sorriso reinventato alla giamaicana sulle note del Calipso, un tornado di femminilità senza essere aggressiva, complimenti! E’ così che si giunge ad un breve intervallo.

Alla ripresa dei giochi chicca inaspettata, novità assoluta del gruppo preparata per l’occasione: Otto Passerotto e Sophie Sapphire osano un’interpretazione de A cammesella, scenetta entrata di prepotenza nell’immaginario collettivo degli italiana per tantissime illustri rivisitazioni, basti ricordare Enrico Montesano e Gabriella Ferri, oppure Totò e Fiorella Mari sul set del film Siamo uomini o caporali. Beh, personalmente, senza azzardare confronti che non avrebbero mai ragione di essere, è sembrato che i due abbiamo realizzato un omaggio sentito, rispettoso, con una piccola percentuale di proprio, senza mettere macchia su un mito conclamato, istigando anche una certa partecipazione del pubblico, numeroso come e più dell’anno precedente.

Di nuovo in scena Viridi Flora col suo Mago Matto, pezzo dai modi più gentili rispetto alla Dea Hera ma l’abilità della performer rende perfetta anche questa esibizione e la sua altezza non sfigura per niente, anzi… fa da specchio perfettamente a quella di Sophie Sapphire e alla minore stazza delle altre artiste.

Ritorno in scena di Ann Da Loos, stavolta nel ruolo della “brava mogliettina” di un marito, Otto Passerotto, che sembra trascurarla… anche qui non manca un finale divertente ed inaspettato ma di tutte queste ragazze sorprende la preparazione tecnica, che mai vacilla neanche quando deve conciliarsi con l’interpretazione quasi teatrale di un personaggio che regala il suo colpo di scena, dando anche occasione a Spicy Cookie per l’ennesima esilarante trovata per sfottersi un pò con Otto Passerotto.

DSCN3902In chiusura Sophie Sapphire riporta in scena quella Madre Natura oggetto negli ultimi mesi di vari aggiustamenti e rivisitazioni; nell’occasione torna una Madre Natura dolcissima in mezzo a tanti colori vivaci, perfetta come chiusura di spettacolo, dopo certe “stravaganze” più aggressive messe in mostra in precedenti occasioni. Ma anche questa è la classe di un’artista, cambiare volto senza mai rinnegare se stessa.

Saluti finali con Otto Passerotto che si arma di cilindro e frusta e presenta una ad una le sue “pantere” a prendersi il sacrosanto applauso… Tutte bravissime e gli intermezzi umoristici sempre ben piazzati ad equilibrare i ritmi della serata. E’ stato un circo impeccabile, seguite l’attività di queste ciliegine, le Cheries Cerises, vi sorprenderanno ogni volta!

Giancarlo Marmitta

DSCN3909

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *