Dance Explosion 2017

Dal 16 al 23 settembre il palco del Teatro Martinitt torna a vibrare con la danza. La fortunata rassegna Dance Explosion, ormai appuntamento fisso di settembre giunto alla terza edizione, darà voce al linguaggio universale del corpo e proporrà una danza in grado di coinvolgere e travolgere ogni tipo di pubblico.

In cartellone quattro spettacoli dal respiro internazionale e di grande impatto, selezionati per il loro linguaggio universale ma anche per la capacità do rivolgersi a un pubblico vasto ed eterogeneo, dall’appassionato al semplice curioso, dall’esperto al neofito, dai senior ai junior. Fedele allo spirito che l’ha animata fin dalla prima edizione, la rassegna è anche questa volta all’insegna della vivacità e dà voce a diversi linguaggi corporei e a vari generi, dalla danza neoclassica a quella dinamica, passando per quella contemporanea e persino per l’arte circense. La parola d’ordine è una sola: scatenare una vera e propria esplosione di energia sul palco e sincero entusiasmo in platea.

Ecco il cartellone di Dance Explosion 2017.

16 settembre – ore 21
E’ COSI’ LONTANA L’AMERICA? – Compagnia Giovanni Lampugnani
Ad aprire la rassegna, una scorpacciata di tip tap e modern jazz. Uno spettacolo interamente ballato e cantato, che esplora i rapporti artistico-musicali intercorsi tra Italia e America dal 1900 al 1960. Tra un passo e l’altro di danza, si staglia l’America dei Bulli e delle Pupe contrapposta alla leggerezza dello Swing italiano e poi irrompe il ritmo elegante e inimitabile di Fred Astaire e Ginger Rogers. Si continua con Carosone e Buscaglione, Caruso, Sinatra e Modugno. “E’ così lontana L’America?” cerca di sposare melodia e ritmo, coreografia e drammaturgia in una sintesi originale, ricca di sfaccettature umane e di aneddoti storici messi in scena con sincerità, ironia e calore. La sua trasversalità lo rende godibile per pubblici di tutte le età.

17 settembre – ore 21
DRONE – Compagnia Drone Dance Company
Il movimento nella danza contemporanea non è solo bellezza. E’ emozione allo stato puro, che dona vibrazioni in grado di elevare il corpo umano a un’astrazione superiore. Dona di te ciò che vuoi che vedano e non ciò che per convenzione vorrebbero vedere… Siamo esistenze omologate, siamo convogli emozionali sotto stretta sorveglianza. Globalizzazione emotiva, che grazie all’istinto lentamente evapora, libera la nostra pelle dal controllo supremo trasformandoci in velivoli liberi, privi di pilota e alla ricerca di nuove mete e nuove suggestioni.

22 settembre – ore 21
TRILOGIA D’AUTORE – Compagnia Venezia Balletto
Uno spettacolo diviso in tre parti, attraverso le quali Sabrina Massignani esprime la sua ricerca coreografica e la sperimentazione, l’esigenza, il bisogno naturale che muove il suo desiderio creativo, fusione e contaminazione tra il balletto classico e la danza contemporanea. Un punto fermo nella sua visione della danza come un’arte omnicomprensiva, in cui si riconosce in una prospettiva globale fatta di forme e stili diversi per riscoprire le inesauribili potenzialità del corpo danzante puro.

23 settembre – ore 21
THE BEST OF LIBERI DI… 10 anni di acrobazie fra le nuvole – Compagnia Liberi Di
Performance aeree mozzafiato, coreografie acrobatiche dinamiche e gag esilaranti sono il mash-up perfetto delle esibizioni di maggior successo di Liberi Di… Qui presentate in uno spettacolo che ripercorre le tante produzioni teatrali coreografate negli ultimi 10 anni sotto la direzione artistica di Davide Agostini. Acrobatica, Circo e Teatro Danza sono gli stili con cui il cast, appena tornato con successo da una tournée
negli USA, ci racconta l’evoluzione delle nostre esistenze. Dal concepimento ai sentimenti che suscitano le stagioni, dagli episodi quotidiani visti in chiave ironica, alla ricerca di qualcosa che possa dare un senso alla vita… L’incanto con cui si vive lo spettacolo porterà con estrema ironia lo spettatore adulto a sorridere e i bimbi di tutte le età a sognare divertendosi!

Quattro spettacoli entusiasmanti e unici, grazie anche all’entusiasmo delle quattro compagnie e dei loro ballerini. Una rassegna che piace al pubblico, capace di ascoltare le vibrazioni trasmesse dalla danza, un’arte che racchiude nella sua estetica la disciplina, l’armonia  e la bellezza.

 

 

Written By

Lavora da oltre quindici anni nel campo del web e della comunicazione digitale. È un project manager e ha conseguito un Master in Politiche Sociali dopo essersi laureato all'Università degli Studi di Roma "La Sapienza" in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali. Prima, si era diplomato come perito di elettronica e telecomunicazioni. Se questo percorso non vi sembra lineare, allora leggete anche i suoi articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *