F@MU 2017: FAmiglie al MUseo

Quando la cultura sposa il gioco in famiglia, tutto è più bello!

 

Si è tenuta domenica 8 ottobre 2017 la giornata F@MU : Famiglie al museo. Per il 4° anno consecutivo anche l’UNIMOL (Università degli studi del Molise) ha aderito all’iniziativa.

La giornata è stata presentata dai vari curatori delle mostre:

Piernicola Maria Di Iorio, curatore del centro d’arte contemporaneo “Aratro”

Michela D’Alessio e Valeria Viola del comitato scientifico del museo della scuola

e Catello Di Martino per la sezione leonardesca del museo didattico delle scienze agrarie.

 

Quest’anno l’Unimol ha ricevuto, con il suo progetto “Al di là del muro” (titolo della mostra), un importante riconoscimento nazionale: Premio Speciale F@Mu in un Sistema Museale. Un premio di grande prestigio condiviso con le decine e decine di persone che hanno partecipato alla giornata F@Mu presso l’UniMol.

Il percorso educativo si è articolato attraverso 3 strutture museali: il Museo della scuola e dell’educazione popolare, Aratro – Centro di arte contemporanea, Museo didattico delle scienze agrarie.

In ogni percorso i partecipanti hanno conosciuto diverse personalità esemplari quali la figura dell’educatore Don Milani per la scuola, scoperto attraverso il gioco della caccia al tesoro.

Nel museo didattico delle Scienze agrarie si è conosciuto Leonardo da Vinci, le sue teorie sono state spiegate egregiamente dall’educatore scientifico Alessio Perniola che, con vari esperimenti, ha condotto i partecipanti a conoscere le invenzioni ed intuizioni di Leonardo.

All’aratro , con la mostra temporanea “Sconfini, impressione dal margine”, hanno conosciuto il valore dell’arte come impegno collettivo della ricerca del diverso attraverso l’esposizione di foto , quadri e opere scultoree.

In tutte e tre i poli i bambini, ma anche gli adulti, sono stati coinvolti in vari laboratori che hanno fatto sì che la mattinata trascorresse piacevolmente.

Il tema nazionale di questa edizione è stata la “cultura abbatte i muri”.

Se alzi un muro pensa a cosa lasci fuori. E’ questa la frase di Italo Calvino ricostruita con adesivi consegnati ai bambini alla fine di ogni percorso.

La mattinata si è conclusa con l’abbattimento di un muro di polistirolo proprio per dar risalto al tema stesso della mostra.

Tutti entusiasti per la riuscita dell’evento e già si pensa al prossimo al prossimo anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *