Harry Potter e la camera dei segreti: il cine-concerto.

Il mago più amato del mondo torna ad emozionare i suoi ammiratori nel secondo cine-concerto.

A distanza di un anno, nella prestigiosa cornice dell’auditorium Conciliazione, si è tenuto nei giorni 1, 2 e 3 dicembre, il cine-concerto di Harry Potter e la Camera dei Segreti, il secondo capitolo dell’ormai celeberrimo maghetto degli omonimi libri di J. K. Rowling.

L’evento, presentato da Marco Patrignani e Forum Music Village, è realizzato in collaborazione con MIBACT, Ambasciata Britannica in Italia, Consolato Generale Britannico e Department for International Trade. La serie di concerti di Harry Potter, che è un’altra esperienza del magico mondo di J.K. Rowling, è cominciata nel giugno del 2016 con Harry Potter e la pietra filosofale™ in concerto e prevede di organizzare, entro il 2018, centinaia di spettacoli in oltre 35 Paesi in tutto il mondo.

 

Anche quest’anno il cine concerto non ha deluso il folto pubblico, accorso da diverse regioni d’Italia. Piccoli maghi con ba

Il sincrono tra il film proiettato sul maxi schermo e la musica eseguita dagli 80 elementi dell’Orchestra Italiana del Cinema ha commosso tutti.

L’orchestra, anche quest’anno diretta, per l’edizione di Roma, da Justin Freer, ha emozionato tutti.

Questa seconda avventura del maghetto ha già riscosso, in Cina, una grandissima e calorosissima accoglienza di pubblico e critiche e, anche in Italia, la cosa non è stata da meno.

Tutti i fan di Harry Potter conoscono benissimo la trama del secondo libro di Harry Potter che vede Harry, Hermione e Ron alle prese con un nuovo problema: qualcuno ha aperto la camera dei segreti.

In questo episodio facciamo la conoscenza dell’elfo domestico che cerca, in tutti i modi, di evitare ad Harry di raggiungere la scuola di per proteggerlo.

Ma nulla potrà tenere lontano Harry dalla scuola di magia e dai suoi amici.

Grande suspense nel film accompagnata dall’esecuzione perfetta degli elementi dell’orchestra.

Brividi sulla pelle si percepivano nell’aria dell’auditorium, fragorosi applausi hanno risuonato alla fine del film, alla fine dell’ultimo titolo di coda, alla fine dell’ultima nota suonata dall’orchestra magistralmente diretta da Justin Freer.

Parlando un po’ di lui: Justin Freer, presidente della CineConcerts, che ha già al suo attivo con questo tour decine e decine di concerti in tutto il mondo, ha dichiarato: “La serie di film di Harry Potter continua ad essere un fenomeno culturale che ha dato vita a milioni di fan in tutto il pianeta ed è con grande piacere che abbiamo pensato di offrire per la prima volta uno spettacolo unico che vede interpretare le musiche integrali dal vivo da una grande orchestra sinfonica, il tutto mentre il film viene proiettato contemporaneamente sul grande schermo: un evento indimenticabile e unico nel suo genere”. E così è stato, un evento indimenticabile e unico nel suo genere.

A rendere ancora più magico e divertente l’evento è stata la presenza di Hagrid e di Draco Malfoy (le versioni italiane), presenti nella hall dell’auditorium e disponibili a farsi fotografare con i più piccoli, ma anche con i più grandi spettatori.

Aspettiamo con trepida attesa il terzo capitolo della saga. Nel frattempo, per chi volesse vedere il secondo, farà ancora in tempo. Il cine concerto è previsto il 27 ed il 28 dicembre a Milano, presso il Teatro degli Arcimboldi. Per questa occasione l’orchestra sarà diretta da Christian Schumann.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *