LA PIUMA di Giorgio Faletti

 

Titolo: La piuma

Autore: Giorgio Faletti

Editore: Baldini + Castoldi

Collana: Romanzi e racconti

Anno edizione: 2015

Pagine: 79 p., ill. , Rilegato

 

Trama: Giorgio Faletti si accomiata dai suoi lettori con la sua opera più bella, originale e dolente. Una favola morale, che accompagna il lettore attraverso le piccole, meschine, ignoranti bassezze degli uomini, sino a comprendere, attraverso il più innocente e semplice degli sguardi, il senso profondo delle cose. Del loro ruolo. E della fine. Seguiamo una piuma mentre traccia il suo invisibile sanscrito nel cielo, la vediamo posarsi sul tavolo dove il Re e il Generale tracciano i piani per la battaglia per la conquista di Mezzo Mondo, noncuranti di chi poi dovrà combatterla; ascoltiamo insieme a lei i tentativi del Curato di intercedere a favore dei contadini con il Cardinale privo di fede; attratti da una dissonante melodia volteggiamo dentro al Teatro, per assistere allo spettacolo meraviglioso e crudele della Ballerina dal cuore spezzato: il nostro volo ci porterà a conoscere altri, sventurati personaggi finché la piuma non incontrerà lo sguardo dell’unico che saprà capire quello che nessuno prima aveva compreso.

 

Ultimo libro di Faletti, quasi un commiato, un addio. Racconto molto introspettivo, di primo acchito può sembrare una favola ma in realtà è una storia che nasconde grandi verità per chi sa leggere tra le righe e talvolta anche tra le pagine, non di facile comprensione se ci si ferma al mero svolazzare della piuma e per questo motivo da molte persone bollato come favoletta per bambini.

Faletti ha ampiamente dimostrato che l’apparenza inganna e che avere un talento smisurato come il suo può portare molto lontano.

In questo libro la piuma è una metafora della vita che vola leggera e leggiadra, questo libro è come se fosse un testamento spirituale dell’autore, vuole essere un inno alla comprensione del senso profondo delle cose, a volte troppo semplici e per questo poco considerate dalla massa; una piuma portata dal vento in cinque diverse situazioni, cinque affreschi leggeri e delicati, in cui personaggi senza tempo e senza spazio incarnano i tanti vizi e le poche virtù umane, un volo con la fantasia attraverso situazioni fiabesche e reali allo stesso tempo.

Consigliato a chi non si ferma all’apparenza, a chi vuol vivere in prima persona l’ultimo lavoro di un artista eclettico, a chi sa apprezzare da adulto storie apparentemente da bambini.

Tags from the story
,
Written By

Segni particolari: Informatica di lungo corso, cittadina di internet, residente del web. Nasce assistente al software nei primi anni 90, poi cresce come programmatore di vari linguaggi (c, cobol, Visual Basic, sql, pl1 ecc.) evolve come analista programmatore ma poi cambia rotta, ma non troppo, ricoprendo il ruolo di recruiter (di figure informatiche ovviamente, ma non solo) poi di responsabile del personale e infine di direttore del personale di una nota testata giornalistica politico/economica. Ma non si ferma qui; quasi per caso intraprende con successo la carriera di docente informatico presso importanti aziende e clienti istituzionali nel lontano 2002 e scopre di amare non solo la cattedra ma anche i fogli di calcolo e i database relazionali di cui in breve tempo ne diventa cintura nera. Consegue la certificazione ECDL e l'abilitazione di esaminatore AICA, ed esercita anche come esaminatore ecdl dal 2004. Attualmente la docenza è la sua vita, le da molte soddisfazioni a livello professionale . Materie insegnate: pacchetto office a tutti i livelli, gestione della segreteria, d.lvo 81/2008 (salute e sicurezza). insomma, informatica di lungo corso, amante dei libri dei viaggi degli animali e della birra; attualmente docente transumante con la speranza forse utopica di trovare un pascolo fisso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *