Chinatown si trasforma in un fiume rosso per celebrare il nuovo Anno del Cane

(Parata del Capodanno Cinese. Credits: betterchinatown.com)

Le sei ore di ritardo date dal fuso orario mi permettono di scrivere della parata tenutasi oggi a Chinatown in occasione del capodanno cinese, che quest’anno comincia proprio oggi, Venerdì 16 Febbraio. L’evento, annuale ovviamente, è chiamato Lunar New Year ed è caratterizzato da innumerevoli rappresentazioni sbalorditive, dolci e allettanti prodotti di pasticceria, e performances più che notevoli. È una festa di piazza, o forse sarebbe meglio dire di strada, che raggruppa ogni genere di chioschi e bancarelle per tutte le età. Il capodanno cinese è all’insegna del cibo e dei festeggiamenti che quest’anno hanno inaugurato l’Anno del Cane. Infatti, com’è noto, nell’astrologia cinese ogni anno è legato a un animale dello zodiaco secondo un ciclo di 12 anni: il Cane occupa l’undicesima posizione nello Zodiaco Cinese. Le danze si sono aperte all’una del pomeriggio e la parata si è svolta lungo le vie principali di ciò che rimane della vecchia Little Italy e di Chinatown. I festeggiamenti proseguiranno fino alle 11 di domani, sino alla chiusura segnata dai fuochi d’artificio di mezzogiorno. Manhattan si è trasformata in un fiume di rosso dopo che un mare di gente festosa si è riversata sulle strade.  La parata è stata completamente gestita e organizzata da volontari e da Chinatown si è espansa fino a Sunset Park. Ha fatto seguito ai festeggiamenti ufficiali un festival a Roosvelt Park.

(Parata del Capodanno Cinese. Credits: betterchinatown.com)

“I love when the dragon dance passes by, and I actually got to touch it, so more good luck” – “Mi piace quando passa la danza del dragone, e per la verità sono riuscita anche a toccarlo, quindi ancor più fortuna” ha commentato una ragazza che assisteva alla parata. Christopher Tan, il direttore generale dell’associazione Better Chinatown Usa, ha dichiarato: “we have confetti, we got lions, we got dragons, we got opera singers, we got a whole bunch of people out for the celebrations” – ci sono confetti, leoni, dragoni, cantanti d’opera, e un intero gruppo di persone pronte a festeggiare – “It’s like the Asian version of Times Square” – la versione asiatica di Times Square. E come dargli torto? Almeno 500 mila persone nelle svariate chinatowns degli Stati Uniti hanno festeggiato questo giorno. E noi curiosi con loro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *