IL SAN VALENTINO BURLESQUE DEL KILL JOY

Dive travolgenti e sensuali sul palco del noto locale

SAN VALENTINO BURLESQUE

Produzione Kill Joy & Scarlett Martini

Con Roxy Melody, Marie La Coutie, Scarlett Martini, Velvet Madonna, Eve Flamant

Kill Joy, Roma, 14 febbraio 2017

Foto Giovanni Trinchese

 

Il 14 febbraio e’ il giorno in cui si festeggia l’amore, in tutte le sue forme, perché l’amore, si sa, non ha confini.

Il mio per il Burlesque e’ cosa nota, lo amo, lo studio, lo pratico, lo riesco a trovare in ogni cosa che faccio. Se non è amore questo! Ogni occasione e’ ottima per dedicargli del tempo.

Leggo sulla pagina fb del Kill Joy di una sorpresa proprio per S. Valentino: uno show burlesque di Scarlett Martini e di alcune sue allieve. E’ deciso, vado. Il Kill Joy mi lascia sorpresa, non ci ero mai stata, mi aspettavo un piccolo pub e mi ritrovo davanti un gran bel locale (forse il più grande pub che ho mai visto) in stile old America, legno scuro ovunque dall’aria vintage, un lungo bancone dove mi aspetto di vedere scorrere birre come nei film western.

Mi accolgono sorridenti e mi accompagnano al tavolo sotto il palco, dove le luci già stanno riscaldando ed illuminando la scena dove lo show a breve inizierà. L’ingresso di Roxy Melody e la sua voce fresca e squillante ci desta dell’attenzione finora rivolta agli ottimi cibi, e’ la “mattatrice” della serata, presenta e canta, ci intrattiene e ci fa sorridere, ha il suo nome d’arte attaccato come una targa d’automobile sul lato b che ondeggia ad ogni passo.

Ci presenta Marie la Coutie una contorsionista che esce direttamente da una grande scatola e ci lascia a bocca aperta, mi riprometto di imitarla al mattino come ginnastica di risveglio muscolare…

Dopo di lei entra in scena la simpaticissima Velvet Madonna che in una serata come questa non poteva che interpretare il simbolo dell’amore: Cupido! Scocca frecce agli spettatori ed esegue il suo numero con un sorriso accattivante e quasi ipnotico.

Dopo di lei Roxy annuncia l’ingresso della diva Scarlett Martini. La vediamo entrare al braccio con un losco figuro. ….Dal volto pauroso… Ovviamente nemmeno lui resiste a tanta bellezza e grazia… Inizia a cercare di toccarla… A niente valgono le intenzioni di Scarlett nel respingerlo, quelle mani arrivano un po’ ovunque…. La scena è talmente reale che ci viene quasi la voglia di aiutarla, un sospiro di sollievo quando magicamente il losco personaggio si trasforma poi in un mantello senza vita poggiato su una sedia e la meravigliosa Scarlett finisce il suo act lasciandoci incantati…

Roxy rientra in scena e non perde l’occasione per invitare le signore a partecipare ad una mini lezione burlesque sul palco. Chiama anche me, e le spiego che sono anche io una performer di burlesque ed è per questo che la ringrazio ma non accetto l’invito perché intendo solo godermi il bellissimo spettacolo, fa notare al pubblico di quanto sia fortunata a volte nello scegliere le persone…

Dopo questo divertente siparietto, con signore prese dal pubblico, rientra in scena la contorsionista Marie La Coutie con un numero sensuale dove riesce ad infilarsi sotto una sedia, e mi suggerisce mentalmente questa pratica per raccogliere strass e perline mentre lavoro ai miei costumi e puntualmente mi cadono… Lo fa con tanta naturalezza che viene voglia di provare: si sdraia e… scivola come un serpente sinuoso sotto… Semplice no?

Rientra in scena Scarlett con un numero di burlesque classico, dove gioca a lungo con un boa di tulle… Quel boa sembra vivere di vita propria, non si capisce il confine tra la sapiente mano di Scarlett e l’accessorio… Sono un tutt’uno fra loro… Che dire, sbalorditiva.

Dopo una breve presentazione entra in scena Eve Flamant con la sua regina di cuori. Lei è una giovanissima promessa del burlesque, molto bella e molto sensuale. La regina di cuori le calza a pennello, e’ padrona della scena e si muove con estrema sicurezza ed eleganza. Regala sorrisi e colpisce cuori.

Lo show si conclude come nelle migliori tradizioni con tutte le artiste sul palco lasciandoci tutti molto soddisfatti e con la voglia di ritrovarle lì breve. Io ci sarò, lo consiglio anche a voi.

Sophie Sapphire Marzia Bortolotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *