LE CARDAMOMÒ TORNANO CON IL NUOVO ALBUM “VIVE LA VIE”

IN USCITA AD APRILE IL LORO NUOVO ALBUM “VIVE LA VIE”, MENTRE IL 23 MARZO AL QUIRINETTA DI ROMA SI TERRÀ LA SERATA DI PRESENTAZIONE

Un grande e atteso ritorno per Le Cardamomò, dopo il successo nel 2014 di “Valse de Meduse”, un lavoro dai suoni rarefatti e originali, che riprendeva le musiche e i racconti dello spettacolo omonimo.

Le Cardamomò: live al Monk

Dopo 4 anni di studio, promozione e un tour internazionale, il gruppo romano uscirà ad aprile 2018, per l’etichetta Bassa Fedeltà, con un nuovo album dal titolo esemplificativo: “Vive la Vie”, un concept innovativo costituito da 15 tracce (9 pezzi originali, una cover e 5 testi narrati) che vuole raccontare attraverso la musica, il desiderio che muove alla vita, una sorta di inno alla rinascita.

Il disco verrà presentato il 23 marzo 2018 in un concerto anteprima al Caffè Concerto Quirinetta di Roma.

In uno spazio onirico animato da video-proiezioni e scenografie mutevoli, i quattro musicisti animeranno con suoni, racconti e immagini il tema della rinascita attraverso il desiderio. Saranno presenti sul palco, oltre ai quattro Cardamomò (Antonia Harper, voce e violino – Gioia Di Biagio, organetto e glockenspiel – Marta Vitalini, organetto e percussioni, Ivan Radicioni – voce, fiati e chitarra) anche i musicisti che hanno collaborato alla produzione del disco. La parte delle video-proiezioni sarà curata da Gioia Di Biagio, gli effetti sonori saranno a cura di Filippo Lilli.
“Vive la vie” vuole essere non solo uno spettacolo visionario di musiche e storie, ma anche una grande festa, sulla scia della “Fiesta de los muertos”, che celebra la vita, la rinascita e il desiderio.
“Nascere non basta. È per rinascere che siamo nati. Ogni giorno” (P. Neruda)

“Vive la vie” (2018) – Le Cardamomò/Bassa Fedeltà

“Vive la vie” è il nuovo album de Le Cardamomò, prodotto con l’etichetta Bassa Fedeltà. Le 15 tracce (9 pezzi originali, una cover e 5 testi narrati) formano un concept, una narrazione sul desiderio che muove alla vita, simboleggiato dall’araba fenice. Una sorta di inno alla rinascita che dà il titolo all’album. L’album è il risultato di un lavoro su musiche e testi per la creazione di brani originali ispirati a diversi generi e tradizioni musicali, dalla musica messicana alla chanson française, passando per la folk ballad fino alla musica barocca. L’organico di base (voce lirica, violino, organetti, chitarra e tromba) viene utilizzato per arrangiamenti originali e contaminato con strumenti nuovi e inusuali. I testi delle canzoni, in quattro lingue diverse, raccontano le storie di personaggi di fantasia che, mossi dal desiderio si muovono verso qualcosa, l’amore ma anche la ricerca di sè stessi.
I testi originali si contaminano di concretismi e di citazioni di poeti e scrittori che hanno trattato il tema del desiderio. Per creare questo album, Le Cardamomò si sono avvalsi del lavoro di produzione e mixaggio di Franco Pietropaoli (Ermes records) e della collaborazione di grandi musicisti e artisti, tra cui Alessandro Pieravanti (Muro del canto), Andrea Fusacchia, Franco Pietropaoli , Ernesto Ranfi, e Filippo Lilli. Il Mastering è di Fabrizio De Carolis del Reference Mastering Studio. L’artwork visionario e onirico è dell’artista Daria Petrilli, le grafiche di Donato Loforese. Il disco è prodotto da Le Cardamomò e dall’etichetta indipendente Bassa fedeltà (2018).
“Questo album è dedicato all’amico Dan Fus e alle anime che sempre vivono nel nostro cuore”.

Le Cardamomò

Le Cardamomò sono un eclettico quartetto di musicisti: voce lirica, violino, organetti, fiati e chitarra. Propongono un repertorio ricercato e retrò di chansons francesi, pezzi onirici e un pò folli, balli balcanici, canzoni di altri tempi. Nascono nel 2010 come progetto puramente musicale, per poi unire ben presto alla performance video-proiezioni, teatro delle ombre e racconti.
Si esibiscono in numerosi festival di teatro e musica e in locali rinomati tra cui il Platoon Kunsthalle di Berlino e la Casa del Jazz di Roma. Nel 2012 esce il loro primo album “Cardamomò”.
Nel 2013 musicano i racconti di Concita De Gregorio nello spettacolo “Manchi solo tu” in scena al Teatro Valle.
Il videoclip “Valse de Meduse” (2012), realizzato con la tecnica delle ombre cinesi e la motion graphics, si aggiudica svariati premi e nomination in festival di video e animazione in Italia e all’estero.
Lo spettacolo multimediale “Valse de Meduse Show” debutta nel 2014 a Parigi al Théatre de Verre e va in scena sold out in teatri tra cui il Nuovo Cinema Palazzo e per la Notte dei musei all’Ara Pacis a Roma. Parallelamente esce l’album colonna “Valse de Meduse” (2014) che è stato scaricato in cinque continenti e ha venduto più di 2000 copie. Nel 2015 Le Cardamomò partono per un Tour negli Stati Uniti e si esibiscono al Festival di musica italiana Hitweek a Miami e per le celebrazioni di Halloween a New Orleans.
Nel 2016 vengono invitati a suonare alle esibizione del celebre pittore Henri Landier e per la Fete de la musique a Parigi. Nel novembre dello stesso anno vengono chiamati a sostenere la Maratona Telethon 2017 e si esibiscono in diretta su Raiuno.
Nell’estate del 2017 sono in tournée con “Valse de meduse Show” in Italia, Slovenia e Ungheria. Recentemente hanno concluso il loro nuovo album “Vive la vie” regitstrato presso Ermes records a Roma e prodotto dall’etichetta romana Bassa fedeltà. A primavera 2018 uscirà nuovo album prodotto e il gruppo debutterà al Quirinetta di Roma con il nuovo spettacolo “Vive la vie”.

LE DATE

23 marzo – Quirinetta (Roma)
6 aprile – Teatro del Lido (Ostia)
25 maggio – Mercato Sonato (Bologna)
27 maggio – Paradiso Perduto (Venezia)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *