ARRESTATEMI… COMMEDIA D’EVASIONE A REBIBBIA

Ottima serata della Compagnia dell'Alchimia

Foto Rita Lo Nardo

 

Arrestatemi,… sono innocente, oltre ad essere il titolo dell’esilarante commedia portata in scena dalla compagnia Teatro dell’alchimia il 24 e 25 marzo (sul palco della Sala RomaTeatri, in zona  Rebibbia), è anche l’esasperata esortazione, il grido disperato del protagonista della pièce, Dario (magistralmente interpretato da Fernando Sbriscia), un ladruncolo di animo buono che, per sfuggire alla polizia, si introduce furtivamente in un appartamento, senza sapere di cacciarsi così  in un guaio ancora più grande.

La casa è infatti abitata da due anziani coniugi – Teo (Claudio Blancato) e Bice  (Franca De Santis) – completamente erosi dalla demenza senile; i quali, scambiandolo per il nipote Andrea, gliene fanno involontariamente  passare di tutti i colori:  tra equivoci, battibecchi, discorsi paradossali e pretese assurde lo esasperano a tal punto da fargli rimpiangere di essersi salvato dall’arresto.

La situazione del povero malcapitato, già in balia dei vecchietti rincitrulliti, peggiora ulteriormente quando entrano in casa altri due membri della bizzarra famiglia: Mario (Alessandro Tozzi) e Luisa (Luisa Cimarra), rispettivamente il figlio e la nipote dei due anziani. Il primo, pur essendo l’unico familiare apparentemente normale, non è abbastanza “sveglio” da accorgersi che lo sconosciuto accolto in casa dai suoi genitori non può essere suo cugino Andrea e la seconda è una squilibrata con disturbi sessuali e di personalità che, invece di salvare Dario dalla situazione in cui si è cacciato, prova ad irretirlo e ad approfittarsi di lui.

La comicità delle battute e delle varie gag che si sviluppano durante i due atti dello spettacolo, soddisfa pienamente le aspettative del soggetto partorito dalla brillante mente dell’autore, Aldo Lo Castro (regista e direttore artistico del Teatro degli specchi di Catania). Anche l’interpretazione degli attori in scena, come sempre diretti da Claudio Blancato, risulta notevole e contribuisce – insieme al sapiente disegno luci/audio di Maurizio Agostini – a far ridere il pubblico in molteplici occasioni.

Per chi non l’avesse ancora vista (o per chi volesse rivederla), Arrestatemi,… sono innocente verrà replicata a Tolfa il 13 aprile, e successivamente in occasione dell’estate romana, durante gli eventi organizzati sul Lungotevere, il 4 agosto; lo stesso vale anche per altri recenti lavori portati in scena dalla compagnia  Teatro dell’alchimia, sempre attiva – peraltro – nella zona a nord della capitale.  

Lodovico Bellè

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *